Gualandi

famiglia nobile pisana

I Gualandi sono un'antica famiglia di Pisa.

StoriaModifica

Promotori della spedizione contro le Baleari, nel medioevo appoggiarono la parte guelfa ma anche la parte ghibellina difatti furono tra le famiglie che l'arcivescovo Ruggieri degli Ubaldini aizzò contro Ugolino della Gherardesca, facendolo catturare durante una sommossa popolare, prima di essere rinchiuso a morire di fame nella Torre della Muda con altri quattro suoi discendenti (1289).

Questa famiglia è citata con quella dei Lanfranchi e dei Sismondi da Dante Alighieri a proposito della caccia sognata dal Conte e raccontata durante il suo episodio nell'Inferno (XXXIII, 32).

BibliografiaModifica

  • Gualandi, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  • Vittorio Sermonti, Inferno, Rizzoli 2001.
  • Umberto Bosco e Giovanni Reggio, La Divina Commedia - Inferno, Le Monnier 1988.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia di famiglia