Gualeguaychú

comune argentino

Origine del nomeModifica

Secondo uno studio effettuato nel 1715 dal sacerdote Policarpo Dufó, la città ed il fiume che l'attraversa prendono probabilmente il nome dal termine in lingua guaraní Yaguarí Guazú, che significherebbe "il fiume della grande tigre".

Secondo altri studiosi di toponomastica l'origine del nome potrebbe altresì risalire alle espressioni guaraní "l'acqua che va piano" oppure " il fiume delle grotte dei maiali".[1]

StoriaModifica

 
Paseo de la Costa.

La città fu fondata ufficialmente il 18 ottobre 1783 da Tomás de Rocamora, inviato nel luogo dall'allora viceré Juan José de Vértiz y Salcedo; il fondatore spostò su terreni più elevati la popolazione precedentemente stanziata nel circondario, che avevano eretto una cappella dedicata alla Madonna del Rosario su alcuni terreni soggetti a frequenti inondazioni.[1]

CulturaModifica

EventiModifica

Gualeguaychú ospita il carnevale più importante e conosciuto d'Argentina.

PopolazioneModifica

Al censimento del 2010, il municipio aveva una popolazione di 83.116 abitanti, che ne facevano il terzo più popoloso della provincia.[2]

NoteModifica

  1. ^ a b (ES) Historia y Leyenda, Consejo Mixto Cabañas Gualeguaychú Turismo. URL consultato il 19 maggio 2015.
  2. ^ (ES) Provincia de Entre Ríos según área de gobierno local., Gobierno de Entre Ríos. URL consultato il 17 marzo 2014.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF: (EN125168689