Guerra tra Comando Vermelho e Amigos dos Amigos

(Reindirizzamento da Guerra civile di Rocinha)

La Guerra tra Comando Vermelho e Amigos dos Amigos è un conflitto armato iniziato alla fine degli anni '90 tra le due organizzazioni più potenti del Brasile per conquistare il mercato della droga della favela di Rocinha, in seguito gli scontri si sono verificati anche nelle favela circostanti.

Guerra tra Comando Vermelho e Amigos dos Amigos
Leszek Wasilewski-rocinha.jpg
Favela di Rocinha, luogo dove è avvenuta la guerra civile
Data13 giugno 1994 - in corso
LuogoRocinha, Rio de Janeiro, Brasile
Casus belliNarcotraffico:
  • Controllo del mercato della droga e della prostituzione nella favela di Rocinha
  • Uccisione del leader del Comando Vermelho, Orlando Player, da parte di Amigos dos Amigos
  • Fondazione di Amigos dos Amigos
Esitoin corso, il Comando Vermelho ha conquistato diversi territori precedentemente appartenenti all'ADA
Schieramenti
Comandanti
Ernaldo "Uê" Pinto de Medeiros †Rodrigo Mello White flag icon.svg
Luiz Fernando da Costa White flag icon.svg
Brasile Jose Mariano Beltrame
Brasile Mario Sergio Duarte
Brasile Orderlei Santos
Effettivi
300 narcotrafficanti[1]10,000 narcotrafficanti+7,500 soldati
M113
MOWAG Piranha
AAV7
EE-9 Cascavel
EE-11 Urutu
Elicottero d'attacco
Perdite
300 morti totali
Voci di guerre presenti su Wikipedia

StoriaModifica

La rivalità tra Amigos dos Amigos e Comando Vermelho è iniziata quando l'ADA fu fondata il 13 giugno 1994 e nello stesso giorno uccise Orlando Player, leader del Comando Vermelho. Gli scontri tra le bande di solito iniziavano con una banda che cercava di invadere il territorio dell'altra banda. Il complesso carcerario di massima sicurezza Bangu, fuori Rio de Janeiro, è stato spesso teatro di violenze di gruppo, poiché le prigioni sono fortemente sovraffollate e l'ammutinamento è un fenomeno ricorrente. Nel 2002 uno dei leader fondatori di Amigos dos Amigos "Uê" è stato ucciso a Bangu da membri imprigionati del Comando Vermelho. L'attacco è stato pianificato da Luiz Fernando da Costa "Fernandinho Beira-Mar", il leader incarcerato del Comando Vermelho. Le battaglie tra i due gruppi si sono intensificate quando è scoppiata la Guerra di Rio de Janeiro della droga, nell'ottobre del 2009.[2] l'ADA ha poi stretto alleanze con altri gruppi criminali, come il Primeiro Comando da Capital e il Terceiro Comando Puro, per fronteggiare il Comando Vermelho, continuando la guerra contro di esso anche all'interno delle carceri provocando diverse rivolte carcerarie che hanno provocato decine di vittime, alcune centinaia.[3]

L'attentato nella Collina delle Scimmie e inizio della Guerra di Rio de Janeiro della drogaModifica

La Collina delle Scimmie è una delle favela più violente di Rio de Janeiro, la collina fu invasa dal Comando Vermelho il 17 ottobre 2009, però essa era controllata anche dall'ADA, i quali iniziarono a combattere il Comando Vermelho per contendersi il territorio.

Allo scopo di fermare gli scontri tra i due gruppi, furono inviati circa 150 uomini delle truppe di assalto del reparto speciale della Polícia Militar per attività di pattugliamento e contenimento. Proprio per impedire l'intervento delle forze dell'ordine nella faida, nella zona erano state costruite dai criminali delle barricate di fortuna con i mezzi a disposizione (pneumatici, ferri vari) e successivamente appiccato loro fuoco.

Nello stesso giorno, di mattina, l'elica posteriore di un elicottero Fenix in pattuglia sopra la collina viene raggiunta da alcuni colpi sparati dai narcotrafficanti: secondo alcuni l'arma era un bazooka o una mitragliatrice.[4] L'elicottero si schianta, nell'impatto muoiono 3 soldati. L'attentato darà inizio ad una violentissima guerra civile tra polizia e narcos.[5] In quel periodo la faida tra il Comando Vermelho e Amigos dos Amigos raggiunge elevati picchi di violenza.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Amigos dos Amigos, su InSight Crime, 30 marzo 2018. URL consultato il 5 novembre 2018.
  2. ^ (EN) Drug dealers, gangs and police at war in Rio de Janeiro slums, 17 ottobre 2009. URL consultato il 23 ottobre 2009.
  3. ^ (PT) O crime está em guerra: as maiores facções brasileiras romperam, su epoca.globo.com, 25 ottobre 2016. URL consultato il 3 gennaio 2017.
  4. ^ È guerra tra polizia e narcotrafficanti. Dodici morti nella favelas di Rio, su repubblica.it, La Repubblica, 17 ottobre 2009. URL consultato l'8 dicembre 2021.
  5. ^ Rio de Janeiro, secondo giorno di scontri tra gang e polizia, su it.reuters.com. URL consultato il 18 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2013).