Guglielmo Brezzi

calciatore italiano
Guglielmo Brezzi
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, centrocampista
Ritirato 1923
Carriera
Giovanili
19??-1912 Genoa
Squadre di club1
1912-1913Trionfo Ligure? (?)
1915-1917Genoa0 (0)
1917-1918Grifone FC0 (0)
1919-1920Genoa19 (14)
1920-1923Alessandria59 (30)
Nazionale
1920-1923 Italia Italia 8 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Guglielmo Brezzi (Castelceriolo, 24 dicembre 1898Castelceriolo, 7 aprile 1926[1]) è stato un calciatore italiano.

CarrieraModifica

ClubModifica

Originario del borgo di Castelceriolo come il cugino Adolfo Baloncieri, si formò calcisticamente nel Genoa.[2] Nella stagione 1912-1913 giocò nella terza serie italiana, allora denominata Terza Categoria, con il Trionfo Ligure, esordendovi il 6 gennaio 1913.[2]

Con il Genoa giocò nel dopoguerra, disputando il torneo di Prima Categoria 1919-20. Nel corso del torneo fu convocato per la prima volta in Nazionale dall'allora commissario tecnico Nino Resegotti.

In rossoblu esordì il 12 ottobre 1919, nel derby vinto per cinque ad uno contro l'Andrea Doria.[3]

Passò poi all'Alessandria, per tre stagioni, andando a formare un forte trio offensivo con Baloncieri e Carlo Carcano. Ottenne un terzo posto con la squadra piemontese al termine del campionato 1920-1921.

Morì nel 1926, all'età di 27 anni.[4]

NazionaleModifica

Esordì in maglia azzurra al Velodromo Sempione di Milano, il 18 gennaio 1920, nella gara amichevole vinta per nove a quattro dall'Italia contro la Francia; Brezzi segnò tre gol, uno nel primo tempo e gli altri due nella ripresa.[5] Scese in campo altre sette volte, due delle quali in occasione dell'Olimpiade di Anversa, dove segnò una rete all'Egitto[6] e un'altra alla Francia, nella gara dei quarti di finale persa tre ad uno.[7]

L'ultima gara disputata da Brezzi in nazionale risale al 27 maggio 1923, quando fu disputata un'amichevole a Praga contro la Cecoslovacchia, persa cinque ad uno.[8]

In suo ricordo fu organizzato una competizione calcistica a scopo propagandistico, cui avrebbero partecipato squadre della ULIC e di seconda e terza categoria[9].

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18/01/1920 Milano Italia   9 – 4   Francia Amichevole 3
28/03/1920 Berna Svizzera   3 – 0   Italia Amichevole -
13/05/1920 Genova Italia   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -
28/08/1920 Gand Italia   2 – 1   Egitto Olimpiadi 1920 1
29/08/1920 Anversa Francia   3 – 1   Italia Olimpiadi 1920 1
02/09/1920 Anversa Spagna   2 – 0   Italia Olimpiadi 1920 -
04/03/1923 Genova Italia   0 – 0   Ungheria Amichevole -
27/05/1923 Praga Cecoslovacchia   5 – 1   Italia Amichevole -
Totale Presenze 8 Reti 5

NoteModifica

  1. ^ Almanacco del Calcio Panini, edizione 1979, pagina 453, solo per l'anno della morte
  2. ^ a b Fezzardi, p.13.
  3. ^ Tabellini 1919-20 Archiviato il 1º giugno 2009 in Internet Archive. Akaiaoi.com
  4. ^ Brezzi e Bergamino esordiscono nel 1920 in Nazionale Pianetagenoa1893.net
  5. ^ ITALIA-FRANCIA 9-4 Italia1910.com
  6. ^ ITALIA-EGITTO 2-1 Italia1910.com
  7. ^ FRANCIA-ITALIA 3-1 Italia1910.com
  8. ^ CECOSLOVACCHIA-ITALIA 5-1 Italia1910.com
  9. ^ il Littoriale, 5 settembre 1928, pagina 2

BibliografiaModifica

  • Attilio Fezzardi, Genova e l'atletica, Genova, Fratelli Frilli Editori, 2007, ISBN 978-88-7563-243-4.
  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.

Collegamenti esterniModifica