Guido Andreozzi

tennista argentino
Guido Andreozzi
Andreozzi WM19 (19) (48521860296).jpg
Guido Andreozzi al Torneo di Wimbledon 2019
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 183 cm
Peso 80 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 11-25 (30.56%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 70º (28 gennaio 2019)[1]
Ranking attuale 264º (4 ottobre 2021)[1]
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2019)
Francia Roland Garros 2T (2018)
Regno Unito Wimbledon 1T (2018, 2019)
Stati Uniti US Open 1T (2012, 2016, 2018)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 3-7 (30%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 101º (25 febbraio 2019)[1]
Ranking attuale 322º (4 ottobre 2021)[1]
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 4 ottobre 2021

Guido Andreozzi (Buenos Aires, 5 agosto 1991) è un tennista argentino. Dal 2012 gioca in prevalenza nei tornei dell'ATP Challenger Tour, circuito nel quale si è aggiudicato diversi titoli sia in singolare che in doppio. I suoi migliori piazzamenti nel ranking ATP sono il 70º in singolare, raggiunto nel gennaio 2019, e il 101º in doppio nel febbraio 2019.

CarrieraModifica

2007-2012, inizi da professionista, primi titoli nei circuiti ITF e Challenger, debutto nel Grande SlamModifica

Debutta tra i professionisti nel 2007 e per alcuni anni partecipa in prevalenza ai tornei ITF, vince il primo in singolare nel 2010 e in doppio nel 2011. Quello stesso anno inizia a giocare con continuità nei tornei del circuito Challenger e vince il suo primo titolo di categoria in doppio a Belo Horizonte con il connazionale Eduardo Schwank, battendo in finale Christian Lindell e Ricardo Hocevar. Due settimane dopo vince in doppio anche il Challenger di Recife e nel maggio 2012 quello di Rio Quente. In luglio si aggiudica il primo Challenger in singolare a Lima, sconfiggendo in finale Facundo Argüello; il mese dopo si qualifica per la prima volta al tabellone principale degli US Open e viene battuto al primo turno da Kei Nishikori. Ad aprile entra per la prima volta nella top 200 del ranking ATP di doppio e a settembre nella top 200 del singolare.

2013-2015, successi in competizioni continentali e 134º del ranking in singolareModifica

Nel 2013 vince un titolo Challenger in singolare e due in doppio, ma non compie sostanziali progressi in classifica. Nel gennaio 2014 raggiunge la 134ª posizione del ranking in singolare. In marzo vince la medaglia d’oro in doppio ai Giochi sudamericani in coppia con Facundo Bagnis, superando i colombiani Nicolás Barrientos e Carlos Salamanca, e perde la finale in singolare contro lo stesso Bagnis. Nel prosieguo della stagione si aggiudica un Challenger in singolare e tre in doppio. Nel luglio 2015 vince la medaglia d'oro nel doppio misto e quella d'argento nel doppio maschile ai Giochi panamericani.[2] Quello stesso anno vince il suo primo incontro in un tabellone principale dell'ATP battendo Andrés Molteni nell'Argentina Open di Buenos Aires, mentre nei tornei Challenger vince solo un titolo in doppio.

2016-2018, sette titoli Challenger in doppio, sei titoli e top 100 in singolareModifica

Nella prima parte del 2016 vince in singolare i Challenger di Santo Domingo e Vicenza. Ad agosto si qualifica per la seconda volta al tabellone principale degli US Open e viene sconfitto al primo turno da Jo-Wilfried Tsonga. In novembre porta il suo miglior ranking in singolare al 109º posto dopo la finale persa nel Lima Challenger e la semifinale raggiunta al Challenger Ciudad de Guayaquil.[1][3] Nel 2017 vince due Challenger in doppio, mentre in singolare perde l'unica finale giocata nei Challenger. Nel febbraio 2018 si ritrova alla 245ª posizione del ranking e si risolleva con i successi al Punta Open e al Tunis Open. In maggio si qualifica per la prima volta al tabellone principale del Roland Garros, vince quindi il primo incontro in uno Slam al primo turno battendo in 5 set il nº 68 ATP Taylor Fritz e viene eliminato al secondo da Fernando Verdasco. A fine torneo sale alla 102ª posizione del ranking. Torna a mettersi in luce in agosto raggiungendo il terzo turno al torneo ATP 250 di Winston Salem. Il mese successivo supera in tre set Alejandro Davidovich Fokina nella finale del Challenger di Stettino ed entra per la prima volta nella top 100 del ranking, in 97ª posizione. In novembre si aggiudica anche il Challenger Ciudad de Guayaquil e chiude l'ottima stagione al 79º posto mondiale. Nello stesso periodo sale anche nel ranking di doppio, grazie ai titoli vinti in meno di un mese nei Challenger di Lima, Montevideo e Buenos Aires con Guillermo Durán.

2019-2021, 70º nel ranking e crollo dopo l'operazione alla spallaModifica

All'inizio del 2019 arriva al secondo turno dell'ATP 250 di Sidney e il 28 gennaio si trova al 70º posto mondiale, nuovo best ranking. In febbraio raggiunge il best ranking anche in doppio, in 101ª posizione, dopo aver vinto il Challenger di Punta del Este in coppia con Guillermo Durán. Nel periodo che segue supera il primo turno solo nei Masters 1000 di Indian Wells e Miami e negli ATP 250 di Marrakech e di Estoril, in maggio esce dalla top 100. Nella prima parte della stagione non va oltre la semifinale a Phoenix nei Challenger. Disputa un'altra semifinale a Genova in settembre, la settimana dopo torna in finale a Stettino e perde contro Jozef Kovalik; a Stettino vince il torneo di doppio con Andres Molteni, con il quale due settimane dopo si conferma campione a Buenos Aires. Disputa l'ultimo torneo stagionale in ottobre e in dicembre si sottopone a un'operazione alla spalla sinistra che gli impone una lunga convalescenza.[4] Rientra in campo nel gennaio 2021 alle qualificazioni degli Australian Open e viene eliminato al primo incontro, grazie alla classifica congelata a causa della pandemia di COVID-19, al momento del rientro si trova al 166º posto del ranking. Il primo risultato significativo della stagione è la finale raggiunta in doppio in maggio al Challenger Roma II. La finale raggiunta in singolare la settimana dopo al Biella V frena la sua discesa nel ranking, ma non ottiene altri buoni risultati e a settembre scende alla 265ª posizione, la peggiore dal gennaio 2016. In luglio torna a vincere un titolo dopo quasi due anni al torneo di doppio dell'Oporto Challenger.

StatisticheModifica

Aggiornate al 17 ottobre 2021.

Tornei minoriModifica

SingolareModifica

Vittorie (14)Modifica
Legenda
Challenger (8)
Futures (6)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 21 novembre 2010   Peru F2 Terra battuta   Juan-Pablo Amado 6–3, 6–4
2. 12 giugno 2011   Brazil F17 Terra battuta   Tiago Lopes 6–1, 4-6, 6-3
3. 7 agosto 2011   Ecuador F5 Cemento   Julio Cesar Campozano 7-5, 7-6(7-5)
4. 26 febbraio 2012   Brazil F8 Terra battuta   Ricardo Hocevar 7-6(7-2), 6-3
5. 1º luglio 2012   Argentina F15 Terra battuta   Andres Molteni 6-0, 6-1
6. 7 luglio 2012   Lima Challenger, Lima Terra battuta   Facundo Argüello 6–3, 6–7(6–8), 6–2
7. 2 giugno 2013   Italy F10 Terra battuta   Andrea Arnaboldi 6-4, 6-4
8. 7 ottobre 2013   Copa San Juan Gobierno, San Juan Terra battuta   Diego Schwartzman 6–7(4–7), 7–6(7–5), 6–0
9. 14 febbraio 2016   Milex Open, Santo Domingo Terra battuta   Nicolás Kicker 6–0, 6–4
10. 29 maggio 2016   Internazionali Città di Vicenza, Vicenza Terra battuta   Pere Riba 6–0, ritirato
11. 4 marzo 2018   Punta Open, Punta del Este Terra battuta   Simone Bolelli 3–6, 6–4, 6–3
12. 22 aprile 2018   Tunis Open, Tunisi Terra battuta   Daniel Gimeno Traver 6–2, 3–0, ritirato
13. 16 settembre 2018   Pekao Szczecin Open, Stettino Terra battuta   Alejandro Davidovich Fokina 6–4, 4–6, 6–3
14. 3 novembre 2018   Challenger Ciudad de Guayaquil, Guayaquil Terra battuta   Pedro Sousa 7–5, 1–6, 6–4
Finali perse (8)Modifica
Legenda
Challenger (7)
Futures (1)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 26 giugno 2011   Venezuela F5 Cemento   Roman Recarte 3-6, 6-1, 1-6
2. 22 luglio 2013   Seguros Bolívar Open Medellín, Medellín Terra battuta   Alejandro González 4-6, 4-6
3. 22 luglio 2014   Trofeo Manta Open, Manta Cemento   Adrian Mannarino 6–4, 3–6, 2–6
4. 30 ottobre 2016   Lima Challenger, Lima Terra battuta   Christian Garín 6–3, 5–7, 6–7(3–7)
5. 23 luglio 2017   Poznań Open, Poznań Terra battuta   Alexey Vatutin 6–2, 6–7, 3–6
6. 31 marzo 2018   Casino Admiral Trophy, Marbella Terra battuta   Stefano Travaglia 3–6, 3–6
7. 15 settembre 2019   Pekao Open, Stettino Terra battuta   Jozef Kovalik 7–6(7-5), 2–6, 4–6
8. 9 maggio 2021   Biella Challenger Outdoor V, Biella Terra battuta   Juan Pablo Varillas 3–6, 1–6

DoppioModifica

Vittorie (23)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (20)
Futures (3)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. maggio 2011   Paraguay F2 Terra battuta   Juan-Pablo Amado   Joaquín-Jesús Monteferrario
  Cristóbal Saavedra Corvalán
6–3, 6–1
2. agosto 2011   Ecuador F5 Cemento   Ariel Behar   Alejandro González
  Felipe Mantilla
7–6(11–9), 4–6, [10–8]
3. 18 settembre 2011   BH Tennis Open International Cup, Belo Horizonte Terra battuta   Eduardo Schwank   Ricardo Hocevar
  Christian Lindell
6–2, 6–4
4. 1º ottobre 2011   Recife Open Internacional de Tenis, Recife Cemento   Marcel Felder   Rodrigo Grilli
  André Miele
6–3, 6–3
5. 12 maggio 2012   Rio Quente Resorts Tennis Classic, Rio Quente Cemento   Marcel Felder   Thiago Alves
  Augusto Laranja
6–3, 6–3
6. giugno 2013   Italy F10 Terra battuta   Agustín Velotti   Sander Groen
  Andreas Vinciguerra
6–4, 6–1
7. 15 settembre 2013   Seguros Bolívar Open Cali 2013, Cali Terra battuta   Eduardo Schwank   Carlos Salamanca
  João Souza
6–2, 6–4
8. 22 settembre 2013   Tetra Pak Tennis Cup, Campinas Terra battuta   Máximo González   Thiago Alves
  Thiago Monteiro
6-4, 6-4
9. 31 agosto 2014   Città di Como Challenger, Como Terra battuta   Facundo Argüello   Steven Diez
  Enrique López Pérez
6-2, 6-2
10. 28 settembre 2014   Porto Alegre Terra battuta   Guillermo Durán   Facundo Bagnis
  Diego Schwartzman
6-3, 6-3
11. 5 ottobre 2014   Seguros Bolívar Open Cali, Cali Terra battuta   Guillermo Durán   Alejandro González
  César Ramírez
6-3, 6-4
12. 13 giugno 2015   Città di Caltanissetta, Caltanissetta Terra battuta   Guillermo Durán   Lee Hsin-Han
  Alessandro Motti
6-3, 6-2
13. 11 giugno 2016   Città di Caltanissetta, Caltanissetta Terra battuta   Andrés Molteni   Marcelo Arévalo
  Miguel Ángel Reyes-Varela
6-1, 6-2
14. 23 luglio 2017   Poznań Open, Poznań Terra battuta   Jaume Munar   Tomasz Bednarek
  Gonçalo Oliveira
6-7, 6-3, [10-12]
15. 30 luglio 2017   ATP Challenger Cortina, Cortina d'Ampezzo Terra battuta   Gerald Melzer   Steven de Waard
  Ben McLachlan
6-2, 7-6
16. 31 marzo 2018   Casino Admiral Trophy, Marbella Terra battuta   Ariel Behar   Martin Kližan
  Josef Kovalik
6-3, 6-4
17. 26 ottobre 2018   Lima Challenger, Lima Terra battuta   Guillermo Durán   Ariel Behar
  Gonzalo Escobar
2-6, 7-6(7-5), [10-5]
18. 10 novembre 2018   Uruguay Open, Montevideo Terra battuta   Guillermo Durán   Facundo Bagnis
  Andrés Molteni
7-6(7-5), 6-4
19. 17 novembre 2018   Challenger de Buenos Aires, Buenos Aires Terra battuta   Guillermo Durán   Marcelo Demoliner
  Andrés Molteni
6-4, 4-6, [10-3]
20. 26 gennaio 2019   Punta Open, Punta del Este Terra battuta   Guillermo Durán   Sander Gillé
  Joran Vilegen
6-2, 6-7(6-8), [10-8]
21. 14 settembre 2019   Pekao Open, Stettino Terra battuta   Andrés Molteni   Hans Podlipnik Castillo
  Matwé Middelkoop
6-4, 6-3
22. 28 settembre 2019   Challenger de Buenos Aires, Buenos Aires Terra battuta   Andrés Molteni   Hugo Dellien
  Federico Zeballos
6-7 (3-7), 6-2, [10-1]
23. 3 luglio 2021   Oporto Challenger, Oporto Terra battuta   Guillermo Durán   Renzo Olivo
  Miguel Ángel Reyes Varela
6–7(5-7), 7–6(7-5), [11–9]
Finali perse (14)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (11)
Futures (3)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. settembre 2009   Argentina F14 Terra battuta   Kevin Konfederak   Andrés Molteni
  Gonzalo Tur
6–4, 2–6, [10–12]
2. giugno 2011   Brazil F16 Terra battuta   Martín Cuevas   Tiago Lopes
  André Miele
6–2, 4–6, [6–10]
3. agosto 2011   Peru F2 Terra battuta   Martín Cuevas   Mauricio Echazú
  Román Recarte
7–5, 4–6, [5–10]
4. 3 maggio 2015   São Paulo Challenger de Tênis, São Paulo Terra battuta   Sergio Galdós   Chase Buchanan
  Blaž Rola
4–6, 4–6
5. 15 novembre 2015   Copa Fila, Buenos Aires Terra battuta   Lukas Arnold Ker   Julio Peralta
  Horacio Zeballos
2–6, 5–7
6. 19 marzo 2017   Copa Ciudad de Tigre, Buenos Aires Cemento   Guillermo Durán   Máximo González
  Andrés Molteni
1–6, 7–6, [5–10]
7. 10 settembre 2017   Genoa Open Challenger, Genova Terra battuta   Ariel Behar   Tim Pütz
  Jan-Lennard Struff
6–7, 6–7
8. 10 marzo 2018   Cachantún Cup (ATP), Santiago del Cile Terra battuta   Guillermo Durán   Romain Arneodo
  Jonathan Eysseric
6–7, 6–1, [10–12]
9. 7 aprile 2018   JC Ferrero Challenger Open, Alicante Terra battuta   Ariel Behar   Wesley Koolhof
  Artem Sitak
3–6, 2–6
10. 12 maggio 2018   Open du Pays d'Aix, Aix-en-Provence Terra battuta   Kenny de Schepper   Philipp Petzschner
  Tim Pütz
7–6 (7-3), 2–6, [8–10]
11. 15 settembre 2018   Pekao Open, Stettino Terra battuta   Guillermo Durán   Karol Drzewiecki
  Filip Polášek
3–6, 4–6
12. 18 maggio 2019   Lisboa Belém Open, Lisbona Terra battuta   Guillermo Durán   Philipp Oswald
  Filip Polášek
5–7, 2–6
13. 7 settembre 2019   Genoa Open Challenger, Genova Terra battuta   Andrés Molteni   Gonzalo Escobar
  Ariel Behar
6–3, 4–6, [3–10]
14. 1º maggio 2021   Roma Open II, Roma Terra battuta   Guillermo Durán   Sadio Doumbia
  Fabien Reboul
5–7, 3–6

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) Giulio Andreozzi - Ranking history, su atpworldtour.com. URL consultato il 15 aprile 2018.
  2. ^ (EN) Guido Andreozzi - Player bio, su atpworldtour.com. URL consultato il 15 aprile 2018.
  3. ^ (EN) Giulio Andreozzi - 2016 Player Activity - Singles, su atpworldtour.com. URL consultato il 15 aprile 2018.
  4. ^ (ES) Andreozzi: «Mi objetivo es poder estar en el Top 50, su piramideinvertida.com.ar, 9 giugno 2020. URL consultato il 20 febbraio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica