Guy II di Dampierre

Guido II di Dampierre
Signore di Borbone
In carica 1196 - 1216[1]
Predecessore Gaucher IV di Mâcon
Successore Arcimbaldo VIII
Altri titoli connestabile di Champagne, signore di Dampierre e Montluçon
Nascita 1155 circa
Morte 18 gennaio 1216
Dinastia Casa dei Dampierre
Padre Guglielmo I di Dampierre
Madre Ermengarda de Mouchy
Consorte Matilde I di Borbone
Figli Arcimbaldo
Guglielmo
Guido
Filippa e
Maria
Religione Chiesa cattolica
Stemma di Guy II di Dampierre

Guido II di Dampierre (... – 18 gennaio 1216) fu connestabile di Champagne, signore di Dampierre, dal 1175 circa e signore di Montluçon, dal 1202 e, per matrimonio, signore di Borbone, dal 1196, alla sua morte..

OrigineModifica

Guido era figlio del connestabile di Champagne e signore di Dampierre, Guglielmo I di Dampierre e di Ermengarde de Mouchy, figlia di Dreux de Mouchy[2].
Guglielmo I di Dampierre era figlio del visconte di Troyes e signore di Dampierre, Guido I di Dampierre e di Helvide di Baudement (+1165), figlia di Andrea di Baudement[3].

BiografiaModifica

Guido, dopo la morte del padre, Guglielmo, verso il 1175, gli succedette nel titolo di signore di Dampierre e gli fu conferita la carica di connestabile di Champagne, che era stata di suo padre.
Guido fu al servizio dei conti di Champagne, prima di Enrico di Blois-Champagne, detto il Liberale, poi dei figli, Enrico e Tebaldo ed infine della moglie di quest'ultimo, Bianca.

Nel 1189, al seguito di Enrico II di Champagne, partecipò alla terza crociata, nell'esercito francese del re, Filippo II Augusto, rimanendo in Terra Santa sin verso la fine del 1192 e partecipando alla cerimonia di incoronazione di Enrico II che aveva sposato la regina di Gerusalemme, Isabella d'Angiò[4].

Nel mese di giugno del 1196, Guido sposò la Signora di Borbone, Matilde I, divenendo signore di Borbone[5].

Nel 1202, il re di Francia, Filippo II Augusto, per la fedeltà di Guido II, concesse ai Signori di Borbone il feudo di Montluçon[6].

Nel 1210, Guido II, ricevette dal re Filippo II l'incarico di fare guerra al Conte d'Alvernia, Guido II, che, in tre anni, riuscì a conquistare ed una parte fu annessa alla signoria di Borbone[7]; nel 1210, l'esercito reale al comando del Signore di Borbone, Guido II di Dampierre, invase la contea d'Alvernia, conquistandola[8]; la conquista terminò nel mese di dicembre del 1213, con l'assedio e la caduta del castello di Tournoël, nei pressi di Riom, l'Alvernia era divenuta, per la quasi totalità, una proprietà del re di Francia[8].

Guido, fu ancora attivo nella signoria di Borbone negli anni seguenti: infatti viene citato in sei documenti (59B, 59C, 59D, 59F, 60 e 61A) dei Titres de la maison ducale de Bourbon, tome premier, inerenti a rapporti col re Filippo II Augusto, la contessa di Champagne, Bianca ed i monaci di Souvigny[9].

Guido morì il 18 gennaio del 1216[10] e la sua vedova, Matilde, fu affiancata, nel governo della signoria di Borbone dal figlio maschio primogenito, Arcimbaldo, che in due documenti (65A e 65B) dei Titres de la maison ducale de Bourbon, tome premier, datati febbraio 1216, viene citato come signore di Borbone (sire di Bourbon)[11].

Matrimonio e discendenzaModifica

Guido nel 1196 aveva sposato Matilde di Borbone, che, sia secondo la Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, che gli Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, era figlia dell'erede della Signoria di Borbone, Arcimbaldo di Borbone il Giovane e della moglie, Alice di Borgogna<[12][13]. Guido da Matilde ebbe cinque figli[2][14]:


NoteModifica

  1. ^ con la moglie, Matilde I di Borbone
  2. ^ a b (EN) #ES Genealogy: Flanders 4 - Guy II de Dampierre
  3. ^ (EN) #ES Genealogy: Flanders 4 - Guillaume I de Dampierre
  4. ^ (FR) William of Tyre, Recueil des historiens des croisades. Historiens occidentaux. L'estoire de Eracles Empereur et la conqueste de la terre d'Outremer, XXVI livre, caput XIV, pagg 194 e 195
  5. ^ (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 188
  6. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 120
  7. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 120
  8. ^ a b (FR) Baluze, Histoire généalogique de la maison d'Auvergne, tome 1, pagg 77 e 78
  9. ^ (FR) #ES Titres de la maison ducale de Bourbon, doc. 59B, 59C, 59D, 59F, 60 e 61A, pag. 15
  10. ^ (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 199
  11. ^ (FR) #ES Titres de la maison ducale de Bourbon, doc. 65A e 65B, pag. 16
  12. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 116
  13. ^ (FR) Etude sur la chronologie des sires de Bourbon, Xe-XIIIe siecles, pag. 184 e 185
  14. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy: SEIGNEURS de DAMPIERRE-sur-l’AUBE - GUY II de Dampierre
  15. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 123
  16. ^ (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 125
  17. ^ a b c d (FR) #ES Histoire du Bourbonnais et des Bourbons qui l'ont possédé, Volume 1, pag. 126

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica