Apri il menu principale

Guy Thys

allenatore di calcio e calciatore belga
Guy Thys
Belgie tegen Nederland 1-2, Belgie, trainer Guy Thijs kop, Bestanddeelnr 928-5992.jpg
Thys nel 1977
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 182 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1959 - giocatore
1991 - allenatore
Carriera
Giovanili
1934-1939 Beerschot
Squadre di club1
1939-1942 Beerschot ? (?)
1942-1943 Daring Bruxelles ? (?)
1943-1950 Beerschot ? (?)
1950-1954 Standard Liegi 105 (47)
1954-1958 Cercle Bruges ? (?)
1958-1959 Lokeren ? (?)
Nazionale
1952-1953 Belgio Belgio 2 (0)
Carriera da allenatore
1954-1958 Cercle Bruges
1958-1959 Lokeren
1960-1963 non conosciuta Wezel Sport
1963-1966 non conosciuta Herentals
1966-1969 Beveren
1969-1973 Union SG
1973-1976 Anversa
1976-1989 Belgio Belgio
1990-1991 Belgio Belgio
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Italia 1980
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Guy Thys (Anversa, 6 dicembre 1922Anversa, 1º agosto 2003) è stato un allenatore di calcio e calciatore belga.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Crebbe nelle giovanili del Beerschot, club con cui poi militò per oltre un decennio in prima squadra salvo una stagione in prestito al Daring Bruxelles (1942-43). Seguì un quadriennio allo Standard Liegi, dove nell'ultima stagione (1953-54) vinse una Coppa del Belgio. Nei primi anni cinquanta raccolse inoltre due presenze con la maglia del Belgio.

Debuttò nelle vesti di calciatore-allenatore nel 1954, con il Cercle Bruges, dove rimase per altri quattro anni. Successivamente nella stagione 1958-59 passò al Lokeren, squadra in cui pose termine alla carriera agonistica.

AllenatoreModifica

Diventò quindi tecnico a tempo pieno nel Wezel (1960-63), cui seguirono gli incarichi nell'Herentals (1963-66), vincendo il campionato di Terza Categoria, del Beveren (1966-69), vincendo i tornei di Seconda e Terza Categoria, nell'Union Saint-Gilloise (1969-73) e nell'Anversa (1973-76), centrando per due anni di fila (1974 e 1975) il secondo posto in campionato.

Nel 1976 divenne commissario tecnico del Belgio, ottenendo il secondo posto agli Europei del 1980 giocati in Italia, battuto dalla Germania Ovest, e il quarto posto ai Mondiali del 1986 in Messico, arrendendosi in semifinale contro l'Argentina di Diego Armando Maradona.

Lasciò la panchina della Nazionale nel 1989, ma nel febbraio del 1990 venne richiamato dalla Federazione per guidare i belgi anche ai Mondiali del 1990 in terra italiana, uscendo negli ottavi di finale contro l'Inghilterra dopo i supplementari. Nel maggio del 1991 lasciò per la seconda e ultima volta la panchina della Nazionale, ritirandosi dall'attività.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Standard Liegi: 1953-1954

AllenatoreModifica

ClubModifica

  • Campionato di Seconda Categoria: 1
Beveren: 1966-1967
  • Campionato di Terza Categoria: 3
Cercle Bruges: 1955-1956
Herentals: 1963-1964
Beveren: 1968-1969
  • Campionato di Quarta Categoria: 1
Wezel: 1959-1960

IndividualeModifica

  • Allenatore belga dell'anno: 1
1986

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN286358436 · ISNI (EN0000 0003 9231 5845 · WorldCat Identities (EN286358436