Apri il menu principale

Henry C. Potter

regista cinematografico e regista teatrale statunitense
(Reindirizzamento da H.C. Potter)

Henry Codman Potter (New York, 1904New York, 1977) è stato un regista e produttore teatrale statunitense.

Indice

BiografiaModifica

Terminata la Drama School, presso l'Università Yale, si acquistò una solida reputazione come regista teatrale. Esordì nella regia cinematografica con la commedia Nemico amato del 1936. La commedia e il musical costituirono i suoi generi preferiti. A dispetto di soggetti elaborati in modo apparentemente stereotipato - così la questione femminile in La dama e il cowboy o il consumismo del secondo dopoguerra americano in La casa dei nostri sogni - e dell'utilizzo di espedienti narrativi convenzionali - lo scambio di persona, il confronto tra persone di cultura e ceto sociale diverso - il cinema di Henry C. Potter è tutt'altro che di maniera.

Con coerenza, il regista, che rivendicò sempre le sue origini teatrali, sviluppa un discorso di svelamento degli inganni e delle artificiosità della messa in scena filmica, attraverso l'uso di paradossi e discontinuità narrative. Si serve, a tale scopo, di una regia tecnicamente neutra, in cui lasciare ampio spazio all'improvvisazione dell'attore. Così è nei due musical con Fred Astaire (Follie di jazz e La vita di Vernon e Irene Castle), con Cary Grant, nel già citato La casa dei nostri sogni e con Loretta Young - cui l'interpretazione in La moglie celebre valse l'Oscar. Non è casuale, dunque, che il lavoro più celebre del regista fu Hellzapoppin', sgangherato e demenziale film comico del 1941, sceneggiato anche da Nat Perrin, che aveva collaborato con i Fratelli Marx.

FilmografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN59279860 · ISNI (EN0000 0001 1765 5853 · LCCN (ENn85376545 · GND (DE138358605 · BNF (FRcb139976548 (data)