Apri il menu principale

Haeyang-gyeongchal-cheong

Guardia costiera sudcoreana
Guardia costiera coreana
Haeyang-gyeongchal-cheong
해양경찰청
Korea Coast Guard
Emblem of Korean Coast Guard.svg
Emblema della Guardia costiera coreana
Descrizione generale
Attiva23 dicembre 1953
(fondazione)
NazioneCorea del Sud Corea del Sud
Serviziodipendente da:
Ministero degli oceani e della pesca
RuoloCorpo nazionale di soccorso in mare
Simboli
BandieraFlag of South Korea.svg
SimboloKorea Coast Guard racing stripe.svg
Voci su unità militari presenti su Wikipedia
Il pattugliatore KCG 3006 in navigazione a fianco al guardacoste USCG Boutwell WHEC-719, agosto 2007.

La Haeyang-gyeongchal-cheong (in lingua italiana: Guardia costiera [sud]coreana, in coreano: 해양경찰청; letteralmente "Agenzia di polizia marittima", conosciuta internazionalmente con l'inglese Korea Coast Guard da cui la sigla KCG), è l'organismo della Corea del Sud cui compete la salvaguardia della vita umana e il coordinamento di ricerca e salvataggio (SAR) in mare nonché la gestione amministrativa, la sicurezza della navigazione, la lotta all'immigrazione clandestina, al narcotraffico e alla pirateria, la difesa delle acque territoriali e della zona economica esclusiva sudcoreana.

Area di competenzaModifica

Mezzi AereiModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2019)[1][2]
Note Immagine
Aerei per impieghi speciali
CASA CN-235   Spagna SAR CN-235-220M 4[3] 4 CN-235 ordinati nel 2008 e tutti consegnati tra il 2011 ed il 2012.[3]
Bombardier CL-604   Canada SAR CL-604 1
CASA C-212 Aviocar   Spagna SAR C-212 1
Elicotteri
Kamov Ka-32   Russia SAR Ka-32C 8[2] 8 Ka-32C consegnati a partire dal 2010.[2]
AgustaWestland AW139   Italia SAR AW139 2[2] 3 AW139 consegnati a partire dal 2009.[2]
Sikorsky S-92   Stati Uniti SAR S-92 2[4] 1 esemplare ricevuto a marzo 2014, più uno consegnato a giugno 2017.[4]
Bell 412   Stati Uniti SAR Bell 412SP 1[2]
Eurocopter AS 565 Panther   Francia elicottero utility AS 565 5[2] 6 AS 565 consegnati a partire dal 2005.[2]

NoteModifica

  1. ^ "AIRCRAFT", kcg.go.kr, URL consultato il 15 ottobre 2019.
  2. ^ a b c d e f g h "SOUTH KOREA COAST GUARD", su helis.com, URL consultato il 15 ottobre 2019.
  3. ^ a b "PT DI DELIVERS LAST CN-235 TO KOREA COAST GUARD", su defense-aerospace.com, 9 marzo 2012, URL consultato il 15 ottobre 2019.
  4. ^ a b "SECOND S-92 TO SOUTH KOREA COAST GUARD", su helis.com, 27 giugno 2017, URL consultato il 15 ottobre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica