Apri il menu principale

Haldan Keffer Hartline

fisiologo statunitense
Haldan Keffer Hartline
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la medicina 1967

Haldan Keffer Hartline (Bloomsburg, 22 dicembre 1903Fallston, 17 marzo 1983[1]) è stato un fisiologo e biofisico statunitense che nel 1967 vinse con George Wald e Ragnar Granit il Premio Nobel per la medicina, grazie a degli studi riguardanti le primarie fasi fisiologiche e chimiche di trasformazione del segnale luminoso nell'occhio.

Si laureò all'Università Johns Hopkins nel 1927, dove trascorse altri due anni al Dipartimento di Fisica, prendendo corsi e lavorando come studente nel laboratorio di A.H. Pfund. Andò quindi a studiare per un semestre all'Università di Lipsia, e per due a quella di Monaco.

Nel 1931, tornato negli Stati Uniti, prese parte al Johnson Research Foundation of Medical Physics all'Università della Pennsylvania. Nel 1949 tornò all'Università Johns Hopkins e divenne professore di biofisica. Hartline iniziò a far parte dello staff della Rockfeller University nel 1953, restandovi fino al 1974.

Hartline investigò l'attività elettrica della retina nei vertebrati, negli artropodi e nei molluschi, perché il loro sistema visivo è più semplice rispetto a quello umano e facilita quindi una modellizzazione semplificata dei processi visivi. Inoltre studiò l'attività elettrica dell'occhio e del nervo ottico a livello cellulare.

NoteModifica

  1. ^ Haldan Keffer Hartline (American physiologist) - Britannica Online Encyclopedia, su britannica.com. URL consultato il 17 maggio 2010.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN91682442 · LCCN (ENn88008844 · GND (DE1024218570