Hamilton Cuvi

calciatore ecuadoriano
Hamilton Cuvi
Nazionalità Ecuador Ecuador
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Termine carriera 1996
Carriera
Squadre di club1
1978-1981U.D. Valdez? (6)
1982-1984Nueve de Octubre? (36)
1985-1990Filanbanco? (69)
1991-1994Valdez? (27)
1995-1996Aucas? (9)
Nazionale
1983-1989Ecuador Ecuador45 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Hamilton Emilio Cuvi Rivera (Milagro, 5 agosto 1960) è un ex calciatore ecuadoriano, di ruolo centrocampista. Figura al settimo posto della classifica dei realizzatori della Primera Categoría Serie A.

Caratteristiche tecnicheModifica

Giocò come centrocampista, e dimostrò una forte propensione al gioco offensivo, realizzando molte reti.

CarrieraModifica

ClubModifica

Iniziò con l'U.D. Valdez di Milagro, città dove era nato, lasciando la società nel 1982: acquistato dal 9 de Octubre, nel 1983 si mise in evidenza segnando tredici reti in campionato,[1] ripetendosi poi l'anno successivo.[2] Curiosamente, raggiunse la stessa cifra per il terzo anno di seguito nel 1985, stavolta con la maglia del Filanbanco,[3] mentre nel 1986 rimase al di sotto delle dieci reti segnate.[4] Fu nel 1987 che Cuvi ottenne il miglior risultato individuale, piazzandosi primo nella classifica marcatori del campionato con 24 gol, a pari merito con Ermen Benítez e Waldemar Victorino.[5][6] Nel 1988 invece andò a segno undici volte, lontano dal miglior marcatore, Jânio Pinto dell'LDU Quito,[7] mentre nel 1990 tornò a segnare in doppia cifra,[8] come non era riuscito a fare l'anno precedente.[9] Ripeté lo stesso risultato nel 1991,[10] per la prima volta al Valdez SC, dove rimase per altre tre stagioni, non riuscendo però a mantenere la media realizzativa delle annate passate; nel 1996 si ritirò dal calcio giocato.

NazionaleModifica

Debuttò in Nazionale il 26 luglio 1983.[11] Fu convocato per la prima volta per una competizione ufficiale in occasione della Copa América 1983, dove giocò due incontri per la sua selezione: nel primo contro il Brasile subentrò a Vásquez, mentre nel secondo, con l'Argentina, giocò tutti i novanta minuti.[12] Quattro anni dopo, Cuvi venne inserito nella lista dei convocati per Argentina 1987; durante la competizione fu stabilmente titolare, giocando per intero entrambe le partite della Nazionale ecuadoriana. Andò inoltre a segno contro il Perù, firmando il vantaggio al minuto numero settantadue.[13] Nell'ultimo torneo ufficiale da lui disputato, Brasile 1989, fu nuovamente una presenza costante, dato che non perse un solo minuto dei quattro incontri disputati dalla sua formazione.[14] La sua ultima presenza internazionale risale al 10 settembre 1989.[11]

PalmarèsModifica

IndividualeModifica

1987 (24 gol)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ecuador 1983, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  2. ^ (EN) Ecuador 1984, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  3. ^ (EN) Ecuador 1985, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  4. ^ (EN) Ecuador 1986, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  5. ^ (EN) Ecuador 1987, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  6. ^ (EN) Ecuador - List of Topscorers, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  7. ^ (EN) Ecuador 1988, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  8. ^ (EN) Ecuador 1990, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  9. ^ (EN) Ecuador 1989, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  10. ^ (EN) Ecuador 1991, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  11. ^ a b (EN) Ecuador - International Appearances by Player, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 18 settembre 2010.
  12. ^ (EN) Copa América 1983, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  13. ^ (EN) Copa América 1987, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.
  14. ^ (EN) Copa América 1989, su rsssf.com, RSSSF. URL consultato il 19 novembre 2010.

Collegamenti esterniModifica