Hannelore Kraft

politica tedesca
Hannelore Kraft
Hannelorekraft.jpg

Ministro presidente della Renania Settentrionale-Vestfalia
Durata mandato 14 luglio 2010 –
14 luglio 2017
Predecessore Jürgen Rüttgers
Successore Armin Laschet

Dati generali
Partito politico SPD
Università Università di Duisburg-Essen e King's College London
Firma Firma di Hannelore Kraft

Hannelore Kraft (Mülheim an der Ruhr, 12 giugno 1961) è una politica tedesca, esponente del Partito Socialdemocratico di Germania. Ricopre la carica di vicepresidente del SPD dal 2009 e dal 14 luglio 2010 al 14 luglio 2017 quello di ministro presidente della Renania Settentrionale-Vestfalia.

BiografiaModifica

Nata a Mülheim an der Ruhr da una famiglia di operai renani[1], si è diplomata nel 1980; fino al 1982 ha lavorato come impiegata di banca e successivamente ha intrapreso gli studi in Economia[2]. Dopo aver studiato anche al King's College London di Londra tra il 1986 ed il 1987, si è laureata nel 1989 presso l'Università di Duisburg[2]. Fino al 2001 ha svolto la professione di consulente aziendale e project manager per le piccole imprese[1][2].

Nel 1994 si iscrive al Partito Socialdemocratico di Germania, e sei anni dopo viene eletta nel Landtag della Renania Settentrionale-Vestfalia (il Parlamento del Land)[2]. Dall'aprile 2001 al novembre 2002 ha ricoperto il ruolo di Ministro degli Affari Federali ed Europei (Ministerin für Bundes und Europaangelegenheiten) della Renania Settentrionale-Vestfalia[2].

Successivamente viene nominata Ministro per lo Sviluppo Tecnologico dello stesso Landtag: ha ricoperto l'incarico fino al 1º giugno 2005. Qualche giorno dopo è stata eletta Presidente del gruppo parlamentare SPD nel Landtag[2]. Il 13 novembre 2009 è eletta vicepresidente del partito, insieme con Klaus Wowereit, Manuela Schwesig e Olaf Scholz[2].

Nel maggio 2010 guida alla vittoria il proprio partito nelle elezioni nella Renania Settentrionale-Vestfalia (il Land più popoloso e politicamente più decisivo sul piano nazionale[3] ), ottenendo la maggioranza relativa con il 34,5% delle preferenze e sottraendo la maggioranza dei seggi del Bundesrat all'alleanza CDU-CSU-FDP[3].

Il 14 luglio 2010 viene eletta Governatrice della Renania Settentrionale-Vestfalia, ma a causa dell'eterogeneità politica della maggioranza si va ad elezioni anticipate il 13 maggio 2012: queste consultazioni segnano un grande successo per Hannelore Kraft dato che l'SPD sale al 39,1% mentre i Verdi racimolano il 12%, cosa che consente all'alleanza rosso-verde di avere la maggioranza assoluta dei seggi a Düsseldorf[4]. Vista la grande affermazione conseguita si è parlato di lei come la possibile sfidante di Angela Merkel in vista delle scorse elezioni federali del 2013[5], ipotesi caduta in seguito alla nomina di Peer Steinbruck quale candidato cancelliere per il Partito Socialdemocratico. Alle elezioni del 2017 nel suo land , la Kraft perde consensi e cala al 31%. Anche a causa del crollo dei verdi, non può più governare la regione e gli succede il candidato della CDU Armin Laschet.

Vita privataModifica

Kraft è stata compagna dell'elettricista Udo Kraft dal 1992; hanno un figlio adulto.[6]. Si convertì dalla Chiesa cattolica alla Chiesa protestante.[7] Nell'ottobre 2012, Kraft e suo marito si sono sposati in Namibia.[8]

OnorificenzeModifica

  Dama dell'Ordine al Merito della Renania Settentrionale-Vestfalia

NoteModifica

  1. ^ a b Andrea Tarquini, Hannelore, la speranza della SPD, in Il Venerdì di Repubblica, 07 maggio 2010, p. 43.
  2. ^ a b c d e f g (DE) Biografia sal sito ufficiale, su hannelore-kraft.de. URL consultato il 9 maggio 2010.
  3. ^ a b Andrea Taqruini, Elezioni nel Nordreno-Westfalia: sconfitta la coalizione di governo, in La Repubblica, 09 maggio 2010. URL consultato il 9 maggio 2010.
  4. ^ Sconfitta storica per Angela Merkel: Cdu umiliata in Nord Reno-Westfalia, La Repubblica, 13 maggio 2012
  5. ^ Germania, crolla la Cdu di Angela Merkel - In Nord Reno Westfalia vincono Spd e Verdi, Il Corriere della Sera, 13 maggio 2005
  6. ^ (DE) Hochzeit nach 20 Jahren Ehe, in Rheinische Post, 10 ottobre 2012. URL consultato il 15 ottobre 2012.
  7. ^ (DE) "Mein Vater lenkt von oben mein Leben“, in Bild, 19 dicembre 2014. URL consultato il 23 dicembre 2014.
  8. ^ (DE) Hannelore Kraft sagt noch einmal Ja - zu ihrem Mann, in Westdeutsche Allgemeine Zeitung, 10 ottobre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311097158 · ISNI (EN0000 0003 6869 286X · GND (DE141118725 · WorldCat Identities (ENviaf-311097158