Hans Fischer

chimico tedesco

BiografiaModifica

Docente presso l'Università di Innsbruck in Austria dal 1915, si trasferì per insegnare all'Università di Vienna nel 1918, per trasferirsi definitivamente a Monaco di Baviera presso la locale Università nel 1921.

I suoi studi si concentrarono, a partire dal 1926, sulla sintesi delle porfirine, composti eterociclici derivanti dalla porfina; queste ricerche permisero di scoprire ed isolare l'ematina presente nel sangue.

Incentrò le sue ricerche anche sui coloranti presenti nella bile e nelle foglie, riuscendo a sintetizzarne diverse quantità. Grazie a queste scoperte nel 1929 riuscì ad effettuare la prima sintesi dell'emoglobina, e nel 1939 stabilì la costituzione della clorofilla.

Per queste scoperte venne insignito del premio Nobel per la chimica nel 1930.

Fischer si è sposato con Wiltrud Haufe nel 1935. Si è suicidato il 31 marzo 1945 dopo che il suo istituto e il suo lavoro furono distrutti negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale.

CuriositàModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica