Apri il menu principale

Hans Karl August Simon von Euler-Chelpin

biochimico svedese
Hans Karl August Simon von Euler-Chelpin nel 1929
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la chimica 1929

Hans Karl August Simon von Euler-Chelpin (Augusta, 15 febbraio 1873Stoccolma, 6 novembre 1964) è stato un biochimico svedese.

Di origine tedesca, vinse il premio Nobel per la chimica nel 1929 insieme con Arthur Harden per i loro studi sulla fermentazione dello zucchero e sugli enzimi fermentativi.

Ottenuto il dottorato in chimica nel 1895, quattro anni dopo ottenne anche l'abilitazione all'insegnamento e iniziò quindi l'attività di docente privato in chimica fisica. Nel 1902 ottenne la cittadinanza svedese, insegnò chimica generale e chimica organica all'Università di Stoccolma negli anni 1906-1941 e fu direttore dell'Istituto per la ricerca chimico-organica della stessa università durante gli anni 1938-1948.

Von Euler-Chelpin era sposato in prime nozze con Astrid Cleve, figlia di Per Theodor Cleve e anche lei chimico, e il loro figlio Ulf Svante von Euler fu vincitore del premio Nobel per la medicina nel 1970 per i suoi studi sulla noradrenalina. Ebbero in totale cinque figli. Nel 1913 sposò la baronessa Elisabeth von Ugglas, dalla quale ebbe quattro figli.

Attività scientificaModifica

Il lavoro che gli valse il Nobel, insieme con Arthur Harden, riguardò lo studio della fermentazione alcolica e il ruolo degli enzimi che ne prendono parte. Egli notò anche che l'enzima zimasi per poter esplicare la propria azione catalitica necessita della presenza del coenzima co-zimasi. Le indagini di von Euler-Chelpin riuscirono anche, mediante l'applicazione di metodologie e concetti di chimica fisica, a chiarire la conoscenza dei processi che permettono la produzione di energia nei muscoli mediante l'utilizzo dei glucidi.

L'attività scientifica di von Euler-Chelpin riguardò diversi concetti e composti naturali attinenti alla biochimica, quali per esempio le vitamine, ormoni, enzimi e coenzimi, anticorpi, geni e virus. Tra i collaboratori italiani il biochimico Mario Bracco, in particolare nello studio degli acidi nucleici.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3270402 · ISNI (EN0000 0001 1931 928X · SBN IT\ICCU\CUBV\061013 · LCCN (ENn83827216 · GND (DE118955950 · BNF (FRcb10524250h (data) · NLA (EN36511606 · NDL (ENJA00521495 · WorldCat Identities (ENn83-827216