Apri il menu principale
Harald Martin Brattbakk
Champions League 1996-97 - Milan vs Rosenborg - Harald Martin Brattbakk.jpg
Brattbakk al Rosenborg nel 1996
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 182 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2008
Carriera
Giovanili
19??-19?? Kolstad
Squadre di club1
1990-1991 Rosenborg 14 (2)
1992-1993 Bodø/Glimt ? (24)
1994-1997 Rosenborg 100 (94)
1997-2000 Celtic 44 (12)
2000-2001 Copenaghen 31 (14)
2001-2005 Rosenborg 109 (55)
2005 Bodø/Glimt 11 (5)
2008 Kolstad 5 (2)
Nazionale
1991 Norvegia Norvegia U-21 1 (0)
2002 Norvegia Norvegia B 1 (1)
1995-2004 Norvegia Norvegia 17 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 maggio 2012

Harald Martin Brattbakk (Trondheim, 1º febbraio 1971) è un ex calciatore norvegese, di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli iniziModifica

Brattbakk cominciò la carriera con la maglia del Rosenborg. Debuttò nella 1. divisjon in data 19 agosto 1990, quando subentrò a Roar Strand nel successo casalingo per 4-0 sul Fyllingen.[1] Il 2 settembre successivo, realizzò la prima rete nella massima divisione norvegese: fu autore di un gol, infatti, nella vittoria per 4-1 sul Vålerengen.[2] A fine stagione, il club centrò il successo finale. Proprio in virtù di questo risultato, partecipò alla Coppa dei Campioni 1991-1992, dove Brattbakk poté fare il proprio esordio in data 18 settembre 1991, entrando in campo durante la sfida persa per 5-0 contro la Sampdoria.[3] L'anno seguente si trasferì al Bodø/Glimt, militante nella 1. divisjon (che nel frattempo era diventato il nome della seconda serie norvegese). Conquistò la promozione nel campionato 1992 e rimase in forza alla squadra anche per l'annata seguente, lasciando a referto 10 reti in 22 presenze.

L'affermazione al RosenborgModifica

Nel 1994 fece ritorno al Rosenborg. Ricominciò a vestire questa maglia il 17 aprile, realizzando anche un gol nel 2-0 inflitto allo Start.[4] L'8 maggio siglò la prima tripletta in campionato, nel 6-1 sullo HamKam.[5] Il 24 luglio arrivò un'altra tripletta, stavolta nella vittoria per 0-7 in casa dello Strømsgodset.[6] Il 21 settembre realizzò la terza tripletta stagionale, questa volta ai danni del Brann (9-0 il finale).[7] Anche grazie alle sue reti, il Rosenborg centrò la vittoria in campionato; Brattbakk fu capocannoniere con 17 realizzazioni. Ricevette anche il primo premio Kniksen come miglior attaccante dell'Eliteserien. Migliorò il suo ruolino nell'anno seguente, grazie alle 26 marcature in altrettanti incontri: il Rosenborg fu ancora campione e Brattbakk rimase capocannoniere. La stagione successiva fu la più positiva dal punto di vista personale: fu autore di 41 reti (28 in campionato, 11 nella coppa nazionale e 2 nella Champions League). Si laureò capocannoniere per la terza stagione consecutiva e il Rosenborg mantenne ancora il titolo nazionale. Il 1997 fu - momentaneamente - l'ultimo anno in forza al Rosenborg: Brattbakk si congedò con 23 reti in 26 presenze e il quinto personale successo in campionato. Sigurd Rushfeldt riuscì a strappargli il titolo di miglior marcatore dell'Eliteserien grazie alle sue 25 realizzazioni.

Le esperienze all'esteroModifica

Brattbakk lasciò così il Rosenborg per accordarsi con gli scozzesi del Celtic. Rimase in forza al club per due stagioni, dal gennaio 1998 al gennaio 2000. In questo lasso di tempo, conquistò un campionato e un'edizione della Scottish League Cup. Realizzò 12 reti in 44 incontri validi per la Scottish Premier League. Successivamente a questa esperienza, firmò un contratto con i danesi del Copenaghen. Il primo incontro nella Superligaen fu datato 12 marzo 2000, quando fu impiegato come titolare nel pareggio a reti inviolate in casa dell'Aalborg.[8] Il 26 marzo arrivarono le prime reti, con una doppietta nella vittoria per 2-7 in casa del Vejle.[9] Terminò questa parte di stagione con 7 reti in 14 incontri. Iniziò anche il campionato successivo con il Copenaghen, giungendo alla pausa invernale con 7 marcature in 17 partite.

La parte finale della carrieraModifica

Nel 2001 tornò a vestire la maglia del Rosenborg. Contribuì così alla conquista di altri quattro titoli nazionali, due titoli di capocannoniere (centrando questo risultato per complessive cinque volte, record assoluto), una Norgesmesterskapet e un altro riconoscimento come miglior attaccante del campionato (quarta volta in carriera, dopo i successi del 1994, 1995 e 1997). Nelle ultime stagioni, però, cominciò il suo declino.[10] Nel corso del 2005, fu ceduto in prestito al Bodø/Glimt, mettendo a referto 5 reti in 11 presenze, senza però riuscire a condurre la squadra alla salvezza. A febbraio 2006, così, annunciò il proprio ritiro dall'attività agonistica.[10] Totalizzò 166 reti in carriera, nell'Eliteserien: diventò così il più prolifico cannoniere della storia del campionato.[11] Soltanto Rushfeldt, nel 2011, riuscì a superarlo.[11] Con 151 reti per il Rosenborg, risulta essere il miglior marcatore della storia del club.[12] Ad agosto 2008, tornò a calcare i campi da calcio nel Kolstad, formazione in cui giocò a livello giovanile.[13] Giocò 5 partite e segnò 2 reti, nella 3. divisjon.[13]

NazionaleModifica

Giocò una partita per la Norvegia Under-21, precisamente in data 23 maggio 1991: subentrò a Per Andreas Haftorsen nel pareggio per 1-1 contro la Romania Under-21.[14] Brattbakk giocò 17 partite per la Norvegia, con 5 reti all'attivo.[15] Debuttò il 6 febbraio 1995, segnando anche una doppietta nella vittoria per 7-0 sull'Estonia.[16]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1990   Rosenborg 1D 3 1 CN 0 0 CU 0 0 - - - 3 1
1991 ES 11 1 CN 4 2 CC 2 0 - - - 17 3
1992   Bodø/Glimt 1D ? 14 CN ? ? - - - - - - ? ?
1993 ES 22 10 CN ? ? - - - - - - ? ?
1994   Rosenborg ES 22 17 CN 7 10 CU 4[17] 3 - - - 33 30
1995 ES 26 26 CN 10 10 UCL 7[18] 4 - - - 43 39
1996 ES 26 28 CN 4 11 UCL 8[18] 2 - - - 38 41
1997 ES 26 23 CN 5 7 UCL 10[17] 5 - - - 41 35
gen.-giu. 1998   Celtic SPD 18 7 SC+LC ? ? CU - - - - - ? ?
1998-1999 SPL 24 5 SC+LC ? ? UCL+CU ? ? - - - ? ?
1999-gen. 2000 SPL 2 0 SC+LC ? ? CU 2[19] 2 - - - ? ?
Totale Celtic 44 12 ? ? 2+ 2+ - - 46+ 14+
gen.-giu. 2000   Copenaghen SL 14 7 CD 2 1 CI - - - - - 16 8
2000-gen. 2001 SL 17 7 CD 2 0 - - - - - - 19 7
Totale Copenaghen 31 14 4 1 - - - - 35 15
2001   Rosenborg ES 25 15 CN 3 3 UCL 8[17] 3 - - - 36 21
2002 ES 25 17 CN 4 10 UCL 8[18] 3 - - - 37 30
2003 ES 25 17 CN 7 9 UCL+CU 4[19]+6 1+4 - - - 42 31
2004 ES 25 4 CN 5 11 UCL 9[20] 3 - - - 39 18
gen.-lug. 2005 ES 9 2 CN 3 2 UCL - - - - - 12 4
Totale Rosenborg 220 150 52 75 66 28 - - 338 253
ago.-dic. 2005   Bodø/Glimt ES 11 5 CN - - - - - - - - 11 5
Totale Bodø/Glimt ? 29 ? ? - - - - ? ?
2008   Kolstad 3D 5 2 CN - - - - - - - - 5 2
Totale carriera 333 207 56+ 76+ 68+ 30+ - - 457+ 313+

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Norvegia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-2-1995 Larnaca Norvegia   7 – 0   Estonia Amichevole 2
8-2-1995 Nicosia Cipro   0 – 2   Norvegia Amichevole -
26-4-1995 Oslo Norvegia   5 – 0   Lussemburgo Qual. Euro 1996 1
25-5-1995 Oslo Norvegia   3 – 2   Ghana Amichevole -
7-6-1995 Oslo Norvegia   2 – 0   Malta Qual. Euro 1996 -
16-8-1995 Oslo Norvegia   1 – 1   Rep. Ceca Qual. Euro 1996 -
6-9-1995 Praga Rep. Ceca   0 – 2   Norvegia Qual. Euro 1996 -
11-10-1995 Oslo Norvegia   0 – 0   Inghilterra Amichevole -
19-8-1998 Oslo Norvegia   0 – 0   Romania Amichevole -
27-3-2002 Tunisi Tunisia   0 – 0   Norvegia Amichevole -
10-9-2003 Oslo Norvegia   0 – 1   Portogallo Amichevole -
11-10-2003 Oslo Norvegia   1 – 0   Lussemburgo Qual. Euro 2004 -
15-11-2003 Valencia Spagna   2 – 1   Norvegia Qual. Euro 2004 -
22-1-2004 Hong Kong Svezia   0 – 3   Norvegia Amichevole -
25-1-2004 Hong Kong Honduras   1 – 3   Norvegia Amichevole 1
28-1-2004 Singapore Singapore   2 – 5   Norvegia Amichevole 1
31-3-2004 Belgrado Serbia e Montenegro   0 – 1   Norvegia Amichevole -
Totale Presenze 17 Reti 5

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ (NO) Rosenborg - Fyllingen 4 - 0[collegamento interrotto], fotball.no, 9 maggio 2012.
  2. ^ (NO) Rosenborg - Vålerenga 4 - 1[collegamento interrotto], fotball.no, 9 maggio 2012.
  3. ^ (NO) Sampdoria - Rosenborg, rbkmedia.no, 9 maggio 2012.
  4. ^ (NO) Rosenborg - Start, IK 2 - 0[collegamento interrotto], fotball.no, 9 maggio 2012.
  5. ^ (NO) Rosenborg - Ham-Kam 3 6 - 1[collegamento interrotto], fotball.no, 9 maggio 2012.
  6. ^ (NO) Strømsgodset IF - Rosenborg 0 - 7[collegamento interrotto], fotball.no, 9 maggio 2012.
  7. ^ (NO) Rosenborg - Brann, SK 9 - 0[collegamento interrotto], fotball.no, 9 maggio 2012.
  8. ^ (DA) Linievogterfejl koster FCK sejren i Aalborg, fck.dk, 9 maggio 2012.
  9. ^ (DA) Fest på Vejle Stadion, fck.dk, 9 maggio 2012.
  10. ^ a b (NO) Harald Brattbakk, rbkweb.no, 9 maggio 2012.
  11. ^ a b Rushfeldt da record in Norvegia, uefa.com. URL consultato il 9 febbraio 2012.
  12. ^ (NO) Flest seriemål for Rosenborg etter 1967, rbkmedia.no, 9 maggio 2012.
  13. ^ a b (EN) Harald Martin Brattbakk, playerhistory.com. URL consultato il 9 maggio 2012.
  14. ^ (NO) Norge - Romania 1 - 1, fotball.no, 9 maggio 2012.
  15. ^ (NO) Harald Martin Brattbakk, fotball.no, 9 maggio 2012.
  16. ^ (NO) Norge - Estland 7 - 0, fotball.no, 9 maggio 2012.
  17. ^ a b c Due presenze e una rete nei turni preliminari.
  18. ^ a b c Due presenze e due reti nei turni preliminari.
  19. ^ a b Tutte le presenze e le reti nei turni preliminari.
  20. ^ Quattro presenze e tre reti nei turni preliminari.

Collegamenti esterniModifica