Apri il menu principale
Harald Norpoth
Harald Norpoth 1968.jpg
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Altezza 184 cm
Peso 62 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo
Record
1500 m 3'37"8 (indoor)
5000 m 13'20"8
Carriera
Nazionale
1964-1973 Germania Ovest Germania Ovest
1964 Squadra Unificata Tedesca Squadra Unificata Tedesca
Palmarès
Squadra Unificata Tedesca Squadra Unificata Tedesca
Giochi olimpici 0 1 0
bandiera Germania Ovest
Europei 0 1 2
Giochi europei indoor 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Harald Norpoth (Münster, 22 agosto 1942) è un ex mezzofondista tedesco, attivo tra gli anni sessanta e i primi anni settanta.

Indice

BiografiaModifica

Dopo aver esordito a livello internazionale nel 1962 partecipando ai Campionati europei, dove cadde durante la finale dei 1500 m, nel 1964 gareggiò alle Olimpiadi di Tokyo con la squadra della Germania Unita riuscendo a conquistare la medaglia d'argento sui 5000 m. Salì due volte sul podio ai campionati europei del 1966: fu terzo nei 1500 m, preceduto dal connazionale Bodo Tümmler e dal francese Michel Jazy, e secondo sui 5000 m, di nuovo dietro a Jazy. Nello stesso anno stabilì il record del mondo sull'insolita distanza dei 2000 m, con il tempo di 4'57"8. Nel 1968, invece, non riuscì a risalire sul podio olimpico: dopo essere caduto nella finale dei 5000 m, giunse quarto nella gara sui 1500 m.

Nel 1971 conquistò un'altra medaglia ai Campionati europei di Helsinki sui 5000 m giungendo terzo nella gara vinta dall'idolo di casa Juha Väätäinen e l'anno seguente partecipò alla sua terza Olimpiade giungendo sesto nella gara sui 5000 m vinta dall'altro finlandese Lasse Virén.

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1964 Olimpiadi   Tokyo 5000 m   Argento 13'49"6
1966 Giochi europei indoor   Dortmund 3000 m   Oro 7'56"0
Europei   Budapest 1500 m   Bronzo 3'42"4
5000 m   Argento 13'44"0
1971 Europei   Helsinki 5000 m   Bronzo 13'34"57

Altre competizioni internazionaliModifica

1965
1967
1970
1973

NoteModifica

  1. ^ a b c d EUROPEAN CUP A FINAL AND SUPER LEAGUE (MEN), gbrathletics.com. URL consultato il 24 luglio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN221067953 · GND (DE189549262 · WorldCat Identities (EN221067953