Apri il menu principale

BiografiaModifica

Arrivato in Italia all'inizio degli anni 1940 come componente del corpo di ballo della Compagnia di Riviste Viennesi, dopo lo scioglimento della stessa per cause belliche viene scritturato da Michele Galdieri per alcuni spettacoli di rivista come Ma le rondini non sanno (con Nino Taranto, Dolores Palumbo) del 1942, poi con Garinei e Giovannini nello spettacolo Si stava meglio domani con Wanda Osiris del 1945.[1]

Nel 1942 inizia a lavorare in varie produzioni cinematografiche italiane di cui rimarrà storica quella in cui interpreta il maggiore Fritz Bergman in Roma città aperta di Roberto Rossellini. Continuerà a lavorare nel mondo del cinema sino al 1955.

Rimase a vivere in Italia, per morire a Capri nel 1963.

Teatro di VarietàModifica

FilmografiaModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ AA.VV. Almanacco Bompiani 1975 il teatro di Varietà

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311621042 · WorldCat Identities (EN311621042