Harry Källström

Harry Källström
Lancia Fulvia 1.6 Coupé HF - 1972 Press-on-Regardless Rally.jpg
Lancia Fulvia 1.6 Coupé HF del 1972 di Harry Källström
Nazionalità Svezia Svezia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Rally
Carriera
Carriera nel mondiale Rally
Esordio 1973 (Rally di Montecarlo)
Scuderie Lancia, Volkswagen, Datsun, Nissan Motors
Rally disputati 28
Rally vinti 1
Podi 4
Punti ottenuti 18
Palmarès
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Harry Källström (Södertälje, 30 giugno 1939Strömsund, 13 luglio 2009) è stato un pilota di rally svedese, considerato come uno dei migliori di fine anni 60[1], vincitore nel 1969 del campionato europeo rally e di una prova del campionato del mondo rally.

BiografiaModifica

Soprannominato Sputnik, nel mondo dei rally debuttò nel 1957 guidando un Maggiolino Volkswagen, correndo per la Volkswagen dal 1959 al 1963, per poi passare alla Mini Cooper BMC, dal 1964 al 1968.

Gareggiò nel Campionato mondiale di rally negli anni '70. Prima dell'istituzione del campionato mondiale rally, Källström ha vinto il Rally di Gran Bretagna a bordo di una Lancia Fulvia 1.6 HF Coupé nel 1969 e 1970. Sempre sulla stessa vettura, nel 1969 vince il Campionato europeo di rally.[2]

Insieme al suo navigatore Claes-Göran Andersson e alla guida di una Datsun 160J, vinse la sua unica gara mondiale al rally di Grecia 1976. Alla stessa manifestazione e con la stessa macchina, è arrivato terzo nel 1977 e nel 1979.

Il suo quarto podio nel campionato del mondo fu un secondo posto al Safari Rally del 1973 alla guida di una Datsun 1800 SSS.

La sua ultima gara del campionato del mondo è stata al Rally di Sanremo nel 1980 su una Datsun 160J.

I suoi co-piloti erano principalmente Claes-Göran Andersson nel campionato europeo fino al 1969 e Gunnar Häggbom dal 1970 al 1972.

PalmarèsModifica

Vittorie nel mondiale rallyModifica

Anno Rally Navigatore Vettura
1970   Rally di Gran Bretagna / Lancia Fulvia Coupé HF
1973   Rally di Grecia / Datsun 160J

NoteModifica

  1. ^ (EN) Henry Hope-Frost e John Davenport, The Complete Book of the World Rally Championship, Motorbooks International, 2004, ISBN 9780760319543. URL consultato il 6 novembre 2019.
  2. ^ 133^ Asta Sant'Agostino: Torino, 14 dicembre 2015, Sant'Agostino Casa d'Aste. URL consultato il 6 novembre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (CSDEENESETFRITPLPTRU) Harry Källström, su ewrc-results.com, Shacki.