Apri il menu principale

Harry Potter e il principe mezzosangue (videogioco)

videogioco del 2009
Harry Potter e il principe mezzosangue
videogioco
Harry Potter e il principe mezzosangue.jpg
PiattaformaPlayStation 3, PlayStation 2, Xbox 360, Microsoft Windows, Nintendo Wii, PlayStation Portable, Nintendo DS, macOS
Data di pubblicazioneNorth America 30 giugno 2009
PAL 3 luglio 2009
Australia 2 luglio 2009
GenereAvventura dinamica
TemaHarry Potter
OrigineStati Uniti
SviluppoEA Bright Light Studio
PubblicazioneElectronic Arts
Modalità di giocoGiocatore singolo, Multiplayer off-line e on-line Multiplayer
Periferiche di inputSixaxis o DualShock 3, DualShock, Gamepad, Touch Screen, Wiimote, tastiera, mouse, Controller Wireless
SupportoBlu-ray Disc, DVD, Nintendo Optical Disc, Nintendo DS Card, UMD
Fascia di etàESRBE10+ · OFLC (AU): PG · PEGI: 12, violenza
Preceduto daHarry Potter e l'Ordine della Fenice
Seguito daHarry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

Harry Potter e il principe mezzosangue è un videogioco sviluppato da EA Bright Light Studio e pubblicato da Electronic Arts per PlayStation 3, PlayStation 2, Xbox 360, Microsoft Windows, Nintendo Wii, PlayStation Portable, Nintendo DS e macOS.[1] Il videogioco è stato distribuito il 30 giugno 2009 in Nord America, il 3 luglio 2009 in Europa e il 2 luglio 2009 in Australia. Inoltre è l'ultimo della saga uscito per PlayStation 2.

Indice

SviluppoModifica

TramaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Harry Potter e il principe mezzosangue.

Dopo aver trascorso appena due settimane dai Dursley, Harry viene prelevato da Silente in persona. Quest'ultimo avverte Harry che quest'anno dovrà partecipare a degli incontri privati con lui. Una volta tornato a Hogwarts, Harry comincia a seguire le lezioni di pozioni del professor Lumacorno utilizzando un vecchio libro di testo appartenuto al misterioso Principe Mezzosangue che si rivela essere molto prezioso. Infatti, il principe non solo è un esperto pozionista, ma è anche abile con gli incantesimi di magia oscura. Harry decide di servirsi dei suoi consigli per diventare lo studente più bravo in pozioni e per imparare nuovi incantesimi di difesa, mentre nel frattempo si incontra regolarmente con il saggio preside per fare un tuffo nel passato di nientepocodimeno che Lord Voldemort...

PersonaggiModifica

Questi sono i personaggi presenti nel gioco:

Modalità di giocoModifica

Nella versione del gioco per console Wii è possibile utilizzare il Wii Mote come nel precedente capitolo, permettendo di creare pozioni, duellare e giocare a Quidditch. Tuttavia, non è supportato il nuovo Wii Motion Plus, rilasciato lo stesso mese del videogioco. La versione per Nintendo DS include minigiochi come Gobbiglie e SparaSchiocco. Di nuovo si utilizzerà lo stilo per i duelli tra maghi, la creazione di pozioni e il Quidditch. La versione per PlayStation 3 include la funzione di vibrazione per il DualShock 3. Le versioni del gioco per PlayStation 2, PC e Xbox 360 utilizzano le stesse funzioni del gioco precedente.[2]

CaratteristicheModifica

Queste sono le principali caratteristiche del videogioco:[3]

  • Duelli magici
  • Classi di pozioni
  • Partite di Quidditch
  • Hogwarts free-roaming
  • Multiplayer

IncantesimiModifica

  • Incantesimi di esplorazione
    • Wingardium Leviosa: fa levitare oggetti.
    • Lumos: emette luce dalla bacchetta e si attiva automaticamente di notte o quando si è in un posto buio.
    • Depulso: allontana da sé oggetti.
    • Reparo: ripara oggetti rotti.
    • Incendio: dà fuoco ad oggetti.
  • Incantesimi usati in duello
    • Stupeficium: schianta un avversario, facendogli perdere energia.
    • Expelliarmus: disarma l'avversario facendolo cadere all'indietro.
    • Protego: crea uno scudo che protegge dagli incantesimi e li rimanda indietro.
    • Levicorpus: solleva l'avversario per le caviglie rendendolo vulnerabile.
    • Petrificus Totalus: pietrifica temporaneamente l'avversario rendendolo un facile bersaglio.

DistribuzioneModifica

Quando il gioco è stato annunciato nell'aprile 2008, doveva uscire insieme al film il 21 novembre 2008, ma è stato confermato in agosto 2008 che il gioco è stato rimandato per otto mesi. Dopo è stato confermato che il gioco esce a luglio 2009 con la coincidenza dell'uscita del film. Electronic Arts conferma il 14 maggio 2009 che il gioco esce il 30 giugno 2009.

RecensioniModifica

IGN ha dato un 7.7 sulla recensione per PlayStation 3 e Xbox 360 e per la versione Microsoft Windows un 7.5, ed ha detto: "Harry Potter e il principe mezzosangue mi è piaciuto di più del suo predecessore ed è un gioco molto divertente". Gamepro ha ammesso che la versione del Nintendo Wii è un divertente "gioco per giocare, ma ha un prezzo che il gioco non merita"[4].

Colonna sonoraModifica

Harry Potter and the Half-Blood Prince Video Game Soundtrack
ArtistaJames Hannigan
Tipo albumColonna sonora
Pubblicazione17 marzo 2009
Durata52:18
Dischi1
Tracce29
GenereColonna sonora
EtichettaEA Recordings
RegistrazioneAir Studios, Londra

Harry Potter and the Half-Blood Prince Video Game Soundtrack è la colonna sonora utilizzata per il videogioco. È stata composta da James Hannigan ed è stata registrata dalla Philharmonia Orchestra presso gli Air Studios a Londra. Il disco, pubblicato il 17 marzo 2009, contiene 29 tracce[5].

TracceModifica

  1. Return to Hogwarts - 3:25
  2. Quidditch Tryouts - 1:31
  3. Wandering Night - 2:44
  4. Race Ginny - 3:02
  5. Duelling Club - 2:04
  6. Mixing Potions - 1:58
  7. Slytherin Combat - 2:21
  8. Slughorn - 0:39
  9. Hogwarts by Night - 1:45
  10. Quidditch - 3:30
  11. Get to Potions - 1:49
  12. Get to Quidditch - 1:20
  13. Fred and George Return - 1:28
  14. Wandering Day 5 - 1:05
  15. Lovesick Ron - 2.49
  16. The Boathouse at Night - 2.49
  17. Wandering Stealth - 2.19
  18. Loss at Hogwarts - 1:09
  19. Bellatrix - 1.17
  20. Fenrir Battle - 1.13
  21. Wandering Day 4 - 1.35
  22. Chase Draco - 1.07
  23. More Potions - 1.37
  24. Exploring with Luna - 2.29
  25. Wandering Day 3 - 1.47
  26. Wandering Day 1 - 0:54
  27. The Final Battles - 3:41
  28. Sadness at Hogwarts - 2:00
  29. Friendship Theme - 2:14

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica