Apri il menu principale

Haus des Berliner Verlags

edificio direzionale di Berlino
Haus des Berliner Verlags
Berliner Zeitung November 2013.jpg
Localizzazione
StatoGermania Germania
LocalitàBerlino-Mitte
IndirizzoKarl-Liebknecht-Straße 27-29
Coordinate52°31′28.92″N 13°24′43.56″E / 52.5247°N 13.4121°E52.5247; 13.4121Coordinate: 52°31′28.92″N 13°24′43.56″E / 52.5247°N 13.4121°E52.5247; 13.4121
Informazioni generali
Condizioniin uso
Costruzione1970-1973
Stilemoderno
Usouffici
Piani17
Realizzazione
ArchitettoKarl-Ernst Swora
ProprietarioTishman Speyer e Bertelsmann

La Haus des Berliner Verlags (letteralmente: “Casa dell'Editrice Berlinese”) è un edificio direzionale di Berlino, posto nelle immediate vicinanze dell'Alexanderplatz. Esso ospita la sede della casa editrice Berliner Verlag e numerosi uffici, fra cui le redazioni dei quotidiani Berliner Zeitung e Berliner Kurier.

L'edificio è posto sotto tutela monumentale (Denkmalschutz).[1]

StoriaModifica

L'edificio fu costruito dal 1970 al 1973 nell'ambito del piano di ricostruzione dell'area circostante l'Alexanderplatz; esso venne progettato da un collettivo di architetti guidato da Karl-Ernst Swora.

Nel 1993 il concorso urbanistico per il ridisegno della piazza, vinto dal progetto di Hans Kollhoff e Helga Timmermann ne decise l'abbattimento, insieme ad altri edifici circostanti, e la sua sostituzione con un gruppo di isolati dominati da grattacieli; la realizzazione di questo progetto resta fino ad oggi incerta.

Nel luglio 2015 l'edificio è stato posto sotto tutela monumentale (Denkmalschutz).[2]

Nel settembre 2018 è stato annunciato un rifacimento della facciata ripristinandone l'aspetto d'origine.[3]

CaratteristicheModifica

Si tratta di un edificio di 17 piani posto in fregio alla Karl-Liebknecht-Straße, in forma di lama con una lunghezza di 92 metri.

La struttura portante è in calcestruzzo armato; il disegno delle facciate, modificato dopo la riunificazione, si caratterizzava in origine per il contrasto fra le balconate continue in cemento spruzzato e le lesene verticali metalliche.

Alle due estremità sono posti due corpi bassi; quello meridionale ospitava il bar Pressecafé, esteriormente decorato da piastrelle in ceramica dipinta, opera di Willy Neubert. Sopra di esso svetta un'alta colonna pubblicitaria, che riporta il nome dell'editrice e delle maggiori pubblicazioni che vi hanno sede.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (DE) Anne Holper, Matthias Käther, DDR-Baudenkmale in Berlin, Berlino, VIA Reise Verlag, 2003, p. 15, ISBN 3-935029-09-8.
  • (DE) Joachim Schulz, Werner Gräber, Architekturführer DDR. Berlin Hauptstadt der Deutschen Demokratischen Republik, 3ª ed., Berlino, VEB Verlag für Bauwesen, 1981, p. 51, ISBN non esistente.
  • (DE) Joachim Schulz, Werner Gräber, Berlin. Architektur von Pankow bis Köpenick, 1ª ed., Berlino, VEB Verlag für Bauwesen, 1987, p. 55, ISBN 3-345-00145-4.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica