Helcaraxë

Tolkien
Helcaraxë
Creazione
IdeatoreJ.R.R. Tolkien
Appare inIl Silmarillion
Caratteristiche immaginarie
TipoStretto Ghiacciato
PianetaArda
ContinenteEndor
StatoZona Ghiacciata
AbitantiDisabitato

«I Noldor giunsero infine all'estremo nord di Arda; e scorsero i primi denti del ghiaccio che galleggiava sul mare, e conobbero di essere vicini allo Helcaraxë. Che tra la terra di Aman che a nord piegava verso est e le rive orientali di Endor (che appartiene alla Terra di Mezzo), che volgevano invece a occidente, era un angusto stretto, attraverso il quale le algide acque del Mare Circondante e le onde di Beleager confluivano, e quivi erano vaste nebbie brune di freddo mortale, e le correnti marine erano irte di cozzanti colline di ghiaccio e piene dello scricchiolio di ghiacci sprofondati. Tale era lo Helcaraxë, e nessuno ancora aveva osato avventurarsi, salvo i soli Valar e Ungoliant.»

(J.R.R. Tolkien, Il Silmarillion, capitolo IX, "La fuga dei Noldor")

L'Helcaraxë è un luogo di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È lo stretto di mare tra le punte più settentrionali di Aman e della Terra di Mezzo.

È sempre ricoperto di ghiaccio, come suggerisce l'etimologia del termine, ed è riconducibile allo Stretto di Bering.

Nel IX capitolo del Silmarillion viene narrato che la schiera di Fingolfin, quando venne tradita da Fëanor che li abbandonò sulla sponda di Aman, «affrontò i terrori dello Helcaraxë», attraversando questa regione a piedi. Molte furono le perdite, tra cui Elenwë moglie di Turgon.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien