Helen Taylor

nobildonna britannica, figlia di Edward, Duca di Kent
the Lady Helen Marina Lucy Taylor
Lady Helen Windsor
La Signora Taylor
Stemma
Investitura 28 aprile 1964
Nome completo Lady Helen Marina Lucy Taylor néé Windsor
Trattamento Mylady
Nascita Iver, 28 aprile 1964
Dinastia Windsor
Padre Edward, Duca di Kent
Madre Katharine Worsley
Figli Master Columbus Taylor
Master Cassius Taylor
Miss Eloise Taylor
Miss Estella Taylor
Religione Anglicana

Lady Helen Marina Lucy Taylor nata Windsor (Coppins, 28 aprile 1964) è una nobildonna britannica.

Vita privataModifica

Nata a Coppins, è vissuta in una casa di campagna a Iver, nel Buckinghamshire. Lady Helen è l'unica figlia di Edward, Duca di Kent e di Katharine Worsley. È stata educata alla Eton End School di Datchet, poi alla St Mary's School, Wantage e Gordonstoun.

CarrieraModifica

Lady Helen ha lavorato con il mercante d'arte Karsten Schubert tra il 1987 e il 1991, presso cui scoprì gli artisti Rachel Whiteread e Gary Hume. In un'intervista televisiva ha confessato di aver rifiutato di rappresentare l'artista Damien Hirst. Per 17 anni, Lady Helen è stata un'ambasciatrice di moda e musa ispiratrice di Giorgio Armani.

Matrimonio e figliModifica

A 19 anni, Lady Helen incontrò Timothy Verner Taylor (8 agosto 1963), il figlio maggiore del comandante Michael Verner Taylor e di Susan Geraldine Percy. Si sono sposati nella cappella di St. George nel castello di Windsor il 18 luglio 1992. La sposa indossava un vestito offerto da Giorgio Armani e disegnato da Catherine Walker, ispirato all'architettura del luogo del matrimonio.

Nel 1998, suo marito ha avuto il Linfoma di Hodgkin.

Lady Helen e suo marito hanno quattro figli, che la seguono immediatamente nella linea di successione al trono del Regno Unito:

  • Columbus George Donald Taylor (nato il 6 agosto 1994)
  • Cassius Edward Taylor (nato il 26 dicembre 1996)
  • Eloise Olivia Katherine Taylor (nato il 2 marzo 2003)
  • Estella Olga Elizabeth Taylor (nato il 21 dicembre 2004)
Controllo di autoritàVIAF (EN14270449 · LCCN (ENnb99175214 · WorldCat Identities (ENlccn-nb99175214