Apri il menu principale
Hendrik Frans de Cort, Il castello di Launceston, 1780 circa

Hendrik de Cort (Anversa, 11 dicembre 1742Londra, 28 giugno 1810) è stato un pittore fiammingo di paesaggi e quadri topografici.

Indice

BiografiaModifica

Dopo avere seguito gli studi di pittura di Henri Joseph Antonissen e Willem Jacob Herreyns, nel 1770 divenne membro della Gilda di San Luca di Anversa. Nel 1774 divenne il pittore personale dell'arciduca Massimiliano Francesco d'Austria.

Nel 1776 si trasferì a Parigi dove, nel 1779, divenne membro dell'Accademia reale di pittura e scultura[1]. Nel 1781 lavorò per il Principe di Condé, per il quale dipinse vedute topografiche del castello di Chantilly.

Nel 1788, tornato ad Anversa, fondò una società di artisti, la Konstmaetschappij[2].

 
H. F. de Cort, Chantilly vista dal prato, 1781

StileModifica

L'opera di De Cort consiste esclusivamente di dipinti e disegni paesaggistici e topografici. I suoi primi paesaggi erano spesso realizzati in collaborazione con altri artisti fiamminghi come Balthasar Ommeganck e Petrus Johannes van Regemorter, che dipingevano figure e animali.

 
H. F. de Cort, Il castello di Chepstowe

NoteModifica

  1. ^ Royal Museum of Fine Arts Antwerp, Descriptive Catalogue, I. Ancient Masters, Museum Committee, Antwerp, 1905, p. 65
  2. ^ Reginald Howard Wilenski, Flemish Painters: 1430–1830, Viking Press, 1960, p. 390

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95685483 · ISNI (EN0000 0000 7105 3215 · LCCN (ENno2009139590 · ULAN (EN500000796