Apri il menu principale

Henk Nijdam

ciclista su strada e pistard olandese
Henk Nijdam
Henk Nijdam (1964).jpg
Henk Nijdam nel 1964
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Pista e strada
Ritirato 1969
Carriera
Squadre di club
1962Flandria
1963Faema
G.B.C.
1964-1967Televizier
1968Peugeot
1969Willem II
Nazionale
1960-1963 Paesi Bassi Paesi Bassi (pista)
1966 Paesi Bassi Paesi Bassi (strada)
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su pista
Argento Lipsia 1960 Ins. ind. dil.
Oro Zurigo 1961 Ins. ind. dil.
Oro Milano 1962 Inseg. ind.
Bronzo Rocourt 1963 Inseg. ind.
 

Hendrik "Henk" Nijdam (Haren, 26 settembre 1935Breda, 30 aprile 2009) è stato un ciclista su strada e pistard olandese. Professionista tra il 1962 e il 1969, fu due volte campione del mondo dell'inseguimento e vinse due tappe al Tour de France e quattro alla Vuelta a España.

CarrieraModifica

Da dilettante partecipò alle olimpiadi di Roma 1960, venendo eliminato ai quarti di finale nell'inseguimento a squadre. Nello stesso anno fu campione nazionale e vicecampione mondiale nell'inseguimento individuale, mentre nel 1961 fu campione del mondo nella stessa specialità. Nel 1962 passò professionista con la Flandria, vincendo nel primo anno i titoli mondiale e nazionale dell'inseguimento, una tappa alla Corsa della Pace e l'Olympia's Tour, dove ottenne anche una vittoria di tappa. Nel 1963 fu bronzo mondiale nell'inseguimento; l'anno successivo fu campione olandese dell'inseguimento e vinse la tappa di Besançon del Tour de France. Nel 1965, nel 1966 e nel 1967 conquistò altri due titoli nazionali nell'inseguimento; in questi anni vinse tre tappe alla Vuelta a España, una tappa al Tour de France ed il Nationale Sluitingsprijs nel 1966 ed una tappa alla Vuelta a España 1967. Partecipò a sei edizioni del Tour de France, tre della Vuelta a España, una del Giro d'Italia ed un campionato del mondo su strada. È il padre del ciclista Jelle Nijdam, professionista tra il 1984 ed il 1996.

PalmarèsModifica

PistaModifica

Campionati olandesi, Inseguimento individuale
Campionati olandesi, Inseguimento individuale
Campionati olandesi, Inseguimento individuale
Campionati olandesi, Inseguimento individuale

StradaModifica

  • 1957 (Dilettanti, una vittoria)
4ª tappa Ronde van het IJsselmeer
  • 1958 (Dilettanti, una vittoria)
6ª tappa, 1ª semitappa Ronde van West-Vlaanderen (Reningelst > Zedelgem)
  • 1961 (Dilettanti, una vittoria)
Ronde van Midden-Nederland (Utrecht)
  • 1962 (Flandria, sei vittorie)
4ª tappa, 1ª semitappa Corsa della Pace (Erfurt > Jena, cronometro)
1ª tappa Olympia's Race (Amsterdam > Zundert)
Classifica generale Olympia's Race
2ª tappa Giro del Belgio indipendenti (Forest > Deinze)
7ª tappa, 1ª semitappa Giro del Belgio indipendenti (Lovanio > Wetteren)
  • 1964 (Televizier, una vittoria)
6ª tappa Tour de France (Friburgo in Brisgovia > Besançon)
  • 1966 (Televizier, cinque vittorie)
8ª tappa Vuelta a España (Saragozza > Lleida)
10ª tappa, 2ª semitappa Vuelta a España (Barcellona > Barcellona)
16ª tappa Vuelta a España (Logroño > Burgos)
20ª tappa Tour de France (Saint-Étienne > Montluçon)
Nationale Sluitingsprijs
  • 1967 (Televizier, cinque vittorie)
12ª tappa Vuelta a España (Andorra la Vella > Lleida)

Altri successiModifica

Criterium di Alkmaar, dilettanti
Criterium di Koewacht, dilettanti
campionati olandesi, Prova a squadre
Criterium di Oldeberkoop
Criterium di Oirschot
Ronde van Made
Criterium di Kwaadmechelen
Mijl van Mares
Criterium di Valkenswaard
3ª tappa, 1ª semitappa Tour de France (Tournai > Tournai, cronosquadre)
Criterium di Ulvenhout
Kermesse di Eeklo
Criterium di Beervelde
Criterium di Essen
Criterium di Kortenhoef
Criterium di Rijkevorsel

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

1964: 66ºritirato (10ª tappa)
1965: 50º
1966: 73º
1967: squalificato (2ª tappa)
1968: ritirato (12ª tappa)
1969: ritirato (5ª tappa)
1966: 22º
1967: 59º
1969: fuori tempo massimo (12ª tappa)

Classiche monumentoModifica

1964: 60º
1966: 58º
1968: 7º

Competizioni mondialiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica