Hieracium lucidum

specie di pianta della famiglia Asteraceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sparviere del Monte Gallo
Hieracium lucidum.jpg
Hieracium lucidum
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Cichorioideae
Tribù Cichorieae
Sottotribù Hieraciinae
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Cichorioideae
Tribù Cichorieae
Sottotribù Hieraciinae
Genere Hieracium
Specie H. lucidum
Nomenclatura binomiale
Hieracium lucidum
Guss.

Lo sparviere del Monte Gallo (Hieracium lucidum Guss.) è una pianta della famiglia delle Asteraceae, endemica della Sicilia.

MorfologiaModifica


È una pianta camefita suffruticosa, alta 10 – 30 cm.
Presenta un fusto lignificato, ascendente, glabro in basso, con 2-6 rami brevi (1–3 cm).
Le foglie sono lucide, coriacee, ovate, e formano una pseudorosetta nella parte inferiore del fusto; presentano un apice acuminato e margine intero o raramente denticolato.
L'infiorescenza è un grosso capolino di colore giallo, con fitti peli stellati, e spesso 3-5 bratteole.
Il frutto è un achenio bruno-rossiccio.

Distribuzione e habitatModifica

È un endemismo puntiforme del Monte Gallo, un massiccio carbonatico che sorge a nord-ovest di Palermo, tra le borgate marinare di Mondello e Sferracavallo.

ConservazioneModifica

È considerata una specie in pericolo critico di estinzione ed è stata inserita dalla IUCN nella lista delle 50 specie botaniche più minacciate della area mediterranea.

Il suo areale ricade completamente all'interno della Riserva naturale orientata Capo Gallo.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica