High Flying Bird

film del 2019 diretto da Steven Soderbergh
High Flying Bird
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata90 min
Rapporto2,35 : 1
Generedrammatico, sportivo
RegiaSteven Soderbergh
SceneggiaturaTarell Alvin McCraney
ProduttoreJoseph Malloch
Produttore esecutivoAndré Holland, Ken Meyer
Casa di produzioneExtension 765, Harper Road Films
Distribuzione in italianoNetflix
FotografiaSteven Soderbergh
MontaggioSteven Soderbergh
Effetti specialiLesley Robson-Foster
MusicheThomas Newman
ScenografiaAndy Eklund
CostumiMarci Rodgers
Interpreti e personaggi

High Flying Bird è un film del 2019 diretto da Steven Soderbergh.

TramaModifica

Ray Burke lavora per un'agenzia sportiva di New York che si trova nel mezzo di una serrata. Dopo che la sua carta di credito è stata rifiutata in un ristorante, il suo capo David Starr gli dice che la società sta perdendo clienti, e che potrebbe essere licenziato insieme ad altri dipendenti. Questo costringe Ray a cercare un piano per salvare la compagnia dal blocco e dare al suo cliente, Erick Scott, nuove opportunità. Recluta SAM, il suo ex assistente, per aiutarlo.

Il giorno successivo, Ray visita Emera, la madre di Jamero Umber, appena arruolata, con un'offerta. Lei rifiuta e ribadisce di essere l'unico agente e avvocato di cui suo figlio avrà mai bisogno. L'ex moglie di Ray, Myra, gli dice che la società è in serrata e dovrà rinegoziare nuovi termini con agenti e giocatori. Tuttavia, dovranno attendere più di un mese per stabilirsi, poiché i proprietari del team sono a un punto morto con le reti TV per milioni di dollari. Ray le chiede di annullare l'affare, convinto che i giocatori non verranno pagati bene durante il lockout, che potrebbe durare fino a sei mesi. Nel frattempo, i futuri compagni di squadra Erick Scott e Jamero Umber hanno una discussione su Twitter, ampiamente pubblicizzata dai media.

Ray si reca al Back Court Day, un evento annuale in un centro comunitario con un campo di basket nel quale si incontrano bambini locali e atleti famosi. Mentre Erick firma autografi e risponde alle domande, Jamero arriva con sua madre al seguito. Erick e Jamero si confrontano sulla loro discussione su Twitter; le tensioni aumentano mentre si scambiano insulti. Finiscono per giocare una partita di basket uno contro uno, che viene registrata dai bambini sui loro telefoni. Un video viene pubblicato sui social media e diventa virale, raccogliendo milioni di visualizzazioni. Ray ha l'idea di riprodurre le partite su servizi di streaming e siti di social media come Snapchat, YouTube e Netflix, consentendo così ai giocatori di fare soldi durante il blocco. Erick non è convinto, ma accetta.

Il giorno successivo Sam incontra Ray per discutere le loro carriere in futuro. Sam dice a Ray che Erick potrebbe licenziarlo. Erick licenzia Ray per avergli mentito sul fatto che era tutto per soldi. Tuttavia, il piano di Ray ha successo e i giocatori che hanno firmato con la società sono rimasti in contratto, il che significa che Erick non è mai stato in pericolo e potrà giocare in campionato una volta terminato il blocco. Ray rivela a Starr che l'intero piano per portare i giocatori su piattaforme pay-per-view e streaming era uno stratagemma per forzare la fine del blocco. Sam va quindi a lavorare per l'associazione dei giocatori, mentre lei ed Erick iniziano una relazione.

ProduzioneModifica

Le riprese, effettuate interamente con un iPhone 8[1] come per il precedente film di Soderbergh Unsane,[2] sono iniziate nel febbraio 2018 a New York[3] e sono terminate il 15 marzo.[4]

Del cast fanno parte, nel ruolo di loro stessi, anche i cestisti Reggie Jackson, Karl-Anthony Towns e Donovan Mitchell.[5]

Il budget del film è stato di 2 milioni di dollari.[6]

PromozioneModifica

Il primo trailer del film viene diffuso il 17 gennaio 2019.[5]

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata presentata in anteprima al Slamdance Film Festival il 27 gennaio 2019[7] e distribuita in tutto il mondo su Netflix a partire dall'8 febbraio dello stesso anno.[5]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ben Lindbergh, The Rise of the iPhone Auteur, su theringer.com, 7 febbraio 2019. URL consultato il 12 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) Andreas Wiseman, Netflix Swoops On Global Rights To Steven Soderbergh’s NBA Drama ‘High Flying Bird’ Starring André Holland & Zazie Beetz, su deadline.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Jordan Raup, Steven Soderbergh Reteams with André Holland for NBA Drama ‘High Flying Bird,’ Shooting This Month, su thefilmstage.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Zack Sharf, Steven Soderbergh Wraps André Holland Film ‘High Flying Bird’ and Has First Cut Done Three Hours Later, su indiewire.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  5. ^ a b c   Netflix Italia, High Flying Bird - Trailer ufficiale [HD] - Netflix, su YouTube, 17 gennaio 2019. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Kaleem Aftab, Steven Soderbergh, interview: ‘I’m hoping that #metoo will expand into a general discussion about arseholes’, su inews.co.uk. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  7. ^ a b (EN) Brian Welk, Steven Soderbergh to Receive 2019 Founders Award at Slamdance Festival, su thewrap.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  8. ^ (EN) Hilary Lewis, Gotham Awards: 'Marriage Story,' 'The Farewell,' 'Uncut Gems' Lead Nominations, su The Hollywood Reporter, 24 ottobre 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  9. ^ (EN) Zack Sharf, 2020 Independent Spirit Awards Nominees: 'Marriage Story,' 'Uncut Gems,' and More, su indiewire.com, 21 novembre 2019. URL consultato il 21 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica