Highgate (metropolitana di Londra)

stazione della metropolitana di Londra
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la stazione della metropolitana denominata Highgate dal 1907 al 1939, vedi Archway.
Underground.svg Highgate
Highgate station entrance Priory.JPG
Ingresso est della stazione
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore TfL
Inaugurazione 1867
Stato In uso
Linea Northern line flag box.png
Localizzazione Highgate, LB Haringey
Tipologia Stazione sotterranea
Mappa di localizzazione: Londra
Highgate
Highgate
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°34′40″N 0°08′45″W / 51.577778°N 0.145833°W51.577778; -0.145833

Metropolitana di Londra
Linea Northern
  White dot.svg  High Barnet
Edgware  White dot.svg White dot.svg  Totteridge & Whetstone
Burnt Oak  White dot.svg White dot.svg  Woodside Park
Colindale  White dot.svg White dot.svg  Mill Hill 
 East
White dot.svg  West Finchley
Hendon Central  White dot.svg White dot.svg  Finchley Central
Brent Cross  White dot.svg White dot.svg  East Finchley
Golders Green  White dot.svg White dot.svg  Highgate
Hampstead  White dot.svg White dot.svg  Archway Overground roundel.svg
Belsize Park  White dot.svg White dot.svg  Tufnell Park
Chalk Farm  White dot.svg White dot.svg  Kentish Town Overground roundel.svg British Rail logo.png
Overground roundel.svg  White dot.svg  Camden Town
Mornington Crescent  White dot.svg
Circle Line roundel.svg H&c line roundel.svg Metropolitan line roundel.svg 
Victoria line roundel.svg Overground roundel.svg British Rail logo.png 
White dot.svg  Euston
White dot.svg  King's X St. Pancras
 Circle Line roundel.svg H&c line roundel.svg Metropolitan line roundel.svg Piccadilly line roundel.svg Victoria line roundel.svg British Rail logo.png 
Warren Street Victoria line roundel.svg  White dot.svg White dot.svg  Angel
Goodge Street  White dot.svg White dot.svg  Old Street British Rail logo.png
Tottenham 
Court Rd.
 Central Line roundel.svg 
White dot.svg White dot.svg  Moorgate Circle Line roundel.svg H&c line roundel.svg Metropolitan line roundel.svg British Rail logo.png
Leicester Sq. Piccadilly line roundel.svg  White dot.svg White dot.svg  Bank Circle Line roundel.svg Central Line roundel.svg District line roundel.svg W&c line roundel.svg DLR roundel.svg 
Charing X Bakerloo line roundel.svg British Rail logo.png  White dot.svg White dot.svg  London Bridge Jubilee line roundel.svg British Rail logo.png LRS roundel.svg 
Embankment 
Bakerloo line roundel.svg Circle Line roundel.svg Central Line roundel.svg District line roundel.svg LRS roundel.svg 
White dot.svg White dot.svg  Borough
Waterloo 
Bakerloo line roundel.svg Jubilee line roundel.svg British Rail logo.png LRS roundel.svg 
White dot.svg White dot.svg  Elephant & Castle Bakerloo line roundel.svg British Rail logo.png
White dot.svg  Kennington
White dot.svg  Oval
Victoria line roundel.svg  White dot.svg  Stockwell
Overground roundel.svg  White dot.svg  Clapham North
White dot.svg  Clapham Common
White dot.svg  Clapham South
British Rail logo.png  White dot.svg  Balham
White dot.svg  Tooting Bec
White dot.svg  Tooting Broadway
White dot.svg  Colliers Wood
Trams roundel.svg  White dot.svg  South Wimbledon
White dot.svg  Morden

Highgate è una stazione della linea Northern della metropolitana di Londra.

La stazione fu aperta originariamente nel 1867 dalla Great Northern Railway (GNR) sulla tratta fra le stazioni di Finsbury Park ed Edgware. Nell'ambito del programma noto come Northern Heights la London Underground iniziò a servire Highgate nel 1941, utilizzando nuove piattaforme di profondità costruite sotto la stazione di superficie. Le piattaforme di superficie esistono ancora, ma furono chiuse nel 1954 al traffico passeggeri, e la sezione di binari fino a Finsbury Park fu rimossa nel 1972. Uno degli edifici originali della stazione del 1867 è attualmente in uso come abitazione privata.

StoriaModifica

La stazione originaleModifica

Vista della stazione di Highgate in direzione nord-ovest, 1870 circa
Mappa del 1870 che riporta la posizione della stazione

La stazione di Highgate fu originariamente costruita dalla Edgware, Highgate and London Railway (EH&LR) negli anni 1860, sul tratto di linea tra Finsbury Park e Edgware; prima dell'apertura la linea fu acquistata nel luglio 1867 dalla Great Northern Railway (GNR), la cui linea principale partiva dalla Stazione di King's Cross e proseguiva verso nord attraverso Finsbury Park.

La stazione aprì, insieme al resto della linea per Edgware, il 22 agosto 1867.[1][2][3]

Per via del terreno collinoso, la stazione fu costruita in una profonda trincea scavata nella collina di Highgate, accanto ad Archway Road. La linea entrava in tunnel scavati nella collina a entrambe le estremità della stazione, verso East Finchley a nord e verso la stazione di Crouch End a sud. Originariamente la stazione aveva due piattaforme laterali, con tre binari fra di esse, e un edificio sul lato sud. Le due piattaforme erano collegate da un cavalcavia pedonale.[2]

Una diramazione fu costruita fra Highgate e una stazione presso Alexandra Palace dalla Muswell Hill Railway (MHR) e aprì il 24 maggio 1873.[1] La nuova diramazione si staccava dalla linea originale a nord della stazione in un ampio arco intorno al bosco di Highgate. La stazione successiva, al momento dell'apertura, era Muswell Hill; nel 1902 una stazione intermedia fu aperta a Cranley Gardens.[1]

Negli anni 1880 la stazione fu ricostruita, con una configurazione a due binari e una piattaforma centrale a isola al posto delle due piattaforme laterali. Alla piattaforma a isola si accedeva per mezzo di una biglietteria situata al centro del cavalcavia.[2] Nel 1911, la diramazione della MHR fu rilevata dalla GNR.[1][2] In seguito alla legge (il Railways Act del 1921) sulla fusione delle compagnie ferroviarie, che creò le cosiddette "Grandi Quattro", o Big Four, la GNR divenne parte della London & North Eastern Railway (LNER) nel 1923.

All'inizio degli anni trenta, la stazione aveva circa 54 treni al giorno per High Barnet, 43 da Alexandra Palace e alcune prosecuzioni per Edgware. I servizi andavano verso Finsbury Park e da qui a King's Cross, Moorgate o alla stazione (oggi demolita) di Broad Street.[4]

Il Progetto Northern HeightsModifica

 
Le linee della GNR da Finsbury Park a Edgware, High Barnet e Alexandra Palace, 1900. La linea avrebbe dovuto essere assorbita dalla linea Northern.

Nel 1935 la London Underground annunciò l'inizio di un massiccio piano di modernizzazione, miglioramento ed espansione della rete metropolitana, noto come New Works Programme. Nell'ambito di questo piano venne annunciato un progetto, noto come Progetto Northern Heights, in base al quale un gruppo di linee ferroviarie della LNER nel nord di Londra, e precisamente le diramazioni da Finsbury Park a Edgware, a High Barnet e alla stazione (oggi chiusa) di Alexandra Palace, sarebbe stato rilevato dalla LU e collegato con la linea Northern a East Finchley e con la linea Northern City a Finsbury Park.[6] La costruzione della prima fase di questo progetto prevedeva il prolungamento della metropolitana dal capolinea della linea linea Northern alla stazione di Archway (all'epoca chiamata anch'essa Highgate) attraverso una nuova sezione di tunnel che sarebbero passati sotto la stazione di Highgate per emergere poi in superficie poco a sud di East Finchley, dove la linea si sarebbe collegata con la LNER.[7]

Per fornire un interscambio tra le nuove piattaforme di profondità e le piattaforme di superficie esistenti, fu costruito un vestibolo sotterraneo immediatamente sotto la stazione esistente. Il vestibolo era collegato da scale mobili con le piattaforme sotterranee e da semplici scale con le piattaforme di superficie. Furono creati due ingressi per il vestibolo, da sud su Archway Road e da nord su Priory Gardens. Al contempo gli edifici di superficie furono parzialmente ricostruiti e il cavalcavia fu eliminato. La linea Northern incominciò a utilizzare i nuovi tunnel fino a East Finchley il 3 luglio 1939,[1] anche se i treni non iniziarono a fare sosta a Highgate fino a molto tempo dopo.[7][8]

Durante la guerraModifica

 
Una delle piattaforme di lunghezza extra costruita, ma mai utilizzata, per treni a nove carrozze.

In seguito allo scoppio della seconda guerra mondiale nel settembre 1939, i lavori per completare l'elettrificazione delle linee della LNER furono rallentati o bloccati. La linea da Finchley Central a Edgware chiuse per ristrutturazione l'11 settembre 1939.[5][9]

I servizi della linea Northern furono estesi da East Finchley a High Barnet il 14 aprile 1940[1][8] e le piattaforme di profondità a Highgate aprirono il 19 gennaio 1941, anche se non tutti i nuovi edifici della stazione erano stati completati.[1][7][8] Le piattaforme di superficie continuarono a essere servite da treni a vapore della LNER.[2]

Le piattaforme di profondità vennero costruite con una lunghezza di 164 metri per poter ospitare i treni extra-lunghi a nove carrozze, che si prevedeva di utilizzare sulla linea Northern ma che non fecero mai sosta a Highgate, dato che erano stati ritirati all'inizio della guerra.[7][10][11]

Con l'interscambio tra LNER e la linea Northern disponibile dal gennaio 1941, i treni della LNER per East Finchley cessarono il 2 marzo 1941; dopo questa data operarono solo per Alexandra Palace.[7][12]

Nel 1942 i servizi della LNER tramite Highgate furono ridotti alle sole ore di punta.[7] Durante la guerra, le piattaforme di profondità furono usate, come in molte altre stazioni, come rifugio antiaereo contro le incursioni della Luftwaffe e, in seguito, delle bombe volanti V1 e V2.[13]

Il periodo post-bellicoModifica

Le piattaforme di superficie abbandonate a Highgate.
Lato nord della trincea della stazione con i portali del tunnel. L'edificio di mattoni rossi sullo sfondo è l'uscita della stazione in cima alla trincea.

Dopo la conclusione del conflitto, i piani per completare il progetto del Northern Heights furono riesaminati. All'inizio del 1946 i lavori per la conversione della linea tra Mill Hill East ed Edgware erano stati programmati per concludersi tra il gennaio 1947 e il giugno 1948.[5] I lavori, tuttavia, non ripresero. La manutenzione e ricostruzione delle infrastrutture danneggiate dalla guerra aveva la priorità. Per quanto riguardava i limitati fondi a disposizione della LU per nuove strutture, la precedenza fu data al completamento delle estensioni orientali e occidentali della Central line, verso Epping e Hainault da un lato e verso West Ruislip dall'altro.[14]

Anche se le estensioni delle Northern Heights rimasero indicate come "in costruzione" sulle mappe della metropolitana fino al 1950 (lo erano state fra il 1938 e il 1943,[15] erano state cancellate tra il 1943 e il 1945 dopo l'apertura di Highgate e il completamento delle estensioni per High Barnet e Mill Hill East, erano ricomparse dopo il 1946[16][17]) i lavori sulle parti non terminate non vennero mai ripresi.[7] L'estensione a nord di Edgware fu cancellata formalmente nell'ottobre 1950, mentre il completamento della conversione della linea tra Mill Hill East ed Edgware fu ufficialmente abbandonato nel febbraio 1954[5]. La Green belt di Londra, creata dopo la guerra per limitare l'espansione urbana nella campagna circostante la metropoli, comportò la cancellazione dei progetti residenziali originariamente previsti nella zona e di conseguenza fece venire meno l'utilità delle nuove stazioni.

Dopo una chiusura temporanea fra l'ottobre 1951 e il gennaio 1952, la British Railways, la nuova compagnia nazionalizzata che dal 1948 aveva rilevato la LNER, chiuse definitivamente il servizio passeggeri tra Finsbury Park e Alexandra Palace il 3 luglio 1954[2] anche se i servizi merci continuarono sulla diramazione di Alexandra Palace fino al 1957, sul ramo di High Barnet fino al 1962 e sul ramo di Edgware fino al 1964. Dopo la cessazione del servizio merci, la linea continuò a essere usata occasionalmente per il trasferimento di materiale rotabile della London Undergound dal deposito di Highgate alla Northern City Line, trainando i vagoni sulle sezioni di binario non elettrificato per mezzo di locomotori a batteria. Questa pratica cessò nel 1970 a causa delle cattive condizioni di alcuni ponti sulla linea, e i binari furono rimossi dalle piattaforme di superficie nel 1972.[2]

Il completamento degli edifici di superficie fu ritardato per molti anni. I progetti pre-bellici dell'architetto Charles Holden[18] prevedevano un grande edificio di ingresso in cima alla collina, accanto al pub The Woodman, con una coppia di scale mobili fra l'ingresso e il vestibolo sotterraneo. Queste avrebbero dovuto essere racchiuse in una struttura inclinata lungo il fianco della trincea della stazione, parallela ai binari. Ispirandosi alla leggenda locale della Pietra di Whittington, l'edificio sarebbe stato sormontato da una statua di Dick Whittington e del suo gatto.[19][20]

Quando i lavori furono completati nel 1957 fu installata una sola scala mobile, solo per la salita, per portare i passeggeri dal vestibolo sotterraneo a un'uscita, molto semplice, in cima alla trincea.[21]

Uno degli edifici della stazione della GNR esiste ancora sul lato nord delle piattaforme di superficie, ed è utilizzato come residenza privata.[22] La maggior parte del tracciato tra Finsbury Park e Alexandra Palace ora è stato convertito in un sentiero ciclabile e pedonale, il Parkland Walk, anche se questo non passa per la stazione per motivi di sicurezza.[23][24]

Strutture e impiantiModifica

La stazione è stata ristrutturata tra il 2007 e il 2008. Le piattaforme sono state restaurate con riproduzioni delle piastrelle d'epoca e dotate di nuovi impianti di illuminazione.[25][26]

È compresa nella Travelcard Zone 3.

InterscambiModifica

Nelle vicinanze della stazione effettuano fermata alcune linee automobilistiche, gestite da London Buses.[27]

  •   Fermata autobus

Nella cultura di massaModifica

Le piattaforme di superficie e i tunnel abbandonati sono stati utilizzati come set cinematografici e sono apparsi in diverse produzioni, come il film La casa ai confini della realtà,[28], la soap opera televisiva EastEnders[29] e la serie televisiva Waking the Dead.[30]

Il popolare conduttore televisivo statunitense Jerry Springer è nato nella stazione mentre sua madre vi si trovava per ripararsi da un bombardamento nel 1944.[31]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i (EN) Clive's Underground Line Guides - Northern Line, Dates, su davros.org. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  2. ^ a b c d e f g (EN) Highgate Station, su Disused Stations. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  3. ^ Una diramazione da Finchley Central a High Barnet aprì il 1º aprile 1872.[1]
  4. ^ Mike Horne, The Northern Line: An Illustrated History, 3rd edition, Capital Transport, 2009 [1990], p. 41, ISBN 978-1-85414-326-6.
  5. ^ a b c d e Tony Beard, By Tube Beyond Edgware, Capital Transport, 2002, ISBN 978-1-85414-246-7.
  6. ^ A Edgware, il piano prevedeva la chiusura della stazione della LNER e la deviazione della linea in modo da collegarsi alla già esistente stazione della linea Northern di Edgware, in vista di un ulteriore prolungamento in direzione nord fino a Bushey Heath.[5]
  7. ^ a b c d e f g h i j John R Day e John Reed, The Story of London's Underground, 11th edition, Capital Transport, 2010 [1963], ISBN 978-1-85414-341-9.
  8. ^ a b c Douglas Rose, The London Underground, A Diagrammatic History, 7th edition, Douglas Rose/Capital Transport, 1999 [1980], ISBN 978-1-85414-219-1.
  9. ^ La sezione da Finchley Central a Mill Hill East fu completata e riaperta il 18 maggio 1941 per servire le caserme delle Inglis Barracks.[7]
  10. ^ a b Antony Badsey-Ellis, Building London's Underground: From Cut-and Cover to Crossrail, Capital Transport, 2016, ISBN 978-1-8541-4397-6.
  11. ^ I treni della metropolitana all'epoca erano tipicamente da sei o sette carrozze. Un treno a nove carrozze iniziò a essere impiegato in via sperimentale l'8 novembre 1937 tra Colindale e Kennington. Nel febbraio 1938 c'erano quattro treni da nove carrozze che operavano tra Edgware e Kennington. Le piattaforme a Edgware, Burnt Oak, Colindale, Hendon Central, Brent Cross e Golders Green furono estese per ospitare i treni più lunghi. Nelle altre stazioni del ramo di Charing Cross della Northern, che non avevano piattaforme abbastanza lunghe, le prime due oppure le ultime due carrozze rimanevano nel tunnel.[7] Le piattaforme a Highgate furono le uniche piattaforme di profondità costruite per questo scopo.[10]
  12. ^ Poiché il collegamento tra i binari della LNER e i nuovi binari della linea Northern si trovava a nord-ovest del bivio per la diramazione di Alexandra Palace, questa poteva essere servita solo da treni da e per Finsbury Park.[1]
  13. ^ Christian Wolmar, The Subterranean Railway: How the London Underground Was Built and How It Changed the City Forever, Atlantic Books, 2005 [2004], ISBN 978-1-84354-023-6.
  14. ^ David Bownes, Oliver Green e Sam Mullins, Underground: How the Tube Shaped London, Allen Lane, 2012, ISBN 978-1-846-14462-2.
  15. ^ (EN) London Transport Underground Maps 1938-1945, su eplates.info. URL consultato il 30 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2017).
  16. ^ (EN) London Transport Underground Maps 1946-1947, su eplates.info. URL consultato il 30 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2017).
  17. ^ (EN) London Transport Underground Maps 1948-1956, su eplates.info. URL consultato il 30 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2017).
  18. ^ (EN) Highgate High Level Station, su Pastscape. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  19. ^ (EN) Dick Whittington, English Merchant And Politician, su Encyclopaedia Britannica. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  20. ^ Sempre ispirandosi alla storia locale, Charles Holden commissionò allo scultore Eric Aumonier la statua The Archer che si trova alla stazione di East Finchley[7] e progettò la scultura di un centurione Romano per la stazione, mai costruita, di Elstree South.[5]
  21. ^ Avoiding Stairs Tube Guide (PDF), su Transport for London, Dicembre 2014. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  22. ^ Ben Pedroche, Do Not Alight Here: Walking London's Lost Underground and Railway Stations, Capital History, 2011, ISBN 978-1-85414-352-5.
  23. ^ (EN) Parkland Walk, su London Borough of Islington. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  24. ^ (EN) Northern Heights (1867 - 1954), su Abandoned Tube Stations. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  25. ^ (EN) Station Refurbishment Summary (PDF), su London Underground Railway Society, Aprile 2008. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  26. ^ (EN) Station Refurbishment Summary (PDF), su London Underground Railway Society, Agosto 2008. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  27. ^ (EN) Transport for London - Buses, su tfl.gov.uk. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  28. ^ (EN) Paperhouse, su Reel Streets: World Film Locations. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  29. ^ (EN) Television Shot on Location in Haringey (PDF), su London Borough of Haringey, 2010. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  30. ^ (EN) Northern Heights: Crouch End – Highgate, su Abandoned Tube Stations. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  31. ^ (EN) John Nathan, Interview: Jerry Springer, in The Jewish Chronicle, 2 luglio 2009. URL consultato il 30 ottobre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Capolinea Fermata precedente   Fermata successiva Capolinea
High Barnet/Mill Hill East   East Finchley   Highgate   Archway   Morden