Apri il menu principale
Hilda Bernard

Hilda Bernard, nata Hilda Sarah Bernhardt (Puerto Deseado, 29 ottobre 1920[1]), è un'attrice argentina.

Indice

BiografiaModifica

Figlia di padre inglese e madre austriaca, ha una sorella e un fratello, Raquel e Jorge[1]. Dopo aver lasciato la scuola, incomincia a studiare alla Conservatorio Nacional de Arte Dramático. Nel 1942 riceve il suo primo lavoro in un'opera diretta da Orestes Caviglia e Enrique De Rosas al Teatro Nacional Cervantes.[2]

Nello stesso anno entra a far parte di Radio El Mundo, poi di Radio Splendid e infine è tornata in Radio El Mundo[3]. Nel 1952 fece la sua prima apparizione in un film diretto da Don Napy, dal titolo Mala gente[4]. Dal 1960 recita in molte telenovele e serie televisive, tra le altre El amor tiene cara de mujer, Un mundo de veinte asientos, Laura mía e El camionero y la dama. Alcune delle telenovele in cui ha recitato sono arrivate anche in Italia: Rosa de lejos, Povera Clara, Maria, Ti chiedo perdono, La donna del mistero, La donna del mistero 2, Celeste, Celeste 2, Manuela, Antonella.

Nel 1995 prende parte a Chiquititas, che le permette di partecipare a Rebelde Way e anche a Flor - Speciale come te. Nel 2002 partecipa ad un episodio di Los simuladores[5].

In tutta la sua carriera ha ricevuto premi e riconoscimenti. Nel 1992 ha vinto il Premio Martín Fierro, per il suo ruolo nella telenovela Antonella. Nel 2009 e nel 2011 ha ricevuto due nomination sempre allo stesso premio.

Nel 2013 è parte del cast dell'opera teatrale Póstumos diretto da José María Muscari.[6]

Ha una figlia di nome Patricia nata nel 1951.[1]

Filmografia (parziale)Modifica

TelevisioneModifica

CinemaModifica

Doppiatrici italianeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Evita no tenia condiciones para ser actriz, su voz era monocorde y fea, paparazzionline.com. URL consultato il 19 giugno 2012.
  2. ^ Hilda Bernard, a los 87 años, jovial, transgresora y audaz, lanueva.com. URL consultato il 19 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2012).
  3. ^ Historia Radio el mundo (PDF), http://tangomiamor.fr. URL consultato il 19 giugno 2012.
  4. ^ Domingo di Núbila, Historia del cine argentino, Edición Cruz de Malta, 1960
  5. ^ Hilda Bernard: "Hago de vieja porque soy vieja", clarin.com. URL consultato il 19 giugno 2012.
  6. ^ (ES) Múltiples proyectos del Complejo Teatral de Buenos Aires para el año que viene, telam.com.ar. URL consultato il 24 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 30 novembre 2012).
  7. ^ La ficción de "América", losandes.com.ar. URL consultato il 19 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2013).
  8. ^ Hilda Bernard, robertoramasso.com. URL consultato il 19 giugno 2012.
  9. ^ Wanda Tettoni, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net. URL consultato il 20 giugno 2012.

Collegamenti esterniModifica