Apri il menu principale
Seregno Hockey 2012
Hockey su pista Roller hockey pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blu e Grigio.svg Blu e Grigio
Dati societari
Città Seregno
Paese Italia Italia
Confederazione WSE
Federazione FISR
Campionato Serie B
Fondazione 1968
Scioglimento 1998
Rifondazione 1998
Scioglimento 2005
Rifondazione 2005
Scioglimento 2012
Rifondazione 2012
Presidente Italia Roberta Raimondi
Allenatore Italia Stefano Tremolada
Impianto PalaSomaschini
(1560 posti)
Sito web www.seregnohockey2012.it
Palmarès
Scudetto Coppa CERS
Scudetto 1
Trofei internazionali 1 Coppa CERS/WSE
Stagione in corso

Il Seregno Hockey 2012 è una società italiana di hockey su pista con sede a Seregno. I suoi colori sociali sono il blu e il grigio.

Indice

StoriaModifica

A Seregno la prima società di hockey su pista nasce nel 1968 con la denominazione di Gruppo Sportivo Giovanni XXIII. Dopo 11 stagioni la squadra seregnese conquista la sua prima promozione in Serie A sponsorizzata dal mobilificio Grappeggia all'epoca molto attivo sulle tv commerciali locali. Ridisceso subito in Serie B, alla fine della stagione sportiva 1981-1982 cambiò la propria denominazione assumendo quella di Hockey Seregno.

Vincendo i play-off d'accesso alla Serie A1 nel doppio spareggio contro il Thiene (5-2 al Palazzetto "Paolo VI" di Barzanò e 3-3 a Thiene), il Seregno ritornò nella stagione 1983-1984 a disputare il campionato di Serie A1.

Dopo alti e bassi nelle varie categorie e con la successione di diversi sponsor, nel 1990 vince la Coppa Cers, nel 1991 diventa campione d'Italia e, successivamente, nel 1992 raggiunge la finale di Coppa dei Campioni dove viene battuto dagli spagnoli del Liceo La Coruña. Negli anni a venire vengono formate squadre giovanili le quali partecipano ai vari campionati di categoria con risultati eccellenti, fino al fallimento della società e rifondazione col nome di Hockey Club Seregno.

Nel 2002 un gruppo di persone composto da una quindicina tra dirigenti, sponsor e giocatori, decide di formare un'altra squadra, iscrivendola al campionato di Serie B della stagione sportiva 2003-2004, con il nome di Frogs Hockey Seregno, classificandosi nelle prime posizioni. La stagione successiva (2004-2005), il campionato viene vinto con il massimo punteggio, senza mai aver perso una partita. Inoltre si aggiudica anche la Coppa di Lega. Nel settembre 2004 nasce la scuola di hockey per bambini, ai quali vengono messi a disposizione insegnanti e istruttori qualificati, in collaborazione con vari enti scolastici della zona.

Nelle stagioni successive, la società Hockey Club Seregno cessa l'attività sportiva, i Frogs si ritrovano ad essere l'unica società hockeystica seregnese e nel 2005-2006 e 2006-2007 si disputano i campionati di hockey su pista di Serie A2 con la nuova denominazione, trasformandola da Frogs Hockey Seregno a Seregno Hockey. Lo sponsor principale di quelle stagioni è il marchio Semaflex.

Lo sponsor principale per la stagione sportiva 2007-2008 è stata l’Ingraph Industria Grafica. Il campionato nazionale di Serie A2 si è svolto nel periodo ottobre/aprile e ha raccolto la partecipazione di squadre provenienti da varie regioni d'Italia.

Vinto il campionato ed i play-off promozione, l'Ingraph Seregno è stato promosso in Serie A1 ed ha partecipato di diritto al massimo campionato.

Nella stagione 2008-2009 il Seregno Hockey, dopo oltre 13 anni dall'ultima qualificazione ai play-off scudetto, è uscito ai quarti di finale contro il Follonica. Nella stagione 2009-2010 partecipa alla Coppa CERS dove viene eliminato al primo turno dal Vilanova, compagine spagnola. Nel campionato 2010-2011 ancora di diritto disputa i play-off e viene battuto dal Valdagno, poi ancora coppa CERS dove passa il primo turno contro l'ennesima squadra spagnola, l'Alcoy ma poi viene battuto dal solito Vilanova.

A causa di problemi finanziari si ritira dal campionato 2011-2012 all'inizio del girone di ritorno[1].

Nel maggio dello stesso anno il Seregno Hockey rinasce dalle ceneri del precedente, con il nome di Seregno Hockey 2012. Ventotto genitori, di altrettanti ragazzi militanti nelle categorie giovanili, fondano l'Associazione, che per la stagione 2012/2013 si cimenta nelle categorie U13, U15 e U17, con un vivaio di circa 40 ragazzini dai 5 ai 17 anni. Il direttore tecnico è Girolamo Lobasso, già allenatore e giocatore di A1 anche a Seregno.

Con la Stagione Sportiva 2013-2014 il Seregno Hockey 2012 riporta una squadra in serie B, che termina al quinto posto nel girone, allenata da Paolo Boso e Giacomo Cascella, con "Toto" Cesana e Nando Spreafico come dirigenti di categoria e Corrado Pirovano come preparatore atletico.

Per la stagione 2014-2015 il Seregno si presenta con più di 70 atleti tesserati, un Scuola Hockey con quasi 30 bimbi al di sotto dei 10 anni. Daniele Panzeri, ex atleta del Seregno Hockey, entra nella rosa dei dirigenti della squadra senior.

Nella stagione 2017-2018 viene ripescato in Serie A2[2].

Alla fine della stagione 2017/2018 la squadra senior viene retrocessa dal Campionato di serie A2. Si riparte nel 2018/2019 ancora dalla serie B ma con due squadre senior, oltre a tutte le categorie giovanili: u11-u13-u15-u17-u19. La Senior A con l'obiettivo di riprovare la scalata alla serie superiore, la Senior B che ospita molti ragazzi under19 che hanno bisogno di fare esperienza. Questi ultimi allenati da Carlo Rossetti, che entra a fare parte della rosa dei tecnici insieme a Maurizio Molteni "Bistecca" e a Paolo Boso. Termina il periodo di Girolamo Lobasso alla guida del settore, lasciando vacante il posto di Direttore Tecnico. Si stacca anche il Direttore Sportivo Daniele Panzeri, per sopraggiunti impegni famigliari. Rimane Nando Spreafico, dirigente della squadra senior.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Seregno Hockey 2012
Cambia denominazione in Hockey Seregno.
  Vince la Coppa CERS (1º titolo)
Eliminato ai quarti di finale in Coppa CERS.
Finalista in Coppa dei Campioni.
Eliminato al primo turno in Coppa delle Coppe.
L'Hockey Seregno cessa l'attività.
La società viene rifondata come Hockey Club Seregno.
Eliminato alla prima fase della Coppa Italia.
Si fondo con l'Amatori Vercelli e cessa l'attività.
La società Frogs Hockey Seregno diventa Seregno Hockey e riparte dalla serie A2.
Eliminato al primo turno in Coppa CERS.
Eliminato agli ottavi di finale in Coppa CERS.
Eliminato al primo turno in Coppa CERS.
Il Seregno Hockey cessa l'attività.
Viene rifondata una nuova società come Seregno Hockey 2012.

Colori e simboliModifica

StruttureModifica

Per quanto attiene l'attività agonistica della formazione titolare, tutte le gare casalinghe vengono disputate presso il PalaSomaschini Seregno (meglio conosciuto come Palaporada), un impianto ubicato in Via alla Porada 45 e costruito per l'hockey. Le dimensioni del rettangolo di gioco sono 20x40 con pavimentazione in parquet e il Palasport ha 1.560 posti. Dal dicembre 2014 è intitolato al presidente dell'Hockey Seregno anni novanta Enrico Somaschini[4].

SocietàModifica

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2 trofei

1990-1991
2000-2001

Competizioni internazionaliModifica

1 trofeo

1989-1990

StatisticheModifica

Partecipazioni ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie A 1 1980-1981 16
Serie A1 15 1983-1984 2011-2012

Partecipazioni alle coppe europeeModifica

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Miglior risultato
Coppa dei Campioni 1 1991-1992 Finalista
nel 1991-1992
Coppa delle Coppe 1 1992-1993 Primo turno
nel 1992-1993
Coppa CERS 5 1989-1990 2011-2012 Campione
nel 1989-1990

OrganicoModifica

NoteModifica

  1. ^ Ufficiale: il Seregno Hockey si ritira dal campionato di A1, su ilcittadinomb.it. URL consultato l'11-02-2012.
  2. ^ Il Seregno Hockey 2012 ripescato in serie A2: «Accettiamo la sfida», su ilcittadinomb.it. URL consultato il 14-10-2017.
  3. ^ Il Seregno si è ritirato dalla competizione il 6 febbraio 2012; in tutti gli incontri rimanenti, ha subìto la sconfitta a tavolino con il punteggio di 10-0.
  4. ^ Il PalaPorada a Enrico Somaschini, su seregnoinforma.it. URL consultato il 31-01-2015.

BibliografiaModifica

LibriModifica

  • Paolo Virdi, 50 minuti di gloria. Gli anni moderni dell'hockey pista. Volume 1, Lodi, Lodinotizie, 2012, ISBN 978-88-908803-0-8.
  • Paolo Virdi, 50 minuti di gloria. Gli anni moderni dell'hockey pista. Volume 2, Lodi, Lodinotizie, 2013, ISBN 978-88-908803-1-5.
  • Gianfranco Capra e Mario Scendrate, Hockey su pista in Italia e nel mondo, Novara, Casa Editrice S.E.N., 1984.

PubblicazioniModifica

Collegamenti esterniModifica