Apri il menu principale

Horror Express

film del 1973 diretto da Eugenio Martín
Horror Express
Horror express gip.jpg
Christopher Lee e Peter Cushing in una scena del film
Titolo originaleHorror Express
Paese di produzioneGran Bretagna, Spagna
Anno1972
Durata90 min
Rapporto1,66 : 1
Genereorrore, fantascienza
RegiaEugenio Martín (come Gene Martin)
SceneggiaturaArnaud d'Usseau e Julian Zimet (come Julian Halevy)
ProduttoreBernard Gordon
Casa di produzioneGranada Films, Benmar Productions
FotografiaAlejandro Ulloa
MontaggioRobert C. Dearberg
Effetti specialiPablo Pérez
MusicheJohn Cacavas
ScenografiaRamiro Gómez
CostumiAndrés Fernández
TruccoFernando Florido
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Horror Express è un film del 1972, diretto dal regista Eugenio Martín con lo pseudonimo Gene Martin. È un film horror fantascientifico

Indice

TramaModifica

Nel 1906 a bordo di un treno che percorre il tragitto da Pechino a Mosca, un alieno rinchiuso in un antico fossile di uomo riprende vita e compie numerosi delitti, a contrastare i suoi piani, due antropologi che non vanno d'accordo.

ProduzioneModifica

Primo film di Cushing dopo la scomparsa della moglie, appena arrivato in Spagna per le riprese espresse alcune perplessità e fu sul punto di abbandonare la parte; fu Christopher Lee a convincerlo a restare.

Questo è il secondo film tratto dal romanzo "Who Goes There?" di John W. Campbell Jr.: il primo fu La cosa da un altro mondo (1951).

Il film venne girato nel dicembre 1971 in Spagna; le scene di montagne innevate vennero realizzate presso il Navacerrada Port (Madrid); le scene interne furono girate presso gli Estudios Madrid 70 a Dazango (Madrid).

Gli interni del treno e il modello di treno utilizzato per le riprese esterne erano gli stessi set usati per I tre del mazzo selvaggio (1972), realizzati dallo stesso produttore e regista, da poco terminato e che comprendeva tra gli interpreti anche Telly Savalas.

La maggior parte del film è stata girata senza registrazione audio; le colonne sonore e il dialogo sono stati tutti aggiunti in post-produzione.

La versione spagnola attribuisce la sceneggiatura al regista, Eugenio Martín, e Arnaud d'Usseau, mentre la versione inglese menziona invece d'Usseau e Julian Zimet.

Le frequenti messe in onda in televisione negli anni '70 e '80 hanno contribuito a far sì che il film diventasse un cult molto seguito tra gli appassionati di horror.

DistribuzioneModifica

In Spagna il film venne presentato con il titolo "Pánico en el Transiberiano" al Sitges - Catalonian International Film Festival il 30 settembre 1972, quindi distribuito ad ottobre dello stesso anno.

Negli Stati Uniti, dove ora è entrata nel pubblico dominio, ebbe la sua prima a New York nel novembre 1973, quindi distribuito nelle sale dalla Scotia International nel dicembre 1973.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica