Hotchkiss 25 mm Mle. 1934

cannone

Il cannone Hotchkiss da 25 mm era un cannone anticarro francese usato nei primi anni della seconda guerra mondiale.

Hotchkiss 25 mm
APX SA-L 37
TipoCannone anticarro
OrigineBandiera della Francia Francia
Impiego
UtilizzatoriBandiera della Francia Francia
Bandiera della Germania Germania
Bandiera del Regno Unito Regno Unito
Bandiera dell'Italia Italia
Bandiera della Finlandia Finlandia
Bandiera della Romania Romania
ConflittiGuerra d'inverno
Seconda guerra mondiale
Produzione
ProgettistaHotchkiss
Data progettazione1926
CostruttoreHotchkiss
Date di produzione1935 - 1940
Numero prodotto3000 mle. 1934, mle. 1937 in quantitativo minore
Descrizione
Peso480 kg (Mle 34), 310 kg (Mle 37)
Lunghezza canna1,8 m (72 calibri)
Calibro25 mm
Munizioni25 × 193,5 mm R, perforante (40 mm a 400 m)
Peso proiettile320 g
Azionamentosemiautomatico
Cadenza di tiro15-20 colpi/min
Velocità alla volata918 m/s (Mle 34), 900 m/s (Mle 37)
Tiro utile1.000 m
voci di armi d'artiglieria presenti su Wikipedia

Sviluppo

modifica

Nei primi anni venti l'esercito francese giudicò che il potere perforante del 37 Mle 1916 TRP non sarebbe stato sufficiente a sconfiggere i carri armati dell'epoca. Nel 1926 la Hotchkiss propose un modello da 25 mm progettato da loro, che venne preso in servizio nel 1934 con il nome di canon de 25 mm semi-automatique léger modèle 1934 (generalmente accorciato a "25 mm SA-L 34"). Allo scoppio della seconda guerra mondiale era l'arma anticarro principale della fanteria francese[senza fonte].

Uso in altri paesi

modifica
 
Portee costituito da un Mle 1934 su autocarro Bedford.

Quando sbarcò in Francia, la British Expeditionary Force non aveva un quantitativo sufficiente di armi anticarro, quale il Ordnance QF 2 lb. Gli furono quindi dati i canon de 25, che vennero rinominati Anti-Tank Gun, 25 mm. Hotchkiss, Mark I on 25 mm. Carriage, Mark I. Poiché la BEF era completamente meccanizzata e l'affusto del cannone era pensato esclusivamente per il traino animale, la soluzione adottata dagli inglesi fu quella di utilizzare il cannone come portee, ovvero trasportarlo sul pianale di autocarri, con la possibilità di fare fuoco sia da bordo che a terra.

I pezzi catturati dalle forze tedesche furono messi in servizio con il nome di 2,5 cm Pak 113(f). Alcuni cannoni furono anche usati dalle forze italiane in Nordafrica come armi alternative allo Solothurn S-18/1000.[1]

La Finlandia acquistò 50 Mle 37 francesi durante la guerra d'inverno, ma solo 40 furono consegnati il febbraio del 1940 tramite la Norvegia. I 10 pezzi rimanenti furono catturati dalla Germania quando questi invasero la Norvegia nella primavera del 1940. Dei 40 pezzi consegnati circa la metà fu usata nei combattimenti di prima linea durante la guerra d'inverno, dei quali tre furono persi in battaglia. Durante il breve periodo tra la guerra d'inverno e la guerra di continuazione, la Germania vendette 200 dei pezzi catturati alla Finlandia, 133 dei quali erano M/34 e 67 erano M/37, e furono rispettivamente chiamati 25 PstK/34 e 25 PstK/37. Erano stati ritirati dall'utilizzo di prima linea per il 1943[2].

Nel 1935 il canon de 25 fu acquistato dagli Stati Uniti d'America per valutarne le prestazioni[3].

Varianti

modifica
 
Il Mle 1937
  1. ^ Italian Divisional Organizations tipo Africa Settentrionale (A.S.), su comandosupremo.com. URL consultato il 28 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2012).
  2. ^ JAEGER PLATOON: FINNISH ARMY 1918 - 1945 WEBSITE - ANTITANK GUNS PART 1: 20 mm - 37 mm Guns
  3. ^ Zaloga, Delf - US Anti-tank Artillery 1941-45, p 3.

Bibliografia

modifica

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica
  Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi