Hotel Georgia (Vancouver)

Hotel Georgia è un hotel storico nel centro di Vancouver, British Columbia, Canada.

Hotel Georgia
Rosewood Hotel Georgia 2018.jpg
Localizzazione
StatoCanada Canada
Divisione 1Columbia Britannica
LocalitàVancouver
Indirizzo801 West Georgia Street, Vancouver
Coordinate49°17′00.24″N 123°07′08.4″W / 49.2834°N 123.119°W49.2834; -123.119
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Inaugurazione1927
UsoHotel
Piani12

StoriaModifica

L'edificio, progettato dagli architetti Robert T. Garrow e John Graham, Sr., venne aperto il 7 maggio 1927.[1]

Venduto all'inizio del 2007 dal proprietario Allied Hotel Properties Inc, l'hotel, che in seguito operava come Crowne Plaza Hotel Georgia, è stato restaurato ed è stato presentato il 15 luglio 2011 come Rosewood Hotel Georgia, gestito da Rosewood Hotels & Resorts .[2] Nel processo di ristrutturazione, le sue 313 camere sono state ridotte a 155. L'edificio e molte parti dell'interno sono designati come patrimonio protetto dalla città di Vancouver. Il design degli interni per la ristrutturazione è stato realizzato dallo studio di design con sede a Toronto, Munge Leung. È un sito del patrimonio culturale registrato in Canada, insignito con il numero 11158 nel registro canadese dei luoghi storici.

Ospiti illustriModifica

 
Vista notturna del complesso.

The Private Residences Hotel GeorgiaModifica

Un grattacielo residenziale alto 158,5 metri e con 48 piani è stato costruito sul sito adiacente alla struttura di parcheggio dell'hotel. È la terza torre più alta della città, dopo la Living Shangri-La Tower e il Trump International Hotel and Tower . Tutti e tre questi sviluppi sono nuove torri hotel / residenze ad uso misto in Georgia Street.

NoteModifica

  1. ^ Donald Luxton, Building the West: The Early Architecture of British Columbia, Vancouver, British Columbia, Talonbooks, 2003, p. 501, ISBN 0-88922-474-9.
  2. ^ A Vancouver Legend Returns: Rosewood Hotel Georgia, su rosewoodhotels.com, 5 luglio 2011. URL consultato il 19 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2019).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN127791122 · LCCN (ENn99030349 · WorldCat Identities (ENlccn-n99030349