Hounslow West (metropolitana di Londra)

stazione della Metropolitana di Londra
Underground.svg Hounslow West
Hounslow Barracks
Hounslow West tube Eastbound.jpg
Il binario est di Hounslow West
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore TFL
Inaugurazione 1884
Stato In uso
Linea Piccadilly line flag box.png
Localizzazione Hounslow, London Borough of Hounslow
Tipologia Stazione sotterranea
Flusso passeggeri 2010 Increase2.svg 3.20 milioni[1]
2011 Decrease2.svg 3.18 milioni[1]
2012 Increase2.svg 3.24 milioni[1]
2013 Increase2.svg 3.34 milioni[1]
2014 Increase2.svg 3.61 milioni[1]
Mappa di localizzazione: Londra
Hounslow West
Hounslow West
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°28′24.49″N 0°23′11.56″W / 51.473469°N 0.386544°W51.473469; -0.386544

Hounslow West è una stazione della metropolitana di Londra situata a Hounslow, nella zona ovest di Londra. La stazione si trova sulla diramazione Heathrow della Piccadilly line, tra le stazioni di Hatton Cross e Hounslow Central, ha 2 binari, sorge lungo Bath Road (A3006) ed è compresa nella Travelcard Zone 5.

StoriaModifica

 
L'edificio originale della stazione nei primi del '900

La stazione è stata aperta dalla District Railway (DR, oggi la District line) il 21 luglio 1884[2][3], con il nome di Hounslow Barracks in riferimento alle caserme della cavalleria (Cavalry Barracks) situate nella vicina Beavers Lane. Era il capolinea della diramazione della District Railway verso la stazione, oggi soppressa, di Hounslow Town.

La stazione viene citata nella biografia My Early Life di Winston Churchill, il quale ricorda dei suoi viaggi settimanali alla stazione di Hounslow Barracks partendo dalla casa di sua madre a Knightsbridge intorno al 1896[4].

 
L'attuale edificio della stazione di Hounslow West, mantenuto anche dopo l'interramento dei binari

La stazione è stata rinominata Houslow West nel 1925, e nel 1931 l'edificio è stato ricostruito dall'architetto Stanley Heaps e da Charles Holden[5].

Il servizio della Piccadilly line è stato esteso alla stazione il 19 marzo 1933[6], coesistendo al servizio della District line fino alla cessazione di quest'ultimo il 9 ottobre 1964[2][3].

Estensione della Piccadilly line verso HeathrowModifica

Nei primi anni 70 sono cominciati i lavori di estensione della Piccadilly line da Hounslow West verso Heathrow. Due nuovi binari sono stati costruiti in trincea coperta vicino ai binari esistenti, con un nuovo allineamento per consentire la prosecuzione del tracciato in direzione ovest. Le nuove piattaforme si trovano a nord di quelle già esistenti, e un passaggio coperto è stato costruito per collegarle con l'edificio della stazione del 1931, che è stato mantenuto. Le nuove piattaforme e i nuovi binari sono entrati in utilizzo il 14 luglio 1975 e il prolungamento della Piccadilly line fino a Hatton Cross è stato aperto il 19 luglio 1975.[5][6]. Le vecchie piattaforme sono state interrate e il parcheggio della stazione è stato costruito sopra di esse.[7]

InterscambiModifica

La stazione è servita dai bus 81, 203, 222, 482, H28, H32, H91, H98 ed N9[8].

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) Multi-year station entry-and-exit figures (XLS), in London Underground station passenger usage data, Transport for London, 2017. URL consultato il 28 marzo 2018.
  2. ^ a b Douglas Rose, The London Underground, A Diagrammatic History, Londra, Douglas Rose, 1999.
  3. ^ a b (EN) Clive's Underground Line Guides - District Line, Dates, su davros.org. URL consultato il 30 marzo 2018.
  4. ^ Winston Churchill, My early life: 1874-1904, Londra, Simon and Schuster, 2010.
  5. ^ a b (EN) John R Day e John R Reed, The Story of London's Underground, Londra, Capital Transport, 2008 [1963], p. 178, ISBN 1-85414-316-6.
  6. ^ a b (EN) Clive's Underground Line Guides - Piccadilly Line, Dates, su davros.org. URL consultato il 30 marzo 2018.
  7. ^ (EN) Abandoned Stations - Hounslow West, su abandonedstations.org.uk. URL consultato il 30 marzo 2018.
  8. ^ (EN) Buses nearby Hounslow West Underground Station (PDF), su tfl.gov.uk. URL consultato il 29 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti