Apri il menu principale

Howard Benson

produttore discografico statunitense

BiografiaModifica

Laureatosi in scienza dei materiali presso la Drexel University, Benson ha studiato composizione presso l'Università delle arti di Philadelphia. In seguito, è stato assunto dalla Garrett AiResearch, dove ha lavorato per il C-5 r l'F-18. In quel periodo, Benson suonava regolarmente con il proprio gruppo in alcuni locali di Hollywood, fino al momento in cui non furono notati da un produttore discografico.[2]

Tuttavia la popolarità per Benson arrivò tramite la produzione di due album hardcore punk per il gruppo TSOL (Revenge (1986) e Hit and Run (1987)), benché il suo maggior successo fu la produzione dell'album Psycho Café dei Bang Tango nel 1989.[3]

Nel 2000 Benson ha prodotto Satellite dei P.O.D., registrato presso i Bay 7 Studios, dove ha in seguito registrato numerosi altri dischi, benché normalmente dopo la registrazione Benson sia abituato a riarrangiare il materiale registrato presso gli Sparky Dark Studios, nella sua abitazione.

Howard Benson è stato nominato due volte ai Grammy Awards come Produttore dell'anno: nel 2007 per aver prodotto Hoobastank (Every Man for Himself), Flyleaf (Flyleaf), Less Than Jake (In with the Out Crowd), Three Days Grace (One-X),Three Days Grace (Life start Now), Papa Roach (The Paramour Sessions), Head Automatica (Popaganda) e Saosin (Saosin) e nel 2008 per aver prodotto Daughtry (Daughtry), Mêlée (Devils & Angels), The Starting Line (Direction), Relient K (Five Score and Seven Years Ago) e Sound the Alarm (Stay Inside).

NoteModifica

  1. ^ Interview, HitQuarters Jan 2006
  2. ^ Grammy-Nominated Producer Turns Tracks Into Gold Archiviato il 29 giugno 2010 in Internet Archive. Mix Online, February 1, 2007
  3. ^ Feature "Howard Benson: Producer" Archiviato il 29 gennaio 2007 in Internet Archive. Crusher Magazine; November 2004

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95083398 · WorldCat Identities (EN95083398