Hugo I de Cardona

Ugo VI
Conte di Empúries e Conte di Cardona
In carica 1322 - 1325
Predecessore Ponzio VI
Successore Pietro II
Nome completo Ugo di Cardona
Altri titoli Barone di Guadalest
Morte 1334 circa
Dinastia Folch de Cardona
Padre Raimondo Folch VI de Cardona
Madre Maria Alfonso de Haro
Consorte Beatrice di Anglesola
Figli Ugo e
Maria

Ugo I di Cardona (oppure Ugo VI d'Empúries; ... – 1334 circa), fu Conte d'Empúries dal 1322 al 1325, Visconte di Cardona dal 1320 e primo Barone di Guadalest dal 1325 alla sua morte.

OrigineModifica

Era l'unico figlio legittimo del conte di Visconte di Cardona, Raimondo VI e, secondo la Crónica del rey don Fernando IV, di sua moglie, Maria Alfonso de Haro[1], figlia di Juan Alfonso de Haro, Signore di Los Cameros e della moglie, Constanza Alfonso de Meneses[2].
Raimondo Folco VI di Cardona era il figlio primogenito del conte di Visconte di Cardona, Raimondo V e di sua moglie, Sibilla d'Empúries, figlia del Conte di Empúries, Ponzio IV e della sua seconda moglie, Teresa Fernández de Lara[3], figlia del conte Fernando Núñez de Lara, Signore di Castrogeriz e della moglie, Mayor[4].

BiografiaModifica

Di Ugo si hanno notizie molto scarse.
Nel 1311, fu al seguito del re della corona d'Aragona, Giacomo II il Giusto, che era andato nel regno di Granada[5], in aiuto al re di Castiglia, Ferdinando IV, per la conquista, di Gibilterra.

Dopo la morte di suo padre, Raimondo VI, che secondo la Excerpta ex martyrologio Celsonensi, Apendice al Viage Literario a las Iglesias de Espana, Tome IX, morì il 31 ottobre 1320[6], Ugo gli succedette come Ugo I, Visconte di Cardona[7].

Verso il 1322, morì suo cugino, il Conte di Empúries (Ampurias) e visconte di Bas, Ponzio VI, senza discendenza (alcuni mesi dopo la morte di Ponzio VI, alla moglie, Elisabetta (o Isabella) di Sicilia, dopo che era tornata in Sicilia, per risposarsi, nacque una figlia legittima: Marchesa)[8]. Ugo ebbe delle pretese, in quanto bisnipote del Conte di Empúries, Ponzio IV (la nonna di Ugo era Sibilla d'Empúries, figlia del Conte di Empúries, Ponzio IV), ed ereditò la contea[5].
Siccome anche il figlio cadetto del re Giacomo II, Pietro aveva delle mire sulla stessa contea, Ugo subì delle pressioni da parte di Giacomo II, che lo convinse, nel 1325 a cedere a Pietro la contea di Empuries[5], in cambio della baronia valenciana di Guadalest, che comprendeva anche Pego, Xaló e Laguar[5].

Non si conosce la data esatta della morte di Ugo I, che avvenne, verso il 1334[7].
Nei titoli di Visconte di Cardona e Barone di Guadalest gli succedette il figlio maschio, Ugo[7].

Matrimonio e discendenzaModifica

Ugo I aveva sposato Beatrice d'Anglesola, di cui non si conoscono gli ascendenti[7], ma che secondo alcune fonti era la sorella del Visconte di Vilamur, Raimondo II[9]. Ugo da Beatrice ebbe due figli[7]:

NoteModifica

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

  • Edward Armstrong, L'Italia al tempo di Dante, in "Storia del mondo medievale", vol. VI, 1999, pp. 235–296
  • Hilda Johnstone, Francia: gli ultimi capetingi, in "Storia del mondo medievale", vol. VI, 1999, pp. 569–607

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica