Apri il menu principale

Hunchback

videogioco del 1983
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi The Hunchback.
Hunchback
videogioco
Hunchback.PNG
Schermata arcade
PiattaformaSala giochi, Acorn Electron, Amstrad CPC, BBC Micro, Commodore 64, Commodore VIC-20, Dragon 32/64, MS-DOS, MSX, Oric, ZX Spectrum
Data di pubblicazione1983
GenerePiattaforme
TemaRomanzo
OrigineRegno Unito
SviluppoCentury Electronics
PubblicazioneCentury Electronics, Ocean Software, Amsoft
Modalità di giocoGiocatore singolo o 2 alternati
Periferiche di inputJoystick, tastiera
SupportoCassetta, dischetto
Seguito daHunchback Olympic
Hunchback II: Quasimodo's Revenge
Specifiche arcade
CPUS2650 a 894,886 KHz
Processore audioS2650 a 894,886 KHz, (2x) DAC TMS5110 a 640 KHz
SchermoRaster verticale 60Hz
Risoluzione240 x 248
Periferica di inputJoystick 2 direzioni, 1 pulsante

Hunchback è un videogioco pubblicato nel 1983 per sala giochi da Century Electronics e poi uscito per numerosi home computer a 8 bit, nella maggior parte dei casi edito da Ocean Software. Nel gioco si impersona Quasimodo, il famoso gobbo (hunchback in inglese) di Notre-Dame de Paris, che deve attraversare il tetto di un castello per liberare Esmeralda.

Il seguito arcade, della stessa Century, è Hunchback Olympic (Hunchback at the Olympics per computer) del 1984, ma la Ocean ha pubblicato anche Hunchback II: Quasimodo's Revenge (1984) e Hunchback: the Adventure (1986) direttamente per computer e Super Hunchback (1992) per Game Boy. Un altro titolo con lo stesso protagonista, ma non esplicitamente correlato, è Quasimodo (1984) di Synapse Software.

Modalità di giocoModifica

Si tratta di un videogioco a piattaforme con visuale bidimensionale laterale, che si svolge su un'unica piattaforma in cima a un muro di mattoni, piena di buchi da saltare o da superare appendendosi a corde.

Il percorso è composto da 15 livelli a schermata fissa, ciascuno da attraversare da sinistra a destra fino a raggiungere la corda di una campana all'altra estremità. Una piccola minimappa in basso mostra il progresso fatto rispetto alla lunghezza totale del castello.

Oltre a precipitare nei buchi, i pericoli che si incontrano includono palle di fuoco e frecce che attraversano lo schermo orizzontalmente, soldati appostati nei buchi che sollevano periodicamente le lance, e varie combinazioni di più pericoli nello stesso livello. Inoltre è sempre presente un cavaliere che si sta arrampicando sul muro, e una volta arrivato in cima punta inesorabilmente contro Quasimodo, dando di fatto un limite di tempo in ogni livello.

A ogni livello superato si guadagna una campana, 5 campane danno un "super bonus". Terminati i 15 livelli e raggiunta Esmeralda, il gioco ricomincia più veloce.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi