Apri il menu principale
I've Got You Under My Skin
ArtistaFrank Sinatra
Autore/iCole Porter
GenereJazz
StileStandard
Tempo (bpm)120 bpm
Esecuzioni notevoliFrank Sinatra, Ella Fitzgerald, Frankie Valli and The Four Seasons, Diana Krall e Michael Bublé
Data1956
Durata3:40

I've Got You Under My Skin è un brano musicale del 1936 scritto da Cole Porter per il musical Nata per danzare (Born to Dance) di Roy Del Ruth, in cui viene cantato da Virginia Bruce.

StoriaModifica

Il motivo riscosse subito grande successo e venne candidato all'Oscar per la migliore canzone nel 1937, ma non ottenne il premio perché questo fu assegnato a un altro motivo destinato ugualmente a diventare un evergreen: The Way You Look Tonight.

La fama definitiva arrivò tuttavia una ventina d'anni dopo, quando Frank Sinatra ne incise una prima versione (che vinse il Grammy Hall of Fame Award 1998), includendola nel celebre concept album Songs for Swingin' Lovers!. Il brano, già nel repertorio di Sinatra dal 1946 (lo aveva eseguito anche nel suo show radiofonico), venne arrangiato da Nelson Riddle con una inconfondibile sezione di fiati e la canzone divenne un "marchio di fabbrica" per il cantante, che da allora in poi la incluse nelle scalette di quasi tutti i suoi concerti.

Molti artisti hanno poi inciso interpretazioni di questo brano. Tra questi, Lee Wiley, Ella Fitzgerald, Peggy Lee, Dinah Washington, James Darren, Mina, Michael Bolton, Steve Barton, Neneh Cherry, Diana Krall, Michael Bublé.

Nel 1966 il brano entrò nella classifica dei 45 giri nell'interpretazione del gruppo The Four Seasons.

Ci sono due ulteriori esecuzioni del brano da parte di Frank Sinatra, la prima del 1963, inclusa nell'album Sinatra's Sinatra, la seconda del 1993 incisa in duo con Bono degli U2 arrivata in quarta posizione nella Official Singles Chart ed inclusa nel CD Duets.

Nel 1961 il musicista e direttore d'orchestra Piero Umiliani conduce in RAI la trasmissione Moderato Swing e in una puntata la canzone viene interpretata dalla newyorkese di origini croate Helen Merrill, all'epoca già nota come una delle grandi voci "bianche" del jazz (aveva esordito a metà degli anni cinquanta con la band di Earl Hines): il testo, quindi, mentre l'orchestra esegue il ritornello, viene recitato dall'attore Fernando Cajati. Nel 1985 è stata cantata da Julio Iglesias. Il brano fa parte della colonna sonora della serie inglese The Singing Detective (1986).

BibliografiaModifica

  • (EN) Alan Warner's Who Sang What on the Screen, Angus & Robertson Publishers, 1984 ISBN 0-207-14869-4

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica