IX legislatura della Repubblica Italiana

legislatura
IX Legislatura
Italia Italia
Elezioni Elezioni politiche del 1983
Governi: Craxi I, Craxi II, Fanfani VI
DC
225 / 630
(Seggi Camera)
120 / 315
(Seggi Senato)
PCI
198 / 630
(Seggi Camera)
107 / 315
(Seggi Senato)
PSI
73 / 630
(Seggi Camera)
38 / 315
(Seggi Senato)
MSI-DN
42 / 630
(Seggi Camera)
18 / 315
(Seggi Senato)
PRI
29 / 630
(Seggi Camera)
11 / 315
(Seggi Senato)
PSDI
23 / 630
(Seggi Camera)
8 / 315
(Seggi Senato)
PLI
13 / 630
(Seggi Camera)
3 / 315
(Seggi Senato)
PRD
11 / 630
(Seggi Camera)
1 / 315
(Seggi Senato)
Precedenti VIII
Successive X

La IX Legislatura della Repubblica Italiana è stata in carica dal 12 luglio 1983 al 1º luglio 1987.

Indice

CronologiaModifica

La maggioranza che si costituisce in Parlamento continua ad essere determinata dal cosiddetto Pentapartito: l'asse DC - PSI, in alleanza con PRI, PSDI e PLI.

Nell'ultima fase, Amintore Fanfani costituisce un governo monocolore democristiano, che dura in carica soltanto undici giorni.

GoverniModifica

Camera dei deputatiModifica

Ufficio di PresidenzaModifica

  1. Oddo Biasini (PRI),
  2. Oscar Luigi Scalfaro (DC) fino al 4 agosto 1983,
  3. Giuseppe Azzaro (DC) dal 29 settembre 1983,
  4. Vito Lattanzio (DC),
  5. Aldo Aniasi (PSI);
  • Questori:
  1. Mauro Seppia (PSI),
  2. Bruno Fracchia (PCI) fino al 17 luglio 1986,
  3. Rubes Triva (PCI) dal 17 luglio 1986,
  4. Luigi Giglia (DC) fino al 21 dicembre 1983,
  5. Luciano Radi (DC) dal 19 gennaio 1984;
  • Segretari:
  1. Giancarla Codrignani (SI),
  2. Eriase Belardi Merlo (PCI),
  3. Filippo Fiandrotti (PSI),
  4. Giuseppe Amadei (PSDI) fino al 28 novembre 1984,
  5. Dino Madaudo (PSDI) dal 28 novembre 1984,
  6. Pietro Zoppi (DC),
  7. Egidio Sterpa (PLI),
  8. Antonio Guarra (MSI-DN),
  9. Renzo Patria (DC).

Capigruppo parlamentariModifica

Commissioni parlamentariModifica

Senato della RepubblicaModifica

Ufficio di presidenzaModifica

  1. Giorgio De Giuseppe (DC),
  2. Libero Della Briotta (PSI) fino al 10 giugno 1985,
  3. Gino Scevarolli (PSI) dal 10 luglio 1985,
  4. Enzo Enriques Agnoletti (SI) fino al 25 settembre 1985,
  5. Adriano Ossicini (SI) dal 3 ottobre 1985,
  6. Giglia Tedesco (PCI);
  • Questori:
  1. Eugenio Bozzello Verole (PSI),
  2. Silvio Miana (PCI),
  3. Carmelo Santalco (DC);
  • Segretari:
  1. Renzo Sclavi (PSDI),
  2. Aride Rossi (PRI),
  3. Vittorino Colombo (DC),
  4. Francesco Antonio De Cataldo (PSI),
  5. Vito Consoli (PCI),
  6. Giovanni Battista Urbani (PCI),
  7. Vincenzo Palumbo (PLI),
  8. Cristoforo Filetti (MSI-DN).

Capigruppo parlamentariModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica