Apri il menu principale

ProduzioneModifica

Girata ad Ischia, vede come interpreti principali Bud Spencer (qui alla sua ultima interpretazione), Enrico Silvestrin, Sascha Zacharias, Lucia Ragni, Giovanni Esposito, Eleonora Sergio, Yari Gugliucci, Andréa Ferréol e Gigi Savoia. La serie è andata in onda in prima visione su Canale 5 dal 9 maggio al 6 giugno 2010.

La serie si ispira a Nero Wolfe di Rex Stout, serie televisiva gialla statunitense, ed è sceneggiata da Carlotta Ercolino e prodotta dalla Smile, casa di produzione del figlio di Bud, Giuseppe Pedersoli, mentre la regia è affidata ad Alessandro Capone.

TramaModifica

Carlo Banci, all'anagrafe Rosario, è l'ex commissario dell'isola di Ischia. Andato in pensione, decide di aprire un ristorante. In questa nuova attività, Carlo si fa affiancare da tre "vecchie conoscenze" che in passato aveva fatto arrestare: l'avvelenatrice Castagna, la falsaria Margherita, il rapinatore Antonio. Il burbero chef, che in realtà non ha perso la sua passione per la giustizia e la difesa dei più deboli, avvalendosi dell'aiuto dei tre dipendenti, collabora seppur indirettamente alle indagini che, di volta in volta, coinvolgono Francesco, suo figlio adottivo, anch'egli poliziotto.

Presto però, la vita dei nostri verrà sconvolta dall'arrivo di Elsie, una giovane che si finge suora e successivamente si scoprirà che è una ladra internazionale, figlia di Banci e di una vecchia fiamma conosciuta in Germania, anch'ella ladra. Elsie deve interrompere la sua attività di ladra poiché è controllata dal padre e nel frattempo scopre di essere una brava cuoca, diventando l'aiuto-chef del ristorante e innamorandosi di Francesco, che però è fidanzato con Serenella; la storia tra i due, alla fine, prenderà il volo.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 11 2010

InesattezzeModifica

Nella serie è presente un'inesattezza:

  • In un episodio viene detto che Gabriele D'Annunzio venne ucciso da due sue amanti che lo gettarono dal balcone. In realtà D'Annunzio morì per un'emorragia cerebrale. L'episodio, tuttavia, avvenne realmente, con la differenza che invece di essere fatale gli provocò una lunga agonia da cui si riprese dopo diversi giorni.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione