Apri il menu principale

I morti non muoiono

Film del 2019 diretto da Jim Jarmusch
I morti non muoiono
Dead don't die 2019.png
Adam Driver e Bill Murray in una scena del film
Titolo originaleThe Dead Don't Die
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Svezia
Anno2019
Durata105 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia, orrore, fantastico
RegiaJim Jarmusch
SoggettoJim Jarmusch
SceneggiaturaJim Jarmusch
ProduttoreJoshua Astrachan, Carter Logan
Casa di produzioneAnimal Kingdom, Film i Väst
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaFrederick Elmes
MontaggioAffonso Gonçalves
Effetti specialiMichael Fontaine, Johann Kunz, Alex Hansson, Sam O'Hare
MusicheSQÜRL
ScenografiaAlex DiGerlando
CostumiCatherine George
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I morti non muoiono (The Dead Don't Die) è un film del 2019 scritto e diretto da Jim Jarmusch.

TramaModifica

L'abuso delle risorse del pianeta Terra provoca sconvolgenti cambiamenti climatici e lo spostamento dell'asse terrestre. Nella cittadina di Centerville, in Ohio, il capo della polizia Cliff Robertson e l'agente Ronald Peterson cominciano ad accorgersi dei primi fatti strani, inizialmente notando che le ore di luce sono differenti rispetto al normale.

Nei giorni che seguono anche i morti cominciano a risvegliarsi e nutrirsi di carne umana. In un primo momento gli zombi uccidono la proprietaria del bar del paese e l'inserviente, successivamente si addentrano nella cittadina prendendone possesso. L'agente Minerva Morrison si dimostra impreparata all'arrivo dei morti viventi, al contrario del suo collega Peterson che reagisce in modo freddo e distaccato. Ad aiutare il trio si aggiunge la nuova proprietaria dell'agenzia di pompe funebri del paese, Zelda Winston, che è una virtuosa della katana.

Nonostante i loro tentativi, non riescono a fermare l'ondata di morti viventi: i tre agenti si danno appuntamento con Zelda nel cimitero ma vengono sopraffatti dagli zombi e costretti a barricarsi nell'automobile. Proprio in quel momento, Minerva vede la nonna risorta ed esce in preda alla disperazione. L'arrivo di un disco volante sconvolge gli altri due agenti, che rimangono allibiti osservando Zelda che, dopo aver abbandonato la sua katana, si incammina sotto l'astronave e ne viene risucchiata all'interno con un raggio di luce.

In quel momento, l'agente Peterson confessa al capo Cliff Robertson di avere una spiegazione per la sua frase ricorrente durante l'intera pellicola ("Qui finisce male!") e gli confessa di avere già letto l'intero copione, per cui sa benissimo che la prossima mossa sarà quella di resistere eroicamente e uccidere quanti più zombi possibile, mentre vanno incontro alla morte. Il loro ultimo gesto è commentato dall'eremita Bob, che spiega come gli uomini siano già stati degli zombi durante la loro vita, perché interessati solo a stupidi beni materiali.

ProduzioneModifica

Le riprese del film sono cominciate nel luglio 2018 nello stato di New York.[1]

PromozioneModifica

Il primo trailer e poster del film sono stati diffusi online il 1º aprile 2019.[2] Il poster italiano è stato diffuso il 6 maggio 2019.[3]

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato in anteprima il 14 maggio 2019 in concorso alla 72ª edizione del Festival di Cannes, dove è stato il film d'apertura.[4][5] È stata poi distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi da Focus Features a partire dal 14 giugno 2019.[6]

In Italia è stato distribuito da Universal Pictures a partire dal 13 giugno dello stesso anno.[3]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Il film ha incassato 6,5 milioni di dollari negli Stati Uniti e 7,3 milioni di dollari nel resto del mondo; complessivamente ha incassato 13,8 milioni di dollari.[7]

CriticaModifica

Il film ha ottenuto il 54% di critiche positive sul portale Rotten Tomatoes, con un punteggio di 5,76 su 10 basato su 248 recensioni.[8] Ha ottenuto un punteggio di 54 su 100 anche sul sito Metacritic, basato su 51 recensioni.[9]

La critica ha notato riferimenti a vecchie pellicole del cinema horror, in particolare La notte dei morti viventi e Zombi di George Romero, e il filone parodistico inaugurato da Dan O'Bannon con Il ritorno dei morti viventi.[10]

Secondo il quotidiano cattolico Avvenire "[il film] sceglie i morti viventi per riflettere sulle conseguenze della massificazione e dell'omologazione, sull'ossessione per i beni materiali dalla quale non ci si libera neppure dopo il trapasso".[11] Per il Fatto Quotidiano "è un film imperfetto ma onesto, e soprattutto coerente: non c’è nessuna umanità da mettere in guardia, il tempo è già scaduto e non resta che dare il meglio di sé nel tragico finale".[12]

Meno entusiasta la recensione di Rolling Stone, che scrive: "Il sottotesto politico è più incisivo del film stesso [...] È la trama che fatica a reggersi in piedi, a testimonianza del fatto che non puoi prendere un bel brano, The Dead Don't Die di Sturgill Simpson (che compare come zombie con la chitarra così, un po' a caso), e costruirci intorno un film, mixando tutto quello che ti diverte. Neanche se ti chiami Jim Jarmusch".[13]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Paul Chavez, Selena Gomez films in bloody red T-shirt and Daisy Dukes for star-studded zombie movie in New York, Daily Mail, 13 luglio 2018. URL consultato il 13 luglio 2018.
  2. ^ Andrea Bedeschi, The Dead Don’t Die: Bill Murray e Adam Driver nel trailer dello zombie movie di Jim Jarmusch, su badtaste.it, 1º aprile 2019. URL consultato il 1º aprile 2019.
  3. ^ a b Valentina D'Amico, Cannes 2019: I morti non muoiono, titolo e poster italiano del film di Jim Jarmusch che aprirà il festival, su Movieplayer.it, 6 maggio 2019. URL consultato il 6 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Elsa Keslassy e Brent Lang, Jim Jarmusch’s zombie movie ‘The Dead Don’t Die’ to open Cannes (EXCLUSIVE), Variety, 10 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  5. ^ Cannes 2019, The Dead Don’t Die aprirà il concorso, su MYmovies.it, 10 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  6. ^ (EN) Dave McNary, Jim Jarmusch’s Bill Murray zombie movie to hit theaters in June, Variety, 27 marzo 2019. URL consultato il 27 marzo 2019.
  7. ^ (EN) The Dead Don't Die, Box Office Mojo. URL consultato il 4 settembre 2019.
  8. ^ (EN) The Dead Don't Die, Rotten Tomatoes. URL consultato il 4 settembre 2019.
  9. ^ (EN) The Dead Don't Die, Metacritic. URL consultato il 4 settembre 2019.
  10. ^ Francesco Alò, I Morti Non Muoiono, di Jim Jarmush, su badtaste.it, 17 giugno 2019. URL consultato il 17 giugno 2019.
  11. ^ Alessandra De Luca, I morti non muoiono - L’invasione degli zombie che fa riflettere sul nostro mondo, Avvenire, 14 giugno 2019. URL consultato il 17 giugno 2019.
  12. ^ Simone Vacatello, I morti non muoiono di Jim Jarmusch, un cast di lusso per una storia di rassegnazione, il Fatto Quotidiano, 17 giugno 2019. URL consultato il 17 giugno 2019.
  13. ^ Benedetta Bragadini, ‘I morti non muoiono’, il film di Jim Jarmusch invece sì, Rolling Stone, 13 giugno 2019. URL consultato il 17 giugno 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema