Ian Jones

Rugbista a 15 neozelandese
Ian Jones
Ian Jones 2016.jpg
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 198 cm
Peso 104 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Ritirato 2002
Carriera
Attività provinciale
1988-1993 Northland 66 (?)
1993-1999 North Harbour 53 (?)
Attività di club¹
1999-2001 Gloucester 32 (10)
2001-2002 Wasps 18 (5)
Attività in franchise
1996-1999 Chiefs 38 (?)
Attività da giocatore internazionale
1990-1999 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 79 (42)
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1991
Finalista RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1995

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate all’11 aprile 2013

Ian Donald Jones (Whangarei, 17 aprile 1967) è un ex rugbista a 15 e conduttore televisivo neozelandese, già seconda linea degli All Blacks in tre edizioni della Coppa del Mondo.


Cenni biograficiModifica

Proveniente dalla provincia rugbistica di Northland, con cui esordì nel campionato provinciale neozelandese, debuttò nel 1990 negli All Blacks contro la Scozia a Dunedin; un anno più tardi partecipò alla Coppa del Mondo di rugby 1991 in Inghilterra giungendo fino al terzo posto e dal 1992 formò una duratura coppia di seconde linee insieme a Robin Brooke[1].

Fu, ancora, finalista nella Coppa del Mondo di rugby 1995, dove la Nuova Zelanda perse 15-18 contro il Sudafrica la partita decisiva per il titolo mondiale; nel 1996, con la nascita del Super Rugby, entrò nella franchise di Waikato degli Chiefs, in cui militò fino al 1999; quello fu l'anno del termine della sua carriera internazionale, singolarmente di nuovo contro la Scozia a Edimburgo nei quarti di finale del torneo.

Nella stagione successiva emigrò in Europa, agli inglesi del Gloucester[2], in cui rimase due stagioni, per poi annunciare il suo ritiro[3], sul quale ritornò per rispondere a una chiamata dai London Wasps quando era già tornato in Nuova Zelanda[4]; alla fine della stagione giunse il definitivo ritiro.

Tornato in patria è divenuto conduttore e commentatore televisivo per Sky TV[5] e, dal 2009, è membro dell'Ordine al merito della Nuova Zelanda per il suo contributo al gioco del rugby[6].

PalmarèsModifica

OnorificenzeModifica

  Membro dell'Ordine al merito della Nuova Zelanda
«Per il contributo al rugby»
— 31 dicembre 2009[6]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Tom Barclay, Greatest Rugby World Cup XV: second row middle jumper profiles - Ian Jones, in The Daily Telegraph, 10 agosto 2011. URL consultato l'11 aprile 2013.
  2. ^ (EN) Chris Rea, Rugby Union: Mannix masters Bristol, in The Independent, 5 dicembre 1999. URL consultato il 12 aprile 2013.
  3. ^ (EN) All Black Jones to retire, in BBC, 3 maggio 2001. URL consultato il 12 aprile 2013.
  4. ^ (EN) Robert Kitson, Wasps stirred up by Jones' resolve, in The Guardian, 29 settembre 2001. URL consultato il 12 aprile 2013.
  5. ^ (EN) Dylan Cleaver, Goodbye Marshy - Sky gets serious, in The New Zealand Herald, 25 giugno 2011. URL consultato il 13 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2013).
  6. ^ a b (EN) New Year Honours List 2010, Department of the Prime Minister and the Cabinet of New Zealand, 31 dicembre 2009. URL consultato l'11 aprile 2013.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1246761 · LCCN (ENn00085659 · WorldCat Identities (ENn00-085659