Apri il menu principale

Abū Muḥammad ʿAbd Allāh ibn Abī Zayd al-Qayrawānī, detto Ibn Abī Zayd (in arabo: أبو محمد عبد الله ابن أبي زيد القيرواني‎; Qayrawan, 922Qayrawan, 996), è stato un giurista berbero d'Ifriqiya.

Faqīh malikita[1] fu soprannominato "Piccolo Malik" per la sua dottrina. La sua opera più apprezzata e tuttora conosciuta e impiegata, è la al-Risāla, considerata la terza opera più importante del madhhab malikita dopo la al-Muwaṭṭaʾ dell'imam Mālik b. Anas e la al Mudawwana dell'imam Sahnum ibn Sa'id al-Tanukhi.

Era membro della tribù berbera dei Nefzawa. Trascorse la maggior parte della sua vita nella Città Santa di Qayrawān.

Ibn Abī Zayd al-Qayrawānī ha contribuito coi suoi lavori alla regressione dello sciismo nell'Ifrīqiya del X secolo e alla propagazione del Malikismo in Nordafrica e nell'Africa occidentale.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN97053582 · ISNI (EN0000 0000 8168 7481 · LCCN (ENn82235929 · GND (DE118923803 · BNF (FRcb12464296r (data) · CERL cnp01345670 · WorldCat Identities (ENn82-235929