Apri il menu principale

Idilio Cei

allenatore di calcio e calciatore italiano
Idilio Cei
Idilio Cei 2.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 91 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 1990 - allenatore
Carriera
Giovanili
Foligno
Squadre di club1
1956-1957 Montecatini 12 (-?)
1957-1958 Foligno ? (-?)
1958-1968 Lazio 268 (-249)
1968-1970 Palermo 17 (-15)
1970-1972 Siena 46 (-30)
1972-19?? Viola.svg Larcianese ? (-?)
Carriera da allenatore
1972-19?? Viola.svg Larcianese
1978-1979 Cerretese[1]
1979-1980 Siena
1980-1981 Sangiovannese
1981-1982 Livorno
1983-1984 Pontedera
1984-1985 Olbia
1985-1987 Massese
1988-1989 Pontedera
1989-1990 Cuoiopelli
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Idilio Valerio Cei (Monsummano Terme, 8 giugno 1937Larciano, 24 marzo 1996) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo portiere.

Nel 1981 perse il figlio diciassettenne per un incidente in moto.[2]

È scomparso nel 1996 dopo avere subito un trapianto di fegato.[3]

A lui è stato dedicato lo stadio di Larciano[4] e un memorial giovanile organizzato dall'Unione Montalbano Calcio in collaborazione con la FIGC.[5]

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Era un portiere abile nelle uscite.[6]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

 
Cei con l'allenatore Fulvio Bernardini

Con la Lazio ha disputato dieci campionati, di cui sette in Serie A e tre in Serie B.

Arriva nella capitale giovanissimo nel 1958, proveniente dal Foligno, e vince subito la Coppa Italia, la prima del dopoguerra, giocata a cavallo delle due stagioni 1957-1958 e 1958-1959.

Fa il suo esordio in Serie A nella partita disputata a Roma tra Lazio e Inter, il 25 gennaio 1959 e vinta dai nerazzurri per 2-1. Nella stagione 1959-1960 diviene titolare al posto di Bob Lovati.

Rimane in biancoceleste fino al termine del campionato 1967-1968 per poi trasferirsi al Palermo. La sua ultima gara con Lazio coincide, come per la partita di esordio, con un'altra sconfitta casalinga per 1-2, il 9 giugno 1968 contro il Bari.

Il suo curriculum con la casacca laziale è di 287 partite ufficiali di cui 268 in campionato tra serie A e serie B e 19 in Coppa Italia. In carriera ha totalizzato complessivamente 187 presenze in Serie A e 100 in Serie B.

AllenatoreModifica

Ha concluso la sua carriera da calciatore ed ha iniziato quella da allenatore nella squadra del suo paese, la Larcianese di Larciano (in provincia di Pistoia), portandola, in veste di allenatore-giocatore, al primo grande risultato mai raggiunto prima dalla società toscana; nel 1975 la guidò infatti alla finale nazionale della Coppa Italia Dilettanti, proprio nello stadio che lo vide protagonista in maglia biancoceleste: lo Stadio Olimpico di Roma.

Fu anche allenatore di un'altra squadra nella quale aveva già militato come calciatore, ossia il Siena, guidato per una sola stagione, quella 1979-1980. Le annate successive è invece sulle panchine di formazioni toscane come Sangiovannese e Livorno.[7] Nella stagione 1983-1984 sostituì Saul Malatrasi sulla panchina del Pontedera.[8] Dopo aver guidato l'Olbia[9], nei due anni successivi allenò la Massese.[10] Tornò al Pontedera nella stagione 1988-1989, venendo sostituito a campionato in corso da Renzo Ronchi.[11] Segue un'annata, la 1989-1990, alla guida della formazione del Cuoiopelli.[12]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1956-1957   Montecatini IV Serie 12 -? - - - - - - - - - 12 -?
1957-1958   Foligno PC ? -? - - - - - - - - - ? -?
1958-1959   Lazio A 8 -10 CI1+CI2 2+1 -2 + -1 - - - - - - 11 -13
1959-1960 A 25 -32 CI 1 -1 - - - - - - 26 -33
1960-1961 A 12 -16 CI 3 -3 - - - - - - 15 -19
1961-1962 B 38 -28 CI 3 -1 - - - - - - 41 -29
1962-1963 B 38 -31 CI 1 -3 - - - - - - 39 -34
1963-1964 A 32 -22 CI 0 -0 - - - - - - 32 -22
1964-1965 A 31 -30 CI 2 -0 - - - - - - 33 -32
1965-1966 A 30 -32 CI 3 -4 - - - - - - 33 -36
1966-1967 A 31 -31 CI 2 -2 - - - - - - 33 -33
1967-1968 B 23 -17 CI 1 -0 - - - - - - 24 -17
Totale Lazio 268 -249 19 -17 - - - - 287 -266
1968-1969   Palermo A 14 -15 CI ? -? - - - - - - 14+ -15+
1969-1970 A 3 -0 CI ? -? - - - - - - 3+ -0+
Totale Palermo 17 -15 ? -? - - - - 17+ -15+
1970-1971   Siena D 17 -? - - - - - - - - - 17 -?
1971-1972 D 29 -? - - - - - - - - - 29 -?
Totale Siena 46 -30 ? -? - - - - 46 -30
Totale carriera 345+ -296+ 19+ -17+ - - - - 364+ -313+

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

 
Cei e il compagno di squadra laziale Dolso alzano la Coppa dell'Amicizia vinta l'11 settembre 1966 contro la Roma.

  Coppa Italia: 1

Lazio: 1958

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1980, edizioni Panini, p.287
  2. ^ Giulio Corsi, 33 anni fa la tragedia fotocopia di Idilio Cei - Cronaca, su il Tirreno, 16 luglio 2014. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  3. ^ https://necrologie.repubblica.it/necrologi/1996/Idilio-Cei-1996-03-24
  4. ^ Allo stadio "Idilio Cei" 1500 spettatori per sorridere insieme a vip della tv e dello sport in nome della solidarietà Archiviato il 17 luglio 2010 in Internet Archive. Gonews.it
  5. ^ Va in scena nel weekend il 13º Memorial Idilio Cei iltirreno.gelocal.it
  6. ^ Marco Sappino, Dizionario del calcio italiano, vol. 1, Baldini & Castoldi, novembre 2000, p. 143.
  7. ^ Bruno Damari, Amaranto story 2, Livorno, Il Quadrifoglio, 1997.
  8. ^ Beltrami, 1985, p. 299.
  9. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Panini edizioni, 1986, p. 305.
  10. ^ Beltrami, 1987, p. 309.
  11. ^ Beltrami, 1990, p. 325.
  12. ^ Storia della società Archiviato il 30 gennaio 2012 in Internet Archive. Cuoiopelli1954.it

BibliografiaModifica

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1985. Modena, Panini, 1984.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1987. Modena, Panini, 1986.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1990. Modena, Panini, 1989.

Collegamenti esterniModifica