Apri il menu principale
Ignis
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Ignis cycling team 1964.jpg
La squadra nel 1964
Informazioni
NazioneItalia Italia
Debutto1956
Scioglimento1965
SpecialitàStrada, Pista
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

La Ignis era una squadra maschile italiana di ciclismo su strada, attiva tra i professionisti dal 1956 al 1965.

Fondata e sponsorizzata da Giovanni Borghi, patron dell'azienda varesina di elettrodomestici Ignis, la squadra venne portata al successo dal forte velocista spagnolo Miguel Poblet, che in sei stagioni con il team vinse sedici tappe al Giro d'Italia. Gareggiarono per il team anche campioni come Pierino Baffi, Ercole Baldini, Pasquale Fornara e Gastone Nencini.

Indice

StoriaModifica

Già nel 1955, prima della nascita del Gruppo Sportivo, Ignis sponsorizzò la Nazionale spagnola in gara al Giro d'Italia; due anni dopo il G.S. Ignis partecipò al Giro d'Italia in associazione alla Nazionale spagnola, con una formazione di soli ciclisti spagnoli, capitanata da Miguel Poblet, che vinse quattro tappe.

Dal 1958 al 1961 Poblet, divenuto il leader del Gruppo Sportivo, si aggiudicò altre dodici frazioni al Giro d'Italia, tre in ciascuna delle quattro edizioni. Il Giro d'Italia 1960 vide Ignis imporsi anche in altre quattro tappe (due con Dino Bruni, una con Pierino Baffi e Roberto Falaschi) e nella classifica a squadre.

Per il 1962 Borghi riunì in un'unica formazione le squadre Ignis, Fides e Bianchi, lanciando una nuova squadra senza marchi, il "Club dei Moschettieri", equipaggiata di biciclette Bianchi anch'esse senza marchio; il nome della squadra era destinato a pubblicizzare la presenza in squadra dei "tre moschettieri" Baldini, Nencini e Arnaldo Pambianco[1]. La nuova squadra partecipò al Giro d'Italia con il nome di "Moschettieri", vincendo tre tappe con i gregari Giuseppe Tonucci, Bruno Mealli e Nino Assirelli; fu invitata anche per la prima volta al Tour de France, come "Ignis", aggiudicandosi una frazione con Rino Benedetti.

Nel triennio seguente la squadra venne ridimensionata, arrivarono comunque alcuni successi nella stagione 1965, l'ultima di attività per il team, con Adriano Durante sia al Giro d'Italia (due tappe vinte) che al Tour de France (una vittoria). Proprio alla Grande Boucle Ignis gareggiò con una squadra mista insieme a Molteni (entrambe le società fornirono cinque uomini).

Negli anni seguenti, dal 1966 al 1968, Ignis proseguì l'attività ciclistica sponsorizzando soltanto la squadra della pista, attiva già dal 1957. Vestirono negli anni la maglia Ignis diversi sprinter di fama tra cui Antonio Maspes, Sante Gaiardoni, Giuseppe Ogna, Valentino Gasparella e Giuseppe Beghetto, ma anche mezzofondisti (Domenico De Lillo, Guillermo Timoner), inseguitori e seigiornisti (Mino De Rossi, Fritz Pfenninger)[2].

CronistoriaModifica

AnnuarioModifica

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
1956 -   Ignis-Varese Pro ? Dir. sportivi: ?
1957 -   Ignis-Doniselli Pro Doniselli Dir. sportivi: ?
1958 -   Ignis-Doniselli Pro Doniselli Dir. sportivi: Adolfo Leoni, Joaquín Rubio
1959 -   Ignis-Fréjus Pro Fréjus Dir. sportivi: Pierino Bertolazzi
1960 -   Ignis Pro ? Dir. sportivi: Pierino Bertolazzi, Giovanni Proietti
1961 -   Ignis Pro ? Dir. sportivi: Pierino Bertolazzi, Giovanni Proietti
1962 -   Ignis-Moschettieri Pro Bianchi Dir. sportivi: Giuseppe De Grandi, Giovanni Proietti
1963 -   Ignis Pro ? Dir. sportivi: Alfredo Casati
1964 -   Ignis Pro ? Dir. sportivi: Faliero Masi, Renato Morandi, Miguel Poblet, Giovanni Proietti
1965 -   Ignis Pro Torelli Dir. sportivi: Ercole Baldini

PalmarèsModifica

Grandi GiriModifica

Partecipazioni: 9+1 (1955[3], 1956, 1957, 1958, 1959, 1960, 1961, 1962, 1964, 1965)
Vittorie di tappa: 25+1[4]
1955: 1 (Bernardo Ruiz)[3]
1957: 4 (4 Miguel Poblet)
1958: 3 (3 Miguel Poblet)
1959: 3 (3 Miguel Poblet)
1960: 7 (3 Poblet, 2 Bruni, Baffi, Falaschi)
1961: 3 (3 Miguel Poblet)
1962: 3 (Tonucci, Mealli, Assirelli)
1965: 2 (2 Adriano Durante)
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 1
1960: Squadre
Partecipazioni: 2 (1962, 1965[5])
Vittorie di tappa: 2
1962: 1 (Rino Benedetti)
1965: 1 (Adriano Durante)
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 0
Partecipazioni: 1 (1958)
Vittorie di tappa: 0
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 0

Classiche monumentoModifica

1957, 1959 (Miguel Poblet)

NoteModifica

  1. ^ Costituito ieri da Borghi il Club dei Moschettieri» (PDF), in L'Unità, 8 novembre 1961. URL consultato il 4 gennaio 2019.
  2. ^ (FR) Ignis (1965), su memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  3. ^ a b Igni presente come sponsor della Nazionale spagnola.
  4. ^ Giro d'Italia (PDF), su almanaccodelciclismo.it. URL consultato il 4 gennaio 2019.
  5. ^ Squadra mista composta da cinque ciclisti della Ignis e cinque della Molteni.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo