Igor' Nikolaevič Rodionov

generale e politico sovietico
Igor' Nikolaevič Rodionov
IN Rodionov 03.jpg

Ministro della Difesa della Federazione Russa
Durata mandato 17 luglio 1996 –
22 maggio 1997
Capo del governo Viktor Černomyrdin
Predecessore Michail Kolesnikov
Successore Igor Sergeev

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica
(1956-1991)
Rodina
(1999-2014)
Università Military Academy of the General Staff of the Armed Forces of Russia
Igor' Nikolaevič Rodionov
Igor Rodionov.jpg
Rodionov in uniforme durante il suo periodo come ministro della difesa
NascitaKurakino, 1º dicembre 1936
MorteMosca, 19 dicembre 2014 (78 anni)
Dati militari
Paese servitoUnione Sovietica Unione Sovietica
Russia Federazione Russa
Forza armataFlag of the Soviet Red Army.svg Esercito sovietico
Flag of the Russian Federation Ground Forces.svg Forze terrestri russe
Anni di servizio1954 - 1997
GradoGenerale d'armata
GuerreGuerra sovietico-afghana
Comandante di17ª Divisione fucilieri
40ª Armata
Distretto militare transcaucasico
Ministero della difesa della Federazione Russa
DecorazioniOrdine della Bandiera Rossa
Altre carichepolitico
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Igor' Nikolaevič Rodionov (in russo: Игорь Николаевич Родионов?; Kurakino, 1º dicembre 1936Mosca, 19 dicembre 2014[1]) è stato un generale e politico russo.

Carriera militareModifica

Rodionov prestò servizio come ufficiale dell'Armata Rossa in Germania, in Cecoslovacchia e nella Russia Orientale. Comandò un reggimento della 24ª Divisione fucilieri motorizzati (la cosiddetta "Divisione di ferro"), nel distretto militare dei Carpazi, dal 1970 al 1973. Successivamente comandò la 17ª Divisione fucilieri motorizzati. Dal 1985 al 1986 comandò la 40ª Armata in Afghanistan.

Carriera politicaModifica

Nel 1996, il presidente della Federazione Russa Boris Nikolaevič El'cin sostituì il proprio ministro della difesa con il generale Rodionov. Dal 1999 al 2014 è stato membro della Duma, per il partito Rodina, ed ha fatto parte della Commissione sulla sicurezza nazionale, presiedendo anche l'Unione degli appartenenti alle Forze Armate.

OnorificenzeModifica

  Ordine della Bandiera Rossa (URSS)
  Ordine della Stella Rossa (URSS) (2)
  Ordine del Servizio alla patria nelle forze armate di II Classe (URSS)
  Ordine del Servizio alla patria nelle forze armate di III Classe (URSS)

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN165218851 · ISNI (EN0000 0001 1582 9899 · LCCN (ENn93105464 · WorldCat Identities (ENlccn-n93105464
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie