Il Grinch

racconto scritto dal Dr. Seuss
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Il Grinch (disambigua).
Il Grinch
Titolo originaleHow the Grinch Stole Christmas!
Ted Geisel NYWTS.jpg
L'autore impegnato con i disegni della storia
AutoreDr. Seuss
1ª ed. originale1957
1ª ed. italiana2000
Genereracconto
Sottogenerefantasy
Lingua originaleinglese
ProtagonistiGrinch

Il Grinch (How the Grinch Stole Christmas!) è un racconto per bambini scritto in versi in rima dal Dr. Seuss, con illustrazioni dell'autore. Venne pubblicato come libro dalla Random House nel 1957, e più o meno allo stesso tempo in un numero del Redbook.[1] Il libro critica la commercializzazione del Natale. Basandosi su un sondaggio online del 2007, la National Education Association nominò il libro come uno dei suoi "Teachers' Top 100 Books for Children".[2] È stato uno dei "Top 100 Picture Books" di sempre in un sondaggio del 2012 dello School Library Journal.[3] Il libro è stato adattato nel 1966 nel film d'animazione televisivo Il Grinch e la favola di Natale!, nel 2000 nell'omonimo film con protagonista Jim Carrey e nel 2018 nell'omonimo film d'animazione.

TramaModifica

Il Grinch vive in una grotta in cima al Monte Crumpit, situato sopra il paese di Chistaqua. Il Grinch è un personaggio burbero con un cuore "di due taglie più piccolo", che odia particolarmente il Natale. Alla Vigilia di Natale si stufa infine di vedere le decorazioni e sentire tutta la musica e i canti nel villaggio, e desidera di poter impedire al giorno di Natale di arrivare a Chistaqua. Quando vede il suo cane, Max, con la neve su tutto il muso a forma di una barba, decide di travestirsi da Babbo Natale e rubare il Natale.

Il Grinch si fa un cappotto e un cappello da Babbo Natale e traveste l'innocente Max da renna. Caricatisi dei sacchi vuoti su una slitta, viaggia verso Chistaqua con qualche difficoltà. Nella prima casa viene quasi scoperto da Cindy Chi Lou, una piccola e dolce Chi che si sveglia e lo vede rubare l'albero di Natale. Fingendo di essere Babbo Natale, il Grinch dice a Cindy Lou che sta solo portando l'albero nella sua officina per ripararlo, quindi le dà da bere e la rimanda a letto. Procede poi a svuotare tutte le case di cibo, regali, alberi, vischio e calze sul camino, portando via anche le decorazioni del villaggio.

Portandosi dietro la refurtiva, il Grinch e Max tornano sul monte Crumpit. Prima di far cadere la slitta carica dalla montagna, il Grinch aspetta di sentire un triste grido dai Chi. Tuttavia, nel villaggio, i Chi cominciano gioiosamente a cantare canzoni di Natale, a dimostrazione che lo spirito del Natale non dipende da cose materiali. Il Grinch comincia a capire il vero significato del Natale, anche se lo fa appena in tempo per impedire alla refurtiva di finire oltre il dirupo, e mentre cerca di impedire alla slitta di cadere il suo cuore si ingrandisce a dismisura concedendogli la forza necessaria per sollevare la slitta. Così riporta tutto ai Chi e partecipa alla festa, avendo l'onore di affettare l'arrosto.

NoteModifica

  1. ^ Stan Zielinski, Collecting Children's Picturebooks: Dr. Seuss — Redbook Magazine Original Stories, 1stedition.net, 20 giugno 2006. URL consultato il 9 settembre 2010.
  2. ^ National Education Association, Teachers' Top 100 Books for Children, su nea.org, 2007. URL consultato il 19 agosto 2012.
  3. ^ Bird, Elizabeth, Top 100 Picture Books Poll Results, School Library Journal "A Fuse #8 Production" blog, 6 luglio 2012. URL consultato il 19 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2012).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura