Il cacciatore di indiani

film del 1955 diretto da André De Toth
Il cacciatore di indiani
Titolo originaleThe Indian Fighter
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1955
Durata85 min
Rapporto2,35 : 1
Generewestern
RegiaAndré De Toth
SoggettoRobert L. Richards
SceneggiaturaFrank Davis, Ben Hecht
ProduttoreWilliam Schorr
Casa di produzioneBryna Productions
FotografiaWilfred M. Cline
MontaggioRichard Cahoon
Effetti specialiDave Koehler
MusicheFranz Waxman
ScenografiaWiard Ihnen
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il cacciatore di indiani (The Indian Fighter) è un film del 1955 diretto da André De Toth.

È un film western statunitense con Kirk Douglas, Elsa Martinelli e Walter Matthau.

TramaModifica

Dopo la fine della guerra civile, Johnny Hawks (Kirk Douglas) torna nel West; un tempo cacciatore d'indiani, in seguito rappacificato con la tribu' del capo Nuvola Rossa. Riceve l'incarico di guidare una carovana in pieno territorio Sioux, oramai in pace. Tuttavia, alcuni cercatori di oro uccidono il fratello di Nuvola Rossa: si scatena così la reazione degli indiani, i quali attaccano il forte dei soldati. Hawks si allontana dal forte assediato, cattura i veri responsabili della rivolta indiana, e li consegna al capo Nuvola Rossa. La pace potrà tornare tra i bianchi e gli indiani.

ProduzioneModifica

Il film, diretto da André De Toth su una sceneggiatura di Frank Davis e Ben Hecht con il soggetto di Robert L. Richards,[1] fu prodotto da William Schorr per la Bryna Productions[2]. È stato girato a Bend, negli splendidi paesaggi dell'Oregon.[3].

PromozioneModifica

Le tagline sono:.[4]

  • "The Indian Fighter and the Girl...a love as fierce as a fire arrow!".
  • "Only one man has the power to stop a war.".

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo The Indian Fighter negli Stati Uniti dal 21 dicembre 1955[5] al cinema dalla United Artists.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

  • in Belgio il 2 marzo 1956
  • in Germania Ovest il 20 aprile 1956 (Zwischen zwei Feuern)
  • in Svezia il 18 maggio 1956 (Indian Fighter)
  • in Francia il 6 giugno 1956 (L'or des Sioux)
  • in Finlandia il 7 settembre 1956 (Kahden tulen välissä)
  • in Francia il 7 settembre 1956 (Parigi)
  • in Austria nel novembre del 1956 (Zwischen zwei Feuern)
  • in Portogallo l'11 luglio 1957 (O Caçador de Índios)
  • in Turchia il 17 ottobre 1957
  • in Danimarca il 31 gennaio 1958 (Indian Fighter)
  • in Brasile (A Um Passo da Morte)
  • in Ungheria (Az indián harcos)
  • in Polonia (Indianski wojownik)
  • in Jugoslavia (Indijanski borac)
  • in Spagna (Pacto de honor)
  • in Italia (Il cacciatore di indiani)

AccoglienzaModifica

Critica italianaModifica

Secondo il Morandini il film è un "discreto western, girato in Cinemascope, quasi filoindiano". Si segnala l'interpretazione di Douglas "che fa la parte del leone".[6] Secondo Leonard Maltin il film è un "emozionante racconto"... "attraverso il selvaggio territorio indiano".[7]

NoteModifica

  1. ^ Il cacciatore di indiani - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  2. ^ a b Il cacciatore di indiani - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  3. ^ Il cacciatore di indiani - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  4. ^ (EN) Il cacciatore di indiani - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  5. ^ a b Il cacciatore di indiani - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  6. ^ Il cacciatore di indiani - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  7. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 312, ISBN 8860181631. URL consultato il 22 dicembre 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema