Il cappello sulle ventitré

Il cappello sulle ventitré
PaeseItalia
Anno1983 - 1986
Generevarietà, erotico
Edizioni4
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttorePaolo Mosca,
Federico Monti Arduini,
Rosa Fumetto
RegiaFernanda Turvani,
Mauro Macario,
Mario Landi,
Angelo Zito,
Raoul Morales
ProduttoreAlberto Argentini
Rete televisivaRai Due

Il cappello sulle ventitré è stato un programma televisivo trasmesso da Raidue dal 1º gennaio 1983[1] al 27 settembre 1986[2] nel palinsesto delle trasmissioni di seconda serata del sabato.

StoriaModifica

Il programma, trasmesso dallo studio Fiera 3 di Milano, ricostruiva l'atmosfera dei night club dell'epoca ed era caratterizzato da un alto contenuto di erotismo, considerati i canoni Rai del tempo ma anche di epoche successive. Oltre a numeri musicali, di danza e di prestidigitazione, ospitava, infatti, diversi striptease, che, pur nei limiti di una presentazione molto elegante, arrivavano al nudo integrale[3]. Le spogliarelliste più note del programma restano probabilmente Serena Grandi e Pamela Prati, tra le italiane, e le Crazy Girls come Rosa Fumetto, Trucula Bon Bon, Olga Waterproof e Diva Terminus.

Nell'estate 1983 (per 9 puntate) e nell'estate 1984 (per 10 puntate) è andato in onda Viaggio nel cappello sulle ventitré con lo scopo di "curiosare dentro il cappello e pescare i momenti migliori"[4].

Prima stagioneModifica

La prima stagione, dal 1 gennaio al 23 luglio 1983, curata da Alberto Argentini, era costituita da 26 puntate, dirette da Fernanda Turvani (le prime 14) e da Mauro Macario (le seconde 12), con musiche originali composte da Pino Presti per le prime puntate e da Aldo Buonocore per quelle successive. Lo spettacolo era prevalentemente a carattere musicale, con ospiti italiani e internazionali e qualche concessione ad atmosfere da night club. I primi conduttori, per 4 settimane, sono stati Gino Paoli e Ombretta Colli.

Seconda stagioneModifica

La seconda stagione, 34 puntate dal 15 ottobre 1983 al 18 agosto 1984, era ancora curata da Alberto Argentini, con la direzione musicale di Aldo Buonocore e la regia di Mario Landi. La conduzione passò al solo Paolo Mosca, con la partecipazione di Federico Monti Arduini, che contribuirono anche ai testi dello show, e con la partecipazione della cabarettista Livia Cerini nei panni dell'improbabile seduttrice "Sex Symbol degli anni '90" (e si noti bene che si era in pieni anni '80).

Terza stagioneModifica

La terza stagione, 28 puntate dal 3 novembre 1984 al 27 luglio 1985, era curata da Raoul Morales e Ninni Di Lauro e diretta da Angelo Zito (le prime 12 puntate) e da Mario Landi (le rimanenti 16).

Quarta stagioneModifica

La quarta stagione, 29 puntate dal 9 novembre 1985 al 27 settembre 1986, era scritta da Federico Monti Arduini, Paolo Mosca e Raoul Morales, diretto da Raoul Morales, presentato da Federico Monti Arduini, Paolo Mosca e Rosa Fumetto.

NoteModifica

  1. ^ Radiocorriere TV, 1982, n. 52, p. 29
  2. ^ Radiocorriere TV, 1986, n. 38, p. 93
  3. ^ Alessandro Dell'Orto, Soggetti smarriti, WLM, Bergamo, 2013, p. 89
  4. ^ Stefania Barile, Maria Rosaria Omaggio, Radiocorriere TV, 1984, n. 35, p. 12

BibliografiaModifica

  • Gianni Rossi, Alla maniera di «Paris la nuit», Radiocorriere TV, 1983, n. 3 , p. 79