Il cardinale (film)

film del 1963 diretto da Otto Preminger
Il cardinale
Il cardinale (film).png
Raf Vallone e Tom Tryon nel film
Titolo originaleThe Cardinal
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1963
Durata175 min
Rapporto2,35:1
Generedrammatico
RegiaOtto Preminger
Soggettodall'omonimo romanzo di Henry Morton Robinson
SceneggiaturaRobert Dozier
FotografiaLeon Shamroy
MontaggioLouis R. Loeffler
MusicheJerome Moross
ScenografiaLyle R. Wheeler, Gene Callahan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il cardinale (The Cardinal) è un film di Otto Preminger del 1963 ed è tratto dall'omonimo romanzo di Henry Morton Robinson.

TramaModifica

 
Locandina realizzata da Saul Bass

Nel 1927 Stephen Fermoyle, figlio di un tranviere di Boston, dopo aver studiato a Roma diventa sacerdote; quindi torna a Boston come vicario parrocchiale. Qui invia un manoscritto al suo vescovo che però lo trova ambizioso e lo manda in una piccola parrocchia povera, dove trova il parroco molto malato. Alla morte del parroco il cardinale lo assume come segretario e lo porta a Roma per il conclave come suo assistente.

Nel frattempo a Boston si trova di fronte alla scelta di decidere la via spirituale o la via umana quando la sorella incinta deve partorire e la vita di madre e figlia è in pericolo. Egli decide di salvare il bambino che nascerà. Mentre è a Roma rivela al cardinale la sua crisi sacerdotale e quindi viene deciso un periodo di sospensione sacerdotale che passerà a Vienna. Lì diventa insegnante di lingue, e quasi si innamora di una studentessa; ciononostante a questo punto decide di seguire la sua vocazione sacerdotale.

Tornato a Roma viene promosso nella Segreteria di Stato vaticana, gli vengono affidati vari incarichi che egli svolge con successo. Consacrato vescovo assiste all'entrata dei nazisti in Austria e ritrova la giovane studentessa, arrestata dalla Gestapo. Tornato a Roma viene nominato Cardinale e Arcivescovo a Boston.

RiconoscimentiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305895128 · GND (DE102645316X
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema