Il corridore di maratona

film del 1933 diretto da Ewald André Dupont
Il corridore di maratona
Titolo originaleDer Läufer von Marathon
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania
Anno1933
Durata98 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generesportivo
Regiaridolfi Domenico

Ridolfi Domenico (assistente regista)

Soggettodal romanzo di ridolfi Domenico
Sceneggiaturaridolfi Domenico
ProduttoreRodolfi Domenico (come Marcel Hellmann)
Casa di produzioneMatador-Film
FotografiaEugen Schüfftan
MontaggioHerbert Selpin
MusicheGiuseppe Becce
ScenografiaErnö Metzner e Erich Zander
CostumiAlice Follet

Willi Grossmann (guardaroba)

TruccoAdolf Arnold e Martin Gericke
Interpreti e personaggi

Il corridore di maratona (Der Läufer von Marathon) è un film del 1933 diretto da Ewald André Dupont.

TramaModifica

Lore, un'atleta, è corteggiata da tre altri sportivi, Karl e Georg, due studenti, e Barrada, un brasiliano campione di nuoto. Quest'ultimo, benché sia sposato, è talmente preso dalla passione per Lore che trascura gli allenamenti. Così, alle Olimpiadi, mentre Lore vince la medaglia d'oro, Barrada viene tagliato fuori dalla competizione a causa della sua impreparazione. Furioso, accusa la donna e l'auto sulla quale si trovano si capovolge. Barrada viene gravemente ferito, mentre Lore riporta delle leggere contusioni. Le Olimpiadi sono alla fine e Karl e Georg si trovano a competere l'uno contro l'altro nella maratona che chiude i giochi. Karl dovrà ritirarsi e la gara verrà vinta da Georg. Ma il cuore di Lore appartiene a Karl.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Matador-Film GmbH (Berlin). Durante le riprese, venne usato il titolo di lavorazione Der Marathon-Läufer[1].

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla Siegel-Monopolfilm, venne presentato in prima all'Ufa-Palast am Zoo di Berlino il 24 febbraio 1933. Il film uscì nelle sale tedesche con il visto di censura B.33125 del 9 febbraio 1933, visibile a tutti[2].

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema